keystone
ZURIGO
18.10.20 - 08:150

Terapia intensiva: più letti che personale

L'avvertimento del medico: «Non fatevi prendere dal panico, ma la situazione è seria».

I casi aumentano in fretta. E potrebbero esserci più posti letto che infermieri pronti ad accogliere i malati. Nono solo Covid positivi.

ZURIGO - La Svizzera fino ad ora se l'è cavata con un occhio nero. Ma le cose potrebbero cambiare in fretta: il numero di coloro che sono stati recentemente infettati dal coronavirus sta aumentando rapidamente, così come il numero di quelli che devono essere ricoverati in ospedale. Le misure per contenere il virus, d'altro canto, vengono prese con esitazione dai Cantoni.

Uno sguardo al Canton Svitto mostra quali conseguenze possono verificarsi. L'ospedale si trova già di fronte a «uno dei peggiori focolai in Europa», tanto che la popolazione è invitata a indossare le mascherine ed evitare affollamenti. In caso contrario, il trattamento dei pazienti potrebbe non essere più garantito.

Il timore è generalizzato. «Siamo sopravvissuti alla prima ondata solo perché tutte le operazioni programmate sono state posticipate e abbiamo aumentato il numero di letti di terapia intensiva», spiega Peter Steiger, vicedirettore dell'Istituto di medicina di terapia intensiva presso l'Ospedale universitario di Zurigo.

Come annunciato dalla Società Svizzera di Terapia Intensiva (SSMI) a luglio, in primavera sono stati occupati fino al 98% dei posti letto normalmente disponibili. Il 50 percento di questi era attribuibile ai pazienti positivi al Covid-19. Insomma, anche gli ospedali svizzeri hanno mancato di poco il sovraffollamento con conseguenze, forse, catastrofiche.

La soluzione "primaverile" non è più possibile - Se supereremo allo stesso modo anche la seconda ondata non è dato saperlo. «Non possiamo prevedere come si svilupperà la pandemia», spiega Steiger. Quello che è certo, però, è che questa volta gli interventi non urgenti non verranno rimandati. Secondo il medico, nel peggiore dei casi questo può portare a delle criticità. Perché con 72 letti di terapia intensiva disponibili, c'è personale disponibile a coprirne solo 64.

Per compensare la carenza, «durante la fase acuta abbiamo aumentato il personale di terapia intensiva prendendolo da altri reparti», prosegue.

Insomma, una squadra era composta da uno specialista in terapia intensiva e due infermieri di altre aree e forse uno studente di medicina. «Non una situazione ideale». Tanto più che la maggior parte della responsabilità ricadeva sugli infermieri esperti. Una squadra questa, inoltre, resa possibile solo in quanto «le operazioni non urgenti erano state sospese».

Sono previste carenze di personale - E siccome ciò non sarà più possibile nei prossimi mesi, l'USZ si è mosso offrendo corsi di formazione durante l'estate in cui gli infermieri qualificati potessero prepararsi per lavorare nelle unità di terapia intensiva.

«Finora sono 86 gli infermieri che hanno frequentato il corso di formazione avanzata, ed entro la fine dell'anno saranno 106», spiega Lina Lanz, del dipartimento della sanità. Nuovi corsi saranno disponibili dal prossimo anno.

Peter Steiger non può dire se il numero sia sufficiente. Dopotutto, bisogna aspettarsi carenze di personale, soprattutto nella stagione fredda: ad esempio a causa di malattie, incidenti o quarantena. «Per non mettere in pericolo i nostri pazienti, lo staff deve fare un test Covid se hanno sintomi di raffreddore e restare a casa fino al risultato negativo».

Le misure salvano anche la vita dei pazienti non Covid - Il medico comprende che la pandemia e le misure associate siano dure da digerire. Ma sottolinea anche quanto sia importante aderirvi, e non solo per i pazienti Covid 19, che potrebbero dover lottare per la propria vita.

«Se i letti di terapia intensiva sono tutti occupati da persone infette da Sars-CoV-2 e se tutti gli infermieri vengono assorbiti da questi casi, nessuno sarà disponibile per altri pazienti con malattie potenzialmente letali». Anche una persona gravemente ferita potrebbe non ricevere più cure adeguate.

Il medico conclude con un avvertimento: «Non c'è bisogno di farsi prendere dal panico, ma la situazione va assolutamente presa sul serio».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Naty Malizia 1 mese fa su fb
Ma perché la gente ride?????? Sta emoji che ride... quando si parla di questo argomento... qualsiasi sia la notizia, ha dietro una persona di troppo che se ne frega e che sicuramente non ha nessun riguardo per quanto riguarda la prevenzione!!! Inoltre rispetto 0 verso chi ha perso qualcuno e verso chi si è già ammalato!!!!!
AnnaMaria Zilli-meoli 1 mese fa su fb
Visto che oltre gottardo e in italia ci sono città e regioni in codice rosso perchè non fermare gli spostamenti, se non proprio necessari? Lo so che sarebbe una perdita di guadagni per alberghi e ristoranti, ma piu che i soldi vale la salute dei cittadini! Tanto ci sono gli aiuti per chi ha perdite di guadagno........
Antonella Del Fabbro 1 mese fa su fb
Ehhh si , venite a Locarno alla carità a vedere , letti vuoti
Denise Cognetti 1 mese fa su fb
Ma sinceramente a me dei dati frega poco. Mi frega anche poco se sono tanti asintomatici o con pochi sintomi! Quello che a me importa è seguire le regole che ci hanno dato (che poi sono regole semplicissime) ed evitare di contagiare. Se posso evitare delle complicanze o addirittura una morte di una persona fisicamente più debole di me, io voglio farlo.
Lia Fedele 1 mese fa su fb
Denise Cognetti 👍
Agnieszka Chromik 1 mese fa su fb
https://www.facebook.com/leretico2020/ VI CONSIGLIO DI DARE UNA OCCHIATA
Agnieszka Chromik 1 mese fa su fb
Letti in Italia, ospedali sono vuoti da marzo
Agnieszka Chromik 1 mese fa su fb
Letti vuoti forse
Meral Uzun 1 mese fa su fb
Io sono un po' perplessa, come ha e sta gestendo la Svezia... Poi anche che in nessun telegiornale ne parla della Svezia.... Berlusconi e Briatore, fanno parte di quella fascia protetta e più soggetta, come hanno fatto a riprendersi in poco nulla.... Perplessa...
Fabrizia Sandrini-Curioni 1 mese fa su fb
Meral Uzun la Svezia semplicemente se ne frega dei morti .. qui un articolo fra i tanti https://sicurezzainternazionale.luiss.it/2020/10/12/caso-della-svezia-perche-coronavirus-colpito-piu/
Meral Uzun 1 mese fa su fb
Fabrizia Sandrini-Curioni https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=179211313760766&id=113489253666306 https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10158851497342459&id=323950777458
Meral Uzun 1 mese fa su fb
Fabrizia Sandrini-Curioni no comment... 🙏
Fabrizia Sandrini-Curioni 1 mese fa su fb
Meral Uzun beh anche da noi c’è chi vive normalmente.. poi si vedono le conseguenze
Meral Uzun 1 mese fa su fb
Fabrizia Sandrini-Curioni ma qual'è??? Quanti ricoverati in terapia intensiva? Quanti ricoverati per quale gravità del covid? Io non vedo nessun dato, solo bla bla bla... Ma è ovvio che ci sono positivi in una pandemia... Ma perché non pensavate che erano già in giro questi positivi quest'estate?! Business... Sono saltati solo ora quando lo avevano previsto loro, guarda caso nel periodo autunnale, che ha i sintomi simili, ma che scienziati... Ma poi visto che la prevedevano, è questa la loro organizzazione... La dice tutta... E con questo buona serata...
Leonard Shatner 1 mese fa su fb
Meral Uzun scienziati svedesi hanno ammesso di aver sbagliato tutto. Berlusconi e Briatore hanno avuto accesso alle migliori cure possibili anche sperimentali. È grazie alle misure di distanziamento sociale se tante persone si ammalano in maniera non grave, ricevono una carica virale più bassa
Meral Uzun 1 mese fa su fb
Leonard Shatner è appena uscito un nuovo post sulla Svezia.. Berlusconi e Briatore è non commentare..
Fernando Aquini 1 mese fa su fb
Tor vergata, reparto covid. Intensiva vuota. COVIDIOTI!
Domenico Mamone 1 mese fa su fb
Şerife Vurşan 1 mese fa su fb
😀😢
Manu Manuela 1 mese fa su fb
Aspettate si riempiano ? .....ma che gente siete???
Orlando Milva De Maria 1 mese fa su fb
Chi sarebbe il medico? Nome e cognome e funzione prego. Titoli simili puzzano di terrorismo mediatico
Antonella Ferilli 1 mese fa su fb
Orlando Milva De Maria Basta leggere l’articolo e troverà tutti i nomi che le servono!!!
Orlando Milva De Maria 1 mese fa su fb
Antonella Ferilli me li dica lei io non li ho visti, io mi riferivo al titolo in ogni caso. Titoli per impaurire e basta
Xenia Peran 1 mese fa su fb
Orlando Milva De Maria va nella lista dei denunciati
Xenia Peran 1 mese fa su fb
Sono in atto le class-actions in diversi stati come USA per covidgate e quando questi primi vinceranno, anche altre vittime e danneggiati potranno appoggiarvisi per i risarcimenti ...
Marinella Mary 1 mese fa su fb
Quanta ignoranza! Sempre bravi a sparare assurdità perché fino ad oggi non sono stati coinvolti da vicino, ma non và sempre così. Domani potrebbe essere un familiare o un caro amico a morire di covid, e magari anche la stessa persona che oggi parla perché ha la lingua in bocca ma in realtà non ne sa una mazza sul covid. Sentire che c'è gente che se ne fotte di quello che sta capitando ora ad altri, solo per ignoranza dà la misura di quanto vale un popolo
Danny Vanoni 1 mese fa su fb
Lo facciamo tutti. Lo abbiamo sempre fatto infischiandocene di chi nel mondo muore ogni giorno per fame, per guerra o per inquinamento. E sono milioni ogni anno.
Sissy Titti 1 mese fa su fb
Ma lo volete capire che questo è un colpo di stato? Il virus c'è ma non è mortale come dicono perché vogliono renderci i loro burattini, basta con queste paure inutili, bisogna aver paura di quello che vogliono fare, sapete cosa ci sarà nel vaccino? Beh chi non lo sa si informi perché poi saremmo tutti controllati dal 5g e non possiamo più ribellarci......
Carmen Müller Canevascini 1 mese fa su fb
spero sia ironia...
Lara Lombardo 1 mese fa su fb
Colpo di stato...5g. ...lo dica che fa parte dei men in black ed è venuta a salvarci
Gladys Gj 1 mese fa su fb
Sissy Titti
Miriana Juras 1 mese fa su fb
Hai ragione, assomiglia molto ad un colpo di Stato. Non parlo della Svizzera, ma nel nostro Paese sembra di essere nagli anni '40, manca solo ''lui''!
Ivan Lepori 1 mese fa su fb
5g diffonde virus
Livio Ballerini 1 mese fa su fb
Sissy Titti ma sei seria????
Elisabetta Caslani 1 mese fa su fb
Sissy Titti ma che paranoia
Sandro Battaglia 1 mese fa su fb
Max Bartolini 1 mese fa su fb
Ma non capisco sempre e solo di contaggiati si parla, che in se non significa niente, che comprendono per il 95% asintomatici. O si parla delle cifre importanti o basta, dovreste dare le vere cifre importanti che sono gli ospedalizzati, terapia intensiva e decessi. Oltre ai vari età, sesso e se affetti da altre patologie. Dare il numero di contagiati è come dire che si ha un neo sul sedere che forse potrebbe essere un tumore della pelle
Eleonora Satoko 1 mese fa su fb
Hai ragione Max ma è come parlare al vento. Poi fra i positivi ce ne sono tantissimi che in realtà non lo sono nemmeno.
Sonia Macchi 1 mese fa su fb
Premesso che sono 95% non gravi, che comprendono anche molti asintomatici. Si tratta comunque di persone che possono contagiare. Concordo però che i numeri più rilevanti siano quelli che hai citato, ovvero ospedalizzati e decessi. I dati su patologie, età, sesso ecc... penso abbiano senso solo se aggregati, nei rapporti giornalieri mi sembra un po' troppo, anche solo da tracciare in modo preciso.
Sonia Macchi 1 mese fa su fb
Eleonora Satoko In che senso?
Max Bartolini 1 mese fa su fb
Sonia Macchi prima venivano dati,.media eta, sesso, patologie.... Adesso niente. Ma vorrei anche dirle che possono contagiare come è sempre successo, nel 2015 e 17 ci sono stati piu decessi per influenza/polmoniti del 2020 ( nelle prime 40 sett)... la differenza è come vengono trattate le notizie
Sonia Macchi 1 mese fa su fb
Max Bartolini Non mi sembra venissero date sui casi giornalieri, ma magari ricordo male. Peccato abbiano smesso, nel caso; significa che è possibile averli in tempi utili.
Fabrizia Sandrini-Curioni 1 mese fa su fb
Max Bartolini forse perché anche buona parte degli asintomatici nello spazio di pochi giorni diventano malati e magari anche ricoverati?!?!? E forse perché la gente si renda conto che ci sono!
Max Bartolini 1 mese fa su fb
Fabrizia Sandrini-Curioni forse anche no... gli asintomatici non hanno sintomi e se non fanno il tampone manco sanno di averlo
Ivana Kohlbrenner 1 mese fa su fb
Max Bartolini questo non è vero una parte di asintomatici sviluppa nei giorni a venire la malattia ..
Fabrizia Sandrini-Curioni 1 mese fa su fb
Max Bartolini ok allora continua a pensarla come vuoi.. libero di farlo
Max Bartolini 1 mese fa su fb
Fabrizia Sandrini-Curioni ma lei sa cge vuol dire asintomatico???... dalla risposta proprio no
Luca Montagnaro 1 mese fa su fb
https://youtu.be/0h0XL8QiR3w
Araceli Togni 1 mese fa su fb
C'è ancora chi riesce a ridere... vediamo se ridono ancora tanto quando in terapia intensiva dovrebbe finirci un genitore o i nonni e i posti sono esauriti... c'è scritto chiaro e tondo, niente allarmismi, ma bisogna tenere conto di questa possibilità
Mirko Andry 1 mese fa su fb
Araceli Togni senza parlare degli immensi danni all’economia per eventuali lockdown (speriamo di no). Chi ride davvero non ha capito la situazione.....
Manuela Decarli 1 mese fa su fb
anche io sono allarmata di questa insensibilità , possibile che la gente deve sbatterci la testa per crederci
Sonya Mora 1 mese fa su fb
Araceli Togni ❤️❤️❤️❤️🙏🏽🙏🏽🙏🏽🙏🏽😔
Lara Lombardo 1 mese fa su fb
Già scritto altrove...perplessità e SDEGNO per chi commenta ridendo a simili argomenti
Anna Planamente 1 mese fa su fb
Araceli Togni giustissimo, la gente non si rende conto di coda sta succedendo,
Leonard Shatner 1 mese fa su fb
Emanuele Volpe ti si è incastrato il dito sulla faccina che ride o sei così di tuo?
Orlando Milva De Maria 1 mese fa su fb
Anna Planamente spieghi cosa sta succedendo lei che l’ha capito
Orlando Milva De Maria 1 mese fa su fb
Araceli Togni bisogna tenere conto che di polmonite e influenza ci sono stati sempre dei morti, andate a vedere le statistiche ufficiali
Araceli Togni 1 mese fa su fb
Orlando Milva De Maria ho capito, ma bisogna anche capire che per delle polmonite non abbiamo mai rischiato il collasso degli ospedali
Orlando Milva De Maria 1 mese fa su fb
Sicura? Magari non le viene il dubbio che sia perché il Beltragiulivo ha ridotto i posti con l’ultima riorganizzazione? Esiste pure un piano pandemia cantonale che nessuno ha messo in atto
Araceli Togni 1 mese fa su fb
Orlando Milva De Maria diciamo che mi fido chi lavora da anni in ospedale, cosa è successo a marzo non lo hanno mai visto in vita loro, e hanno paura che potrebbe succedere di nuovo, con la differenza che questa volta non riceveranno personale in prestito da altri ospedali
Orlando Milva De Maria 1 mese fa su fb
A me persone che lavorano in ospedale hanno detto che i reparti erano praticamente vuoti, da ciò deficit EOC di 30 milioni.
Araceli Togni 1 mese fa su fb
Orlando Milva De Maria locarno non era assolutamente vuoto, e quello te lo posso garantire, a um certo punto c'era la fila di ambulanze
Orlando Milva De Maria 1 mese fa su fb
Ci credo ma il motivo è semplice, per fare numero è impressionare hanno concentrato i malati in due sole strutture
Lara Lombardo 1 mese fa su fb
Urca ci sono sempre stati morti per polmonite e influenza? Dai? Anche di tutte le altre malattie sapete????? E con questo? Teniamo un punteggio e vediamo chi vince?????????
Sonia Di Benedetto 1 mese fa su fb
Araceli Togni soliti ignoranti da ignorare
Ivano Bettinsoli 1 mese fa su fb
A quanto pare l’ ospedale incassa circa 15000 fr al giorno dalla confederazione per ogni caso COVID19 , fate voi ....
Manuela Belli 1 mese fa su fb
Tu lo sai perché fai i conti degli ospedali...ma per favore!
Andrea Pennesi 1 mese fa su fb
Ivano Bettinsoli italia sono 900 euro giorno a paziente in terapia intensiva., Fino a scendere a poco piu di 250 per semplice degenza
Alex Bianchi 1 mese fa su fb
Una camera di reparto di un ospedale vuota costa 6-700.- Chf al giorno. Basta un paziente degente non grave ed i costi raddoppiano, soprattutto come intuibile per i costi del personale che eroga le cure. Dopo questi dati, ottenibili presso l'EOC, mi piacerebbe sapere la tua fonte.
Agnieszka Chromik 1 mese fa su fb
Ivano Bettinsoli vero
Agnieszka Chromik 1 mese fa su fb
Andrea Pennesi pure di più.
Ivana Kohlbrenner 1 mese fa su fb
Ivano Bettinsoli forse ma se fai un intervento al cuore costa molto ma molto di più
Morena Tognacca Giantomaso 1 mese fa su fb
Ivano Bettinsoli lavori x la confederazione? Certo che di cretinate ne sparate tante, poveri noi dove siamo andati a finire
Rob Runo 1 mese fa su fb
Ivano Bettinsoli fatti? Dati? Fonte della notizia? Conferme? A quanto pare...
AnnaMaria Zilli-meoli 1 mese fa su fb
Alex Bianchi come fa una camera vuota di ospedale a costare 6 - 700 frs. al giorno? Scusa ma non riesco a capire......grazie
Alex Bianchi 1 mese fa su fb
AnnaMaria Zilli-meoli Sono i costi di ammortamento per la costruzione della camera e per gli acquisti di tutto ciò che contiene come il letto, che da solo costa decine di migliaia di Chf, di gestione e manutenzione (pulizia periodica, luce, riscaldamento ecc.) e delle figure professionali che comunque ci ruotano attorno.
Ivano Bettinsoli 1 mese fa su fb
Manuela Belli e tu puoi dire il contrario ?
Ivano Bettinsoli 1 mese fa su fb
Ivana Kohlbrenner si di solito gli interventi al cuore son veri
Ivano Bettinsoli 1 mese fa su fb
Morena Tognacca Giantomaso non lavoro nella confederazione ma lavoro per mantenerla io
Ivana Kohlbrenner 1 mese fa su fb
Ivano Bettinsoli eccome ...credo che chi ha parenti nei reparti covid possa darle più informazioni dettagliate della sottoscritta ...
Saliba Malke 1 mese fa su fb
Ma se uno dovesse ritrovarsi con una normale influenza di stagione, lo sopprimete direttamente oppure coviddi? Chiedo per un amico
Araceli Togni 1 mese fa su fb
Saliba Malke danno responso diverso i test... riescono anche a riconoscere uno dei tanti ceppi corona da covid 19. Quindi se risulti positivo a un corona(influenza normale) non vieni calcolato dal covid 19... forse il "tuo amico" dovrebbe informarsi....
Manuela Belli 1 mese fa su fb
Araceli Togni No, ma sonno tutti dottori, esperti virologhi 🤦‍♀️
Araceli Togni 1 mese fa su fb
Manuela Belli che poi questa cosa non è nuova... riuscivano già a farlo a marzo... un'amica che lavora nello studio medico mi diceva che hanno dovuto trovare un modo rapido per spiegare ai pazienti che esistono diversi tipi di coronavirus senza spaventarli, che i test già allora riuscivano a distinguere i diversi ceppi.. come ho parlato con una persona che lavora a locarno alla carità che mi ha detto che sono a corto di personale, che durante la primavera hanno avuto personale in prestito, ma che adesso non sarà più possibile... quindi ci sta di non fare allarmismo, ma nemmeno prendere sotto gamba la situazione...
Marco Ronin 1 mese fa su fb
Non ti contano come covid. Lo riconoscono.. cit. https://www.corriere.it/salute/malattie_infettive/20_settembre_12/australia-scomparsa-l-influenza-ad-agosto-107-casi-contro-61-mila-2019-37747b5a-f420-11ea-8510-bc9735e39b6a.shtml
Eleonora Satoko 1 mese fa su fb
Sul sito del cantone spiegano che da marzo hanno sospeso le statistiche relative all’influenza perché NON potevano distinguere chiaramente dal covid. Cito il Medico cantonale. Andate a vedere voi stessi Ma per i lobotocovizzati ormai pensare con calma e resistere al panico è diventato impossibile.
Eleonora Satoko 1 mese fa su fb
Andate a vedere presto: Ufficio del medico cantonale. Rubrica influenza stagionale. Prima che si rendano conto della gaffe e cancellino il comunicato del mese di marzo.
Sara Wyden 1 mese fa su fb
Eleonora Satoko sono andata a vedere: "Settimana 12/2020 La sorveglianza sull'influenza è terminata alla settimana 11/2020 perché a fronte dell'attuale pandemia di COVID-19, i dati a disposizione sull'influenza sono statisticamente difficili da interpretare in quanto alterati dai casi dovuti dal nuovo coronavirus." Ebbeh.. https://m4.ti.ch/dss/dsp/umc/cosa-facciamo/malattie-infettive/malattie-a-z/malattie-a-z-indice/influenza-stagionale/
Gladys Gj 1 mese fa su fb
Questo credo lo abbiano capito in molti, però mi chiedo perchè in questi mesi di apparente calma non si è fatto di più per prepararsi. Questo un pò ovunque direi da quello che leggo. È quasi come un voler scaricare tutta la responsabilità al cittadino che ora deve pure augurarsi di non dover finire in ospedale. La seconda ondata c'è la si aspettava, quante volte si è sentito?. Comunque molti ospedali non erano pieni, cerchiamo di smetterla di creare panico. La situazione è seria, non va sottovalutata, ma non va nemmeno troppo amplificata altrimenti i problemi saranno altri. Cerchiamo di restare sani e sereni per quanto possibile. Forza e coraggio che c'è la facciamo.
Valeria Alessandra Paolini 1 mese fa su fb
Gladys Gj 👏👏👏
Vera Benedicta Viligiardi Diwedi 1 mese fa su fb
Gladys Gj le informazioni ce le hanno date, ma appena hanno riaperto tutte le frontiere, la gente ha ripreso a girare, viaggiare come se niente fosse. Senza contare gli assembramenti in riva ai laghi, bar ecc... senza distanze, disinfettanti ecc... E poi i "negazionisti" che non aiutano per niente. Parlo più di altri cantoni che del Ticino.
Alex Bianchi 1 mese fa su fb
Una specializzazione infermieristica in cure intensive non la puoi fare in 5 mesi. Il problema in Svizzera è cronico e prepararsi non significa rubare personale di cura ai Paesi vicini come fatto finora.
Gladys Gj 1 mese fa su fb
Alex Bianchi su quello concordo assolutamente. Ma il problema non riguarda ovviamente solo gli ospedali. Si parla di una preparazione in generale. Controlli che in alcuni posti visto con i miei occhi sono risultati molto lacunosi perchè ad un certo punto andava tutto bene e quindi si sono chiusi tutti e due gli occhi. Il problema infiermeristico comunque è un problema un pò ovunque non solo in Svizzera da quello che leggo generalmente.
Alex Bianchi 1 mese fa su fb
Gladys Gj Condivido, ma la responsabilità è soprattutto delle autorità perché se non insegnano chiaramente, fanno video dove si vedono indossare in modo sbagliato le mascherine e si contraddicono ogni giorno non possono pretendere che chi non è del settore li segua. Riguardo al problema infermieristico e non solo, includo anche medici, oss, assistenti di cura ecc., non credo che fuori dalla Svizzera esistano situazioni estreme come in Ticino, dove quasi un quarto del personale curante totale è frontaliere.
Gladys Gj 1 mese fa su fb
Alex Bianchi hai detto bene, bisogna portarle correttamente altrimenti non servono a poco se non a nulla. Già che spesso la si vede mettere senza nemmeno disinfettarsi le mani è una cosa che non va bene. Comunque altrove non conosco le percentuali, ma leggendo vedo che il personale infiermeristico è un pò un problema ovunque, forse non così grave ma c'è. Anche oltre Gottardo hanno un pò la stessa problematica comunque, molto personale infiermeristico arriva dalla Germania. Poi non parliamo di medici...in Ticino ancora ne trovi un qualcuno. Oltre Gottardo in certi Cantoni è un vero lotto trovarne. Sarà un compito su cui dovranno assolutamente lavorarci negli anni a venire.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
42 min
«Vanno promosse le maschere in tessuto certificate»
È quanto chiede Greenpeace con una petizione indirizzata al Governo federale
GRIGIONI
1 ora
Investe e uccide un lupo in Val Surselva
Il conducente dell'auto ha immediatamente segnalato al guardiacaccia quanto accaduto tra Disentis e Sedrun.
ZURIGO
1 ora
Prima colpisce l'auto con una bottiglia, poi l'agente con un pugno
Il 31enne è stato infine fermato (non senza difficoltà). Ha motivato le sue azioni con l'odio verso la polizia.
SVIZZERA
1 ora
TX Group obiettivo di attacchi hacker
Il gruppo mediatico, che pubblica tra gli altri 20 Minuten, ha respinto l'aggressione.
SVIZZERA
1 ora
EasyRide conquista il trasporto locale
In un anno la funzione di ticketing automatico è stata utilizzata per circa 4,5 milioni di viaggi
SVIZZERA
2 ore
Più donne ai vertici di aziende e istituti parastatali
Il Consiglio federale ha deciso di portare la quota di rappresentanza di entrambi i sessi dal 30 al 40%.
SVIZZERA
3 ore
Il vaccino suscita ottimismo tra gli analisti
Le prospettive riguardanti congiuntura e Borsa sono favorevoli, meno quelle sull'impiego
SVIZZERA
3 ore
Coronavirus in Svizzera: altri 4'876 casi e 100 decessi
Nelle ultime ventiquattro ore è risultato positivo il 16% dei test Covid-19
VAUD
4 ore
Il monossido di carbonio uccide due persone
Tragico incidente sul lavoro a Goillon: le vittime sono due dipendenti del Servizio della sicurezza civile e militare.
SVIZZERA
4 ore
Nestlé cede importanti attività in Cina
Venduto un marchio noto per prodotti a base di riso e per il latte di arachidi
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile