Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
28.10.20 - 10:170

La maggiore trasparenza fiscale non piace

L'iniziativa è del canton Berna, affinché anche i beni patrimoniali finora non dichiarati vengano tassati

BERNA - No a una maggiore trasparenza fiscale in Svizzera, sull'esempio di quanto già avviene con l'estero mediante lo scambio automatico di dati bancari. È quanto pensa la Commissione dell'economia e dei tributi degli Stati (CET-S) che, per 9 voti a 4, raccomanda di respingere un'iniziativa del canton Berna.

Stando all'iniziativa, se venisse introdotto lo scambio di informazioni all'interno della Confederazione, anche i beni patrimoniali finora non dichiarati potrebbero essere sottoposti a tassazione.

A detta del Canton Berna, infatti, le amministrazioni delle contribuzioni cantonali hanno constatato un considerevole incremento di autodenunce esenti da pena in vista dell'introduzione dello scambio automatico di informazioni: solo nel 2010 erano stati annunciati quasi 10 miliardi di franchi di patrimoni in nero.

Rispondendo nel maggio scorso a un'interpellanza del consigliere nazionale Bruno Storni (PS/TI), il Consiglio federale scriveva che l'amnistia fiscale entrata in vigore nel 2010 ha fatto emergere a fine 2018 un totale di 43,7 miliardi. All'inizio il numero delle autodenunce era piuttosto basso, secondo il governo, ma col passare degli anni è nettamente aumentato quando è risultato chiaro che sarebbe stato implementato uno scambio automatico di informazioni a livello internazionale.

Per l'iniziativa, se venisse introdotto un corrispondente scambio di informazioni all'interno della Svizzera, anche i beni patrimoniali finora non dichiarati potrebbero essere sottoposti a tassazione. Per Berna, una divulgazione di tutti i patrimoni in nero risiede nell'interesse dei cittadini onesti e consente di sgravare le finanze della Confederazione e dei Cantoni.

Stando agli estensori dell'iniziativa, il segreto bancario non verrebbe soppresso, perché i dati bancari sarebbero trasmessi solo agli uffici cantonali delle contribuzioni cantonali, le quali sottostanno da parte loro al segreto fiscale.

Nelle sue considerazioni sull'iniziativa, indica una nota odierna dei servizi parlamentari, la maggioranza della CET-S crede che, prima di adottare una tale misura, sia opportuno attendere la discussione in merito al progetto di riforma dell’imposta preventiva che il Consiglio federale sta elaborando.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Future pandemie: i Cantoni chiedono un comitato specializzato
L'idea è di creare un organo composto in modo paritetico da rappresentanti dei Cantoni e della Confederazione.
FOTO
SVIZZERA
2 ore
1000 persone in marcia a Urnäsch
Il corteo era in programma a Zurigo ma all'ultimo momento è stato spostato nella località appenzellese.
NEUCHÂTEL 
3 ore
Contagiato il 23% degli allievi di una scuola
Un secondo test di massa sarà effettuato martedì tra le persone in quarantena che sono risultate negative
ZURIGO
3 ore
Donna spinta sui binari, «Ho tenuto a terra il responsabile»
Arrestato un 27enne di origini eritree. Il testimone: «Lui si è comportato come se non fosse successo niente».
SVIZZERA
4 ore
«Niente più caramelle vicino alle casse dei supermercati»
La proposta è stata accolta con favore dal Consiglio federale
TURGOVIA
7 ore
15enni su una moto rubata si scontrano con un'auto
I due adolescenti sono finiti in ospedale
FOTO
FRIBURGO
8 ore
Parcheggio sotterraneo distrutto da un incendio
Diversi veicoli sono stati distrutti nella notte
GRIGIONI
8 ore
Tragedia sul Piz Russein: due morti
Sono stati travolti da una valanga a lastroni, che li ha trascinati per quasi 1000 metri.
ZURIGO
19 ore
«Dai 10 anni devono poter decidere se vaccinarsi»
Il tema è di forte attualità. E l'UFSP ha aperto il dibattito anche sui social.
BERNA
23 ore
Quando l'arrivo dei ricchi rischia di farti perdere la casa
L'Oberland bernese attira milionari da tutto il mondo. Il valore delle case è così schizzato alle stelle.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile