tipress
BERNA
28.10.20 - 16:150

Già pronte le misure per ridurre l’impatto economico della pandemia

Il Consiglio federale ha adottato una modifica dell’ordinanza "COVID-19 assicurazione contro la disoccupazione"

Anche ai lavoratori su chiamata sarà riconosciuto il diritto all’indennità per lavoro ridotto.

BERNA - A seguito del crescente numero di casi confermati, il Consiglio federale ha inasprito le misure di contenimento del virus.

Attenuare le ripercussioni - Questa decisione comporta delle conseguenze anche per l’economia ma – diversamente dalla scorsa primavera – ora esistono già le basi legali (cioè la legge COVID-19) che permettono di introdurre provvedimenti mirati per attenuare le ripercussioni della pandemia. Pertanto il margine di manovra rientra adesso nel quadro del diritto ordinario, a differenza di quanto accadeva lo scorso marzo.

Lavoro ridotto - Nello specifico il Consiglio federale ha adottato una modifica dell’ordinanza "COVID-19 assicurazione contro la disoccupazione", che riconosce anche ai lavoratori su chiamata il diritto all’indennità per lavoro ridotto. L’ordinanza permette di applicare senza interruzione le disposizioni principali sull’indennità per lavoro ridotto durante la pandemia.

Arginare l'impatto economico - Per il Consiglio federale è fondamentale arginare l’impatto economico. L’obiettivo è evitare per quanto possibile chiusure totali di aziende, che comporterebbero conseguenze di ampia portata.

Ciononostante è prevedibile che determinati settori e imprese vengano duramente colpiti. Da quando è iniziata questa crisi il Consiglio federale ha adottato misure di portata storica per attenuare le ripercussioni economiche, con l’obiettivo di preservare posti di lavoro e fonti di redditto. Questo intervento ha permesso di evitare un crollo più grave e molte delle misure potranno essere ancora utilizzate.

• Un esempio è dato dalle prestazioni di sostegno dell’assicurazione contro la disoccupazione, in particolare l’indennità per lavoro ridotto, per la quale il Consiglio federale ha prolungato la durata di riscossione da 12 a 18 mesi. La legge COVID-19 ha permesso di integrare nel diritto ordinario e quindi di perennizzare diverse misure introdotte in primavera in virtù del diritto di necessità.
• La legge COVID-19 fornisce inoltre al Consiglio federale la base legale per consentire ai lavoratori indipendenti e alle persone assimilabili a un datore di lavoro di ricevere l’indennità di perdita di guadagno (IPG) per il coronavirus nel caso in cui debbano interrompere o limitare fortemente la loro attività a seguito delle misure disposte per far fronte all’epidemia di COVID-19.
• Inoltre, questa base legale permette alla Confederazione di co-finanziare provvedimenti cantonali per i casi di rigore a beneficio delle imprese più colpite. La Confederazione e i Cantoni stanno lavorando all’IPG per il coronavirus e alla regolamentazione per i casi di rigore e provvederanno, tenendo conto della legge COVID-19, a una loro rapida attuazione.
• La legge COVID-19 prevede infine misure di sostegno per i settori sport, cultura e trasporti pubblici.

Misure e strategie efficaci - Le misure adottate finora si sono dimostrate adeguate ed efficaci. Il Consiglio federale osserva monitora con costanza gli sviluppi economici ed esamina l’eventuale necessità di intervento.

La strategia di procedere passo per passo e di concentrarsi su misure mirate laddove necessario si è finora dimostrata valida. La scorsa primavera, durante la situazione straordinaria dichiarata a livello nazionale in conformità con la legge sulle epidemie, il Consiglio federale ha potuto emanare ordinanze urgenti secondo il diritto di necessità che si discostano dal diritto ordinario. Nel mese di giugno 2020 è stata revocata la situazione straordinaria, pertanto da allora si applica la situazione particolare secondo la legge sulle epidemie.

Diversamente dallo scorso marzo, il margine di manovra del Consiglio federale rientra di nuovo nel diritto ordinario.

Indennità per lavoro ridotto per i collaboratori su chiamata - La regolamentazione prevede il diritto all’indennità di lavoro a ridotto per i collaboratori su chiamata vincolati da un rapporto di lavoro a tempo indeterminato e impiegati da almeno sei mesi. La modifica entra retroattivamente in vigore il 1° settembre 2020. In tal modo si garantisce a questa categoria di lavoratori un diritto ininterrotto all’ILR da marzo 2020. Il diritto è limitato al 30 giugno 2021.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Şerife Vurşan 4 sett fa su fb
👍😀🎄🎄🎄
matrix61 4 sett fa su tio
Si certo diminuire i stipendi dai 100000 in su!
Paolo Grimaldi 1 mese fa su fb
https://m.ilgiornale.it/news/cronache/ospedali-lombardi-collasso-i-video-mostrano-unaltra-realt-1899529.html?utm_term=Autofeed&utm_medium=Social&utm_source=Facebook#Echobox=1603915149
Jonathan Bopp 1 mese fa su fb
Vi lascio il ccp 60-152698-7
Luca Bonanomi 1 mese fa su fb
Parlano di misure, ma in realtà intendono debiti. Qualcuno veramente pensa che i debiti non li pagherà nessuno? In un modo o nell'altro i debiti si pagano sempre, spesso con quella che J. M. Keynes definiva "la più subdola e iniqua delle tasse", l'inflazione.
Giancarlo Panico 1 mese fa su fb
Luca Bonanomi altre soluzioni?
Luca Bonanomi 1 mese fa su fb
Giancarlo Panico non "altre", ma bensì soluzioni. I debiti non lo sono, semmai sono un problema.
Sarah Chiaramonte 1 mese fa su fb
Luca Bonanomi allora stampiamo soldi e regaliamoli no? 😀 se ha delle soluzioni concrete ed attuabili le esponga, a lamentarsi siamo bravi tutti.
Luca Bonanomi 1 mese fa su fb
Sarah Chiaramonte stampare soldi è il sistema migliore per creare inflazione.
Sarah Chiaramonte 1 mese fa su fb
Appunto, proponga soluzioni al posto di sfornare lamentele, siccome su facebook siamo tutti tuttologi
Luca Bonanomi 1 mese fa su fb
Sarah Chiaramonte tuttologa sarà lei. Le mie non sono lamentele ma bensì considerazioni. Molti invocano misure che avranno effetti devastanti sull'economia pensando che tanto poi lo stato sistemerà tutto, ma non è così. Lo stato non crea ricchezza, e la ricchezza bruciata col lock down non verrà restituita da nessuno.
Sonia Merzaghi 1 mese fa su fb
Dovrebbero incominciare a pagare quelli che veramente hanno subito danni economici non quelli che poi si comperano le ferrari.
Valerio Maffioli 1 mese fa su fb
Sonia Merzaghi
Valerio Maffioli 1 mese fa su fb
Davide Pereira 1 mese fa su fb
Per i piccoli imprenditori invece nessun diritto alle prestazioni?
Julio Dieguez 1 mese fa su fb
Vuoi acquistare con le indennità una Ferrari anche tu?🤣
Davide Pereira 1 mese fa su fb
Vorrei poter tirare la fine del mese ...
Julio Dieguez 1 mese fa su fb
Davide Pereiraconcordo pienamente con te, siamo nella stessa situazione, per molti anche con rischio di fallimento. La mia era una battuta ironica indirizzata a quella gente che anche in caso di lockdown hanno uno stipendio garantito, eppure del tempo libero da trascorrere allegramente.
Filippo Mingoia 1 mese fa su fb
Negrita Linda 1 mese fa su fb
Ma la conferenza stampa???
Sonia Macchi 1 mese fa su fb
Una foto di qualcuno con un telefono intero non c'era?
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VAUD
8 ore
Caso FIFA: Platini e Blatter indagati per truffa
Il procedimento penale riguarda un controverso pagamento da parte di Blatter.
GINEVRA
8 ore
Covid, Ginevra chiede aiuti per 10 miliardi
Il parlamento ginevrino chiede inoltre all'esecutivo federale di estendere gli aiuti a tutte le imprese in difficoltà.
SOLETTA
10 ore
Assalto al portavalori, malviventi in fuga senza bottino
La polizia solettese ha avviato un'importante operazione di ricerca.
BERNA
11 ore
A Berna i ristoranti dovranno chiudere prima
Il cantone ha deciso un ulteriore inasprimento delle misure di protezione contro il coronavirus.
SVIZZERA
13 ore
Sempre meno svizzeri disposti a vaccinarsi
Un sondaggio dell'Ufsp rivela che la percentuale dei favorevoli è crollata dal 60% di marzo al 49% di ottobre.
BERNA 
14 ore
«Evitiamo di annullare tutti i progressi fatti finora»
L'UFSP è consapevole che la gente si sta stancando delle misure restrittive e invita a tenere duro
SVIZZERA
14 ore
Blick bacchettato per violazione della privacy
Il quotidiano ha pubblicato dati privati di una donna, rendendola facilmente identificabile.
SVIZZERA
16 ore
Altri 4'312 casi, 209 ricoveri e 141 decessi
Nelle ultime ventiquattro ore sono stati effettuati 27'266 test, con un tasso di positività del 15,8%.
SVIZZERA
17 ore
Tutti in montagna per sfuggire al virus, è boom di interventi del soccorso alpino
Lo confermano i dati del Club Alpino Svizzero che ha pubblicato i dati dei primi nove mesi del 2021
SVIZZERA
18 ore
Verde metallizzato, ecco la nuova vignetta autostradale
Costerà come sempre 40 franchi e sarà valida dal primo dicembre al 31 gennaio 2022.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile