Immobili
Veicoli
Deposit
SVIZZERA
28.10.20 - 07:000
Aggiornamento : 10:36

Portogallo e Sudamerica, i paradisi dei pensionati

Quali sono le mete fiscalmente allettanti per trascorrere la vecchiaia? Ecco dove conviene andare per il "buen retiro"

di Redazione

LUGANO - Non chiamatela terza età. La vita dei pensionati, negli ultimi anni, oltre a essersi allungata, è anche migliorata. Ma non per tutti e soprattutto non in tutti i paesi in Europa e nel mondo. Anche per questo motivo sono sempre di più le persone anziane che decidono di andare in uno di quei veri e propri paradisi fiscali per i pensionati. Dove vigono regimi particolari, agevolati e dove la propria pensione non è un sostentamento di sopravvivenza ma finisce per essere un tesoretto per vivere al meglio, anzi alla grande, una seconda giovinezza.

Ma quali sono i paesi? - Storicamente il Portogallo è stato sempre considerato un’isola felice per i pensionati stranieri perché esentati dal pagamento delle tasse sulla pensione per 10 anni, a patto che vivano in Portogallo per almeno 6 mesi all’anno anche se ultimamente alcune restrizioni del Governo hanno un po’ cambiato la fama lusitana. Non a caso il Portogallo è solo al 7° posto nella speciale classifica stilata dal magazine International Living (World’s Best Palces to Retire). Basata su quattro fattori: qualità e costo della vita, assistenza sanitaria e governo.

Sudamerica - La fanno da padrona i paesi del Sudamerica dove a fare la differenza è anche un costo della vita abbastanza basso, oltre ad un regime agevolato per i pensionati. A Panama basta una fedina penale pulita e una rendita di 1.000 dollari al mese per ottenere lo status di “pensionato permanente” e usufruire di sconti su diversi servizi come visite mediche, utenze di luce, acqua e gas, ma soprattutto per le agevolazioni fiscali. Sulla stessa lunghezza d’onda Costa Rica dove è possibile usufruire di grandi sconti (fino al 50%) su molti beni e servizi. In Messico la tessera Inapan garantisce numerose convenzioni con imprese e associazioni con diritti a sconti fino al 55% su beni e servizi di ogni tipo. Giù dal podio l’Ecuador dove la terza età gode del rimborso di tutta l’Iva versata per acquisti e servizi e di un ulteriore sconto del 40% su tutte le bollette. A chiudere la top ten di questa classifica c’è la Spagna dove si distinguono le Isole Canarie, Tenerife, dove c’è un’imposta generale al 6,5%.

L'Australia - Anche l'Australia sta vivendo un grosso fenomeno immigratorio, non solo da parte dei giovani ma anche dei pensionati: il benessere economico del paese permette anche a chi ha una pensione di vivere in modo molto dignitoso.

Europa - Restando in Europa negli ultimi anni è scattata una sorta di corsa ad accaparrarsi i pensionati. Il “Malta retirement programme” prevede un’aliquota fissa è al 15% (con un minimo di 7.500 euro all’anno). Idem Cipro dove non c’è nessuna aliquota per chi ha una pensione inferiore ai 1.500 euro; per chi oscilla tra i 1.500 e i 2.500 euro l’aliquota è del 2,5%. Che diventa del 3% per le pensioni tra i 2.500 e i 3.500. Chi ha una pensione lorda mensile che supera i 3.500 euro paga il 3,5% di tasse. Anche Italia e Grecia stanno cercando di mettersi al passo offendo particolari agevolazioni per il “dopo lavoro”. 

E la Svizzera? Non compare nei primi posti di nessuna di queste classifiche. Motivo? Non tanto la presenza o assenza di agevolazioni fiscali per i pensionati, bensì un costo della vita mediamente alto che incentiva il trasferimento a meno di non scegliere città molto piccole fuori dai centri urbani. 

TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
42 min
Booster e impennata di decessi: «Nessun nesso»
Durante la campagna di richiamo, in Svizzera sono morte un numero di persone superiore alla media.
SVIZZERA
2 ore
Migros richiama gli zigoli dolci contaminati da salmonella
I clienti possono restituire i prodotti corrispondenti e saranno rimborsati del prezzo di acquisto
ARGOVIA
4 ore
Berset, presto eliminati gli obblighi di quarantena e telelavoro
Se lo sviluppo della pandemia continuerà a procedere in modo positivo verrà revocato anche il CovidPass
BERNA
5 ore
Formalmente riuscita l’iniziativa contro l'obbligo vaccinale
Occorrevano 100 mila firme. Ne sono state raccolte 126'089 di cui oltre 125 mila valide.
BERNA
6 ore
Quasi 40 mila nuovi contagi
Sono 14 i nuovi decessi segnalati e 176 le persone ricoverate in ospedale.
SVIZZERA
8 ore
Guadagni persi a causa del Covid, l'assicurazione non dovrà pagare
Il Tribunale federale ha accolto il ricorso di un assicuratore che non dovrà versare 40'000 franchi a un ristoratore.
NEUCHÂTEL
8 ore
A scuola senza mascherina, da lunedì anche a Neuchâtel
La misura, come in altri cantoni romandi, non sarà più obbligatoria nelle classi elementari
FOTO
ARGOVIA
12 ore
Strade ghiacciate, nella notte si sono verificati diversi incidenti
La Svizzera settentrionale è particolarmente toccata, anche stamattina la situazione è precaria. Si segnala un ferito
SONDAGGIO
ZURIGO
14 ore
La violenza contro il personale ospedaliero è in costante aumento
Gli ospedali di tutta la Svizzera segnalano aggressioni da parte dei pazienti
SOLETTA
22 ore
Minacce con pistola su Tiktok, 23enne in arresto
In un live streaming il giovane ha minacciato di sparare a se stesso o ad altri.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile