foto archivio/20minutes
GINEVRA
15.10.20 - 12:270
Aggiornamento : 14:41

Risvolti penali per una partita di 4a lega

Non c'è ancora la parola fine sulla rissa scoppiata durante l'incontro fra FC Versoix 2 e FC Kosova.

Due persone sono state rinviate a giudizio davanti al Tribunale correzionale di Ginevra. Una sarà processata per tentato omicidio intenzionale.

GINEVRA - Risvolti penali per una rissa durante una partita di calcio di 4a lega: il Ministero pubblico ginevrino ha condannato sette persone tramite decreto d'accusa, mentre due sono state rinviate a giudizio. Le violenze si erano consumate nel giugno 2018 durante la partita tra FC Versoix 2 e FC Kosova.

In totale erano 12 le persone sotto inchiesta, ma al termine delle indagini il procedimento è stato archiviato nei confronti di tre sospetti, indica in una nota odierna la procura cantonale.

Dei due rinviati davanti al Tribunale correzionale di Ginevra, uno sarà processato per tentato omicidio intenzionale, rissa, ingiuria, vie di fatto, entrata e soggiorno illegali, nonché attività lucrativa senza autorizzazione. Il secondo invece per rissa, lesioni semplici contro una persona incapace di difendersi e ripetute lesioni semplici.

Sette persone sono condannate tramite decreto d'accusa per rissa. Le pene variano da 40 aliquote giornaliere sospesa - più una multa - a 180 giorni di reclusione. La sentenza di ogni imputato è stata stabilita in base al suo personale coinvolgimento nella rissa e alla gravità della sua colpa, sottolinea il Ministero pubblico, precisando che alcuni di loro sono stati anche condannati per reati ai sensi della legge federale sugli stranieri.

La violenta bagarre era scoppiata fra il FC Kosova e il FC Versoix 2, il 10 giugno 2018, pochi istanti prima della fine della partita, determinante per l'attribuzione del titolo di campione ginevrino di 4a lega.

Una lite fra due giocatori era degenerata e i tifosi del FC Kosova erano penetrati nel campo di calcio. Due giocatori del FC Versoix 2 avevano riportato ferite gravi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VALLESE
3 ore
A 239 km/h sui 120: rischia almeno un anno di carcere
Si tratta di un ventenne che la polizia ha fermato sabato in Vallese, lungo l'autostrada A9
SVIZZERA / UNIVERSO
4 ore
Sarà un robot svizzero a ripulire lo spazio
I detriti presenti sull'orbita terrestre saranno ripuliti da un robot realizzato dal Politecnico federale di Losanna
ZURIGO
6 ore
Credit Suisse: arriva il banchiere con il burnout
Sarà il nuovo presidente del Cda. Il suo "esaurimento" l'ha portato a rivalutare la salute mentale dei dipendenti.
SVIZZERA
7 ore
«Non vogliamo vaccinare i bambini per ora»
Il punto da Berna con la responsabile delle malattie infettive Virginie Masserey e il capo-farmacista dell'Esercito
GRIGIONI
8 ore
«Meglio la gente sulle piste, che in paese»
Il governo grigionese non vuole sentir parlare di chiusura degli impianti. «Così i turisti si riverseranno nei centri»
FOTO
BASILEA CAMPAGNA
9 ore
Terribile schianto in galleria: morta una 55enne
L'incidente è avvenuto questa mattina nel tunnel di Eggflue sull'A18 in territorio di Grellingen.
SVIZZERA
9 ore
Quando si sceglie il partner i soldi non contano... ma dopo sì
Secondo un sondaggio della Banca Cler, quando un rapporto si consolida aumenta anche l'importanza del denaro
SVIZZERA
9 ore
Violi le norme Covid? Multe fino a 300 franchi
Lo ha deciso oggi il Consiglio nazionale che sta esaminando le modifiche alla Legge Covid-19
SVIZZERA
10 ore
Covid, in Svizzera altri 3'802 casi e 107 decessi
Il 19,2% dei test effettuati nelle ultime ventiquattro ore sono risultati positivi
FOTO
SVIZZERA
10 ore
Decine di incidenti nelle prime ore del mattino
Con dicembre arriva la neve. E con essa i primi disagi sulle strade.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile