Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch (AZERBAIJAN DEFENCE MINISTRY / HA)
La Svizzera chiede di porre fine alla violenza in Nagorno-Karabakh.
SVIZZERA
20.10.20 - 17:530

La Svizzera chiede di porre fine alla violenza in Nagorno-Karabakh

Un milione di franchi è stato destinato alle operazioni della Croce Rossa

BERNA - Il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) chiede la cessazione immediata delle violenze nel conflitto del Nagorno-Karabakh e annuncia di aver messo a disposizione un milione di franchi per gli interventi umanitari del Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR).

Nel contempo il DFAE deplora il fatto che le tregue umanitarie del 10 e del 17 ottobre non siano state rispettate, condanna i continui bombardamenti delle aree abitate e ribadisce il suo appello alle parti in conflitto affinché cessino le violenze.

La Svizzera invita inoltre le parti in conflitto a rispettare il diritto internazionale umanitario. «L’osservanza dei principi di distinzione e di proporzionalità e la protezione della popolazione civile e delle persone non coinvolte nei combattimenti ha la massima priorità. Questo comporta anche la rinuncia all’uso di munizioni a grappolo, che non fanno alcuna distinzione tra civili e militari. Solo con mezzi pacifici si potrà trovare una soluzione duratura al conflitto in corso. Il DFAE esorta pertanto le parti in conflitto a riprendere senza indugio e senza condizioni preliminari dei negoziati sostanziali».

La Svizzera sostiene i copresidenti del Gruppo di Minsk dell’OSCE nel loro impegno per arrivare a una soluzione pacifica ed è pronta a mettersi a disposizione per incontri al più alto livello, come ha fatto in passato. Accoglie infine con favore anche gli sforzi dell’ambasciatore Andrzej Kasprzyk, l’incaricato personale della presidenza dell’OSCE per il conflitto, e il suo impegno volto a riprendere il monitoraggio non appena la situazione lo consentirà.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
12 min
I biker di Putin che rombano sulle strade svizzere
I Lupi della notte hanno ricevuto un riconoscimento da parte dell'ambasciata russa a Berna per il loro sostegno a Mosca
SVIZZERA
52 min
Premio alla generosità per il terzo più ricco della Svizzera
Il miliardario 87enne Hansjörg Wyss ha ricevuto oggi il Gallatin Award da parte del consigliere federale Guy Parmelin.
SVIZZERA
4 ore
Nelle cure intense elvetiche ci sono 44 pazienti Covid
In Svizzera nell'ultima settimana sono stati accertati 10'788 casi, 12 decessi e 150 ricoveri
FOTO
GLARONA
5 ore
Il camion si ribalta, ferito un 22enne
Il braccio dell'autogru ha fatto rovesciare il mezzo.
SVIZZERA
7 ore
Gli svizzeri chiedono di tagliare l'imposta sulla benzina
È quanto emerge da un sondaggio rappresentativo di 20 minuti e Tamedia. Un gruppo di lavoro sta cercando soluzioni
SVIZZERA
9 ore
Sempre più svizzeri faticano ad arrivare a fine mese
Caritas chiede aiuti statali più sostanziosi per i nuclei familiari fragili.
SVIZZERA
9 ore
Mountain bike: «Il casco da solo non basta»
In Svizzera, ogni anno, 400 bikers si feriscono gravemente e quattro-cinque persone perdono la vita.
SVIZZERA
11 ore
Criminali espulsi dalla Svizzera? Oltre il 40% resta
Sono molti i rinvii revocati dal Ministero pubblico o dai giudici.
SVIZZERA
13 ore
Uno svizzero su tre non intende donare gli organi
Con la nuova legge sui trapianti, saranno tutti donatori. Il 36% dei cittadini vuole dichiarare di rifiutare l'espianto
SVIZZERA
1 gior
Dalla fine di maggio, più posti per gli ucraini
Per sette mesi saranno disponibili 250 alloggi in più nell'ex ospedale di Flawil
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile