keystone
NEUCHÂTEL
17.10.20 - 11:500

Neuchâtel vieta gli incontri con più di 30 persone

Mascherine quasi ovunque. Fanno eccezione banche, centri fitness e palestre sportive.

Agli accessi degli spazi pubblici chiusi dovrà obbligatoriamente essere presente un distributore di disinfettante per le mani.

NEUCHÂTEL - Dopo che ieri una dozzina di cantoni, tra cui Ticino e Grigioni, hanno annunciato un giro di vite nelle misure di lotta alla pandemia, oggi tocca a Neuchâtel, che da lunedì renderà obbligatoria la mascherina in tutti gli spazi pubblici al chiuso e vieterà gli incontri con più di 30 persone.

Il Consiglio di Stato neocastellano ha deciso che fino al 30 novembre bisognerà portare la mascherina in luoghi come gli edifici amministrativi, le biblioteche, i musei, i cinema e i teatri, i luoghi di culto, le stazioni ferroviarie, gli uffici postali, i negozi, ma anche in bar, discoteche e ristoranti o nei mercati. Fanno eccezione le banche, i centri fitness e le palestre sportive.

Agli accessi di questi spazi pubblici chiusi dovrà obbligatoriamente essere presente un distributore di disinfettante per le mani. Tutto il personale a contatto con il pubblico dovrà inoltre indossare una mascherina. Obbligatoria la registrazione di clienti ed avventori, che dovrà avvenire in maniera elettronica.

Il governo cantonale ha inoltre deciso di limitare gli incontri nelle aree aperte al pubblico ad un massimo di 30 persone. Qualsiasi evento privato che coinvolga più di 30 persone deve essere annunciato almeno cinque giorni prima dello svolgimento. A partire da 30 persone è obbligatoria la mascherina qualora non fosse possibile rispettare le distanze.

Per quanto concerne le grandi manifestazioni, il Consiglio di stato ha concesso due autorizzazioni ai club sportivi HC La Chaux-de-Fonds e Neuchâtel Xamax FCS a patto che presentino piani di protezione per eventi che coinvolgono più di 1000 persone allineati alle condizioni della legge federale.

In questa fase, la chiusura dei bar o dei locali notturni non è prevista, precisa il governo: per ora non vi sarà alcun coprifuoco. Cancellati invece i campi di sci dei licei e delle scuole professionali.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
seo56 1 anno fa su tio
Saggia decisione
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
3 ore
Predatori, inquilini, stranieri: le votazioni negli altri cantoni
In 10 cantoni i cittadini si sono espressi su oggetti locali. Ecco i risultati
SVIZZERA
3 ore
«L'odio e la rabbia non appartengono alla Svizzera»
Quello della Legge Covid «è il miglior risultato mai raggiunto da una legge posta sotto referendum», così Berset.
ZUGO
6 ore
L'albero di natale in macchina, la multa all'autista
L'appello della polizia: «Bisogna fare attenzione che il carico non ostruisca la visuale»
SVIZZERA
9 ore
Camici in aria, approvata l'iniziativa sulle cure infermieristiche
Il risultato è apparso chiaro sin dai primi risultati: è un trionfo dei favorevoli.
SVIZZERA
9 ore
Sorteggio per eleggere i giudici? Niente da fare
Il 68,1% dei cittadini svizzeri ha deciso di mantenere il sistema attuale
SVIZZERA
9 ore
Fine dei giochi, la Legge Covid trionfa con un netto sì
Il 62% degli svizzeri ha approvato il testo. Alto tasso di consensi anche in Ticino.
FOTO
SVIZZERA
9 ore
Palazzo federale blindato per il voto
Misure di protezione mai viste a Berna in vista del voto odierno sulla Legge Covid-19.
SVIZZERA
10 ore
«La nuova variante si diffonderà presto o tardi anche in Svizzera»
Al momento Tanja Stadler non si sbilancia su un'eventuale maggior pericolosità di Omicron.
SVIZZERA
11 ore
«Venga introdotta la regola del 2G»
Nel giorno della votazione sulla Legge Covid-19, sale la pressione sulle persone non vaccinate.
SVIZZERA
13 ore
Vaccino dai cinque anni in su: «Siamo in ritardo»
In Svizzera, contrariamente all'UE, i bambini sotto i 12 anni non possono ancora vaccinarsi.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile