deposit
SVIZZERA
27.10.20 - 09:530

Meno istruiti, e più malati

In Svizzera le persone con bassa istruzione e origini straniere hanno più problemi psico-fisici. Lo dice l'Ust

BERNA - Le persone con una buona istruzione si sentono più in salute rispetto a coloro che non hanno proseguito gli studi. È quanto emerge a grandi linee dall'indagine effettuata dall'Ufficio federale di statistica (UST) basandosi su dati del 2017.

In pratica, si delinea quello che gli esperti definiscono gradiente sociale, con gli svantaggi sociali che si ripercuotono anche sullo stato di salute, ad esempio a causa di un minor ricorso alle prestazioni mediche, si legge in un comunicato odierno.

Se fra le persone senza formazione post-obbligatoria solo due terzi definiscono il loro stato di salute buono o molto buono, il dato sale a otto su dieci tra le persone con formazione di grado secondario e a nove su dieci per il grado terziario.

L'UST spiega che chi ha un livello di istruzione basso ha più probabilità di soffrire di ipertensione, diabete o di avere livelli di colesterolo elevati, tutti elementi considerati fattori di rischio per le malattie cardiovascolari. Molto più alto anche il rischio di incappare in mal di schiena e dolori articolari, che possono divenire cronici, compromettendo la qualità di vita.

Anche il luogo d'origine influenza lo stato di salute: sovente problemi si manifestano tra le persone della prima generazione immigrate dall'Europa orientale, sudorientale e sudoccidentale.

In tutti i gruppi di popolazione con un passato migratorio vi è un rischio maggiore di sviluppare problemi psichici, come ad esempio la depressione, continua la nota. Le differenze possono in parte essere ricondotte a disparità, ma in particolare e in modo netto anche alla carenza di sostegno sociale.

Più in generale, ad affliggere la popolazione è il problema dell'obesità, fattore che aumenta il rischio di numerose patologie. Anche in questo caso, può essere osservato un notevole gradiente sociale, con una maggiore esposizione dei gruppi con un passato migratorio.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
LUCERNA
5 ore
Esplode un food-truck: gravi due donne
È successo oggi poco dopo mezzogiorno nella località lucernese di Rothenburg
SVIZZERA
5 ore
Covid: 390 persone infettate malgrado la vaccinazione completa
In Svizzera sono oltre quattro milioni le persone che hanno ricevuto due dosi. I contagi sono in linea con le attese
SVIZZERA
6 ore
L'obbligo del test non piace a chi lavora nel settore sanitario
Non c'è unanimità tra chi lavora negli ospedali per quanto riguarda i test obbligatori
SVIZZERA
7 ore
Si rimane sotto i mille casi giornalieri
Sono 827 i contagi registrati nelle ultime 24 ore in Svizzera. 20 i decessi (ma 18 annunciati tardivamente)
SONDAGGIO
SVIZZERA
8 ore
Il braccialetto "green" dei vaccinati accende il dibattito
L'ideatore lo vende come accessorio per promuovere la campagna. Ma il sociologo ritiene che sia «pericoloso»
FRIBURGO
9 ore
Ventiseienne a 212 chilometri orari sull'A12
Si tratta di un conducente domiciliato in Germania. Dovrà comparire davanti a un giudice
SVIZZERA
10 ore
Maltempo: danni per 650 milioni di franchi
È quanto prevedono gli assicuratori cantonali degli edifici. Va meglio rispetto al 2005
SVIZZERA
11 ore
No a un allentamento delle misure, i Cantoni sono d'accordo
Per Lukas Engelberger la situazione attuale è ancora troppo incerta.
ZURIGO
23 ore
La pandemia attira più milionari
In Svizzera la densità di milionari è più alta che altrove e l'M-Club cresce sempre di più.
FOTO
SVIZZERA
1 gior
Greta Thunberg condivide un video sul maltempo in Svizzera
Dopo i temporali delle ultime settimane, Wolhusen ha attirato l’attenzione fuori dai confini confederati.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile