foto archivio/20minutes
GINEVRA
15.10.20 - 12:270
Aggiornamento : 14:41

Risvolti penali per una partita di 4a lega

Non c'è ancora la parola fine sulla rissa scoppiata durante l'incontro fra FC Versoix 2 e FC Kosova.

Due persone sono state rinviate a giudizio davanti al Tribunale correzionale di Ginevra. Una sarà processata per tentato omicidio intenzionale.

GINEVRA - Risvolti penali per una rissa durante una partita di calcio di 4a lega: il Ministero pubblico ginevrino ha condannato sette persone tramite decreto d'accusa, mentre due sono state rinviate a giudizio. Le violenze si erano consumate nel giugno 2018 durante la partita tra FC Versoix 2 e FC Kosova.

In totale erano 12 le persone sotto inchiesta, ma al termine delle indagini il procedimento è stato archiviato nei confronti di tre sospetti, indica in una nota odierna la procura cantonale.

Dei due rinviati davanti al Tribunale correzionale di Ginevra, uno sarà processato per tentato omicidio intenzionale, rissa, ingiuria, vie di fatto, entrata e soggiorno illegali, nonché attività lucrativa senza autorizzazione. Il secondo invece per rissa, lesioni semplici contro una persona incapace di difendersi e ripetute lesioni semplici.

Sette persone sono condannate tramite decreto d'accusa per rissa. Le pene variano da 40 aliquote giornaliere sospesa - più una multa - a 180 giorni di reclusione. La sentenza di ogni imputato è stata stabilita in base al suo personale coinvolgimento nella rissa e alla gravità della sua colpa, sottolinea il Ministero pubblico, precisando che alcuni di loro sono stati anche condannati per reati ai sensi della legge federale sugli stranieri.

La violenta bagarre era scoppiata fra il FC Kosova e il FC Versoix 2, il 10 giugno 2018, pochi istanti prima della fine della partita, determinante per l'attribuzione del titolo di campione ginevrino di 4a lega.

Una lite fra due giocatori era degenerata e i tifosi del FC Kosova erano penetrati nel campo di calcio. Due giocatori del FC Versoix 2 avevano riportato ferite gravi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Roche: i test fai da te sono già esauriti
Tuttavia, da settimana prossima le consegne dovrebbero riprendere a pieno ritmo
URI
6 ore
In circa 500 alla manifestazione annullata
Un gruppetto di irriducibili è stato accerchiato e si è dovuto far ricorso a gas lacrimogeni.
BASILEA 
7 ore
La polizia insegue i delinquenti, ferita una ciclista
Fuga rocambolesca nel centro di Basilea. Diverse le infrazioni commesse.
SVIZZERA
8 ore
Il numero uno della Polizia: «Occorre dialogare con i giovani»
Fredy Fässler vorrebbe che i giovani venissero coinvolti maggiormente nelle decisioni relative alle restrizioni.
FOTO
URI
10 ore
Manifestazione annullata, ma la polizia sorveglia e controlla
Si sarebbe dovuta tenere oggi una manifestazione contro le norme anti-covid. Che però non è stata autorizzata.
SAN GALLO 
10 ore
Ieri sera niente disordini, ma 90 nuove espulsioni
Alcuni arrivavano da Berna o Lucerna. Molti erano minorenni
SONDAGGIO
ZURIGO
11 ore
Gruppi a rischio: «Uno dietro l'altro a chiedermi il certificato»
Sebbene non appartengano ai gruppo a rischio, riescono a ottenere il "pass" per vaccinarsi.
VALLESE
11 ore
Dramma in alta montagna, morte due persone
Un'aspirante guida e il suo cliente stavano scalando il Finsteraarhorn, nella valle di Fiesch.
SVIZZERA
13 ore
La prima ondata è costata 160 milioni alle case anziani
Alcuni cantoni stanno preparando un piano di sostegno, altri no.
SVIZZERA
15 ore
«Il centro asilanti ci tratta come degli animali»
Sono tre i tentati suicidi registrati negli ultimi otto mesi nella struttura sangallese Sonneblick
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile