Keystone
Il consigliere di Stato Laurent Kurth, del Dipartimento di sanità neocastellano
Neuchâtel
23.10.20 - 13:310
Aggiornamento : 13:56

Lockdown: Neuchâtel segue Friburgo

Anche il governo neocastellano introduce nuove restrizioni. Locali chiusi alle 23 e niente raduni oltre 3 persone

NEUCHâTEL - Anche il canton Neuchâtel ha adottato oggi una serie di inasprimenti per lottare contro l'epidemia di coronavirus. Tra queste figurano il divieto di raduni di oltre 10 persone su suolo pubblico e privato, la chiusura dei ristoranti alle 23.00, nonché le partite di calcio e hockey su ghiaccio professionistico senza pubblico.

Queste misure, ha spiegato oggi il consiglio di Stato neocastellano, sono necessarie in quanto Neuchâtel è attualmente uno dei cantoni svizzeri più colpiti dalla pandemia. Il numero di contagi è raddoppiato nelle scorse settimane e nell'ultima il tasso di positività per i test effettuati è salito al 50%. Sei pazienti sono ricoverati nelle cure intensive, quattro dei quali sono intubati. Complessivamente il cantone romando registra attualmente 55 malati di Covid-19 in ospedale.

Di fronte a questi numeri, il Consiglio di Stato afferma di non aver avuto altra scelta che di innalzare il livello di allerta al rosso. Le decisioni prese oggi entreranno in vigore domani alle 23.00.

Tra i provvedimenti adottati, come detto, i locali pubblici (bar e ristoranti) dovranno chiudere la saracinesca alle 23.00 al più tardi. Il numero di persone è limitato a quattro persone al massimo, sedute allo stesso tavolo, tranne se della stessa famiglia. I centri fitness e benessere, le piscine e i locali per il bowling saranno vietati, precisa il Consiglio di Stato.

Le autorità hanno anche decretato il divieto di raduni e manifestazioni di oltre di dieci persone negli spazi pubblici e nelle aree private, ad eccezione dei funerali.

Anche le attività musicali collettive (corali e fanfare) sono proibite. L'unica eccezione pronunciata dal governo neocastellanno riguarda la pratica musicale professionistica o nell'ambito di istituzioni di formazione musicale a tempo pieno, per le quali si applica un piano di protezione.

Gli sport di contatto amatoriali (calcio, hockey, pallavolo, sport di combattimento, balli da sala) sono vietati. I club professionistici potranno continuare a disputare partite, ma senza pubblico, e gli allenamenti si faranno individualmente. Si segnala inoltre l'obbligo di indossare la mascherina nelle fiere e nei mercati.

«Per il momento, i cinema e i teatri possono restare aperti e continuare ad accogliere spettatori», ha dichiarato il consigliere di Stato, responsabile della cultura, Alain Ribaux. Ma anche in questi casi restrizioni supplementari potranno essere attuate nei prossimi giorni se i contagi non diminuissero.

Pure i commerci e i musei restano aperti. Tuttavia il numero di persone deve essere limitato a una per 8 metri quadrati, compreso il personale.

«Gli insegnanti della scuola dell'obbligo dovranno portare la mascherina in classe. Una decisione concernente un eventuale insegnamento a distanza per il grado post obbligatorio e le università sarà presa a livello romando domenica sera», ha precisato la consigliera di Stato Monika Maire-Hefti.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
In molti lo temono, in pochi sono disposti a rinunciarci
Il 5G è un argomento sempre caldo, ma il popolo non sembra pronto a separarsi dalla tecnologia di cui fa uso ogni giorno
FRIBURGO
7 ore
Test PCR davanti a una telecamera
Friburgo sta valutando la possibilità di effettuare la procedura tramite videosorveglianza.
BERNA
8 ore
Quest'uomo fa entrare in casa sua solo persone non vaccinate
Solo inquilini "no vax" nell'appartamento di un bernese
NEUCHÂTEL
13 ore
Porta i soldi trovati in Polizia e in cambio non chiede (quasi) nulla
La Polizia neocastellana ha reso noto su Facebook il gesto «da sottolineare» di un cittadino.
SVIZZERA
13 ore
Il costo dei non vaccinati? Venti milioni di franchi al mese
Soltanto durante il mese di luglio, in tutta la Svizzera sono stati effettuati 420'000 test
BERNA
15 ore
Un neonato lasciato all'apposito sportello
Oggi esistono otto installazioni di questo genere, una di queste in Ticino.
SVIZZERA
15 ore
I dipendenti della Confederazione? Sempre di più e meglio pagati
I salari sono ormai in linea con quelli del settore bancario, secondo un'inchiesta della NZZ
SVIZZERA / BELLINZONA
17 ore
Chiesti 4 anni per l'ex quadro della SECO
L'uomo è accusato di corruzione passiva.
SVIZZERA
17 ore
Si rimane sopra i mille contagi
L'UFSP ha registrato due nuovi decessi dovuti al coronavirus (le infezioni sono 1'033). I nuovi ricoveri sono 35.
GINEVRA
20 ore
Infermieri non vaccinati: presto i test saranno obbligatori
La misura è stata annunciata dal responsabile della sanità cantonale ginevrina Mauro Poggia.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile