JOJO SCHULMEISTER
Manifestazione di solidarietà ai migranti sulla Piazza federale a Berna.
BERNA
10.10.20 - 19:540

I manifestanti chiedono una Svizzera più accogliente con i profughi

Il raduno, organizzato da varie associazioni, era autorizzato

BERNA - Centinaia di manifestanti (4000 secondo gli organizzatori) si sono radunati oggi pomeriggio sulla Piazza federale a Berna chiedendo condizioni dignitose e il trasferimento per i profughi attualmente concentrati nei campi ai confini esterni dell'Unione europea.

Una delle rivendicazioni sugli striscioni era che la Confederazione accogliesse più persone, ha constatato un giornalista di Keystone-ATS sul posto. I dimostranti hanno chiesto che la Svizzera, privilegiata, non distolga lo sguardo dalle condizioni disumane in cui i rifugiati devono vivere in campi come quello di Moria, sull'isola greca di Lesbo.

Adottando una mozione, le Camere federali hanno incaricato il governo di accogliere i rifugiati provenienti dalla Grecia. Tuttavia, anche dopo l'incendio del campo di Moria all'inizio di settembre, Berna non ha fatto quasi nulla, si legge in un comunicato diramato oggi pomeriggio dagli organizzatori della dimostrazione. Anzi, il denaro dei contribuenti svizzeri è stato utilizzato per costruire un secondo campo su una piazza di tiro militare, con condizioni di vita ancora peggiori di prima.

Il raduno, autorizzato dalle autorità, è stato indetto da diverse organizzazioni per i diritti dell'uomo e per i rifugiati, in particolare da Amnesty International. I dimostranti hanno osservato le misure per limitare la diffusione del coronavirus, indossando mascherine protettive.

JOJO SCHULMEISTER
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
56 sec
Vaccini e diffusione del virus, parola agli esperti
Continua l'offensiva di vaccinazione volta a convincere gli indecisi, ma già si parla di terza dose.
SVIZZERA
23 min
Altre 1'240 infezioni da Covid-19, 21 i nuovi ricoveri
Stando all'aggiornamento dell'UFSP, sono due i nuovi decessi avvenuti a causa di un decorso infelice della malattia.
SVIZZERA
47 min
In Svizzera si scierà senza certificato Covid
Lo ha deciso l'associazione di categoria degli impianti. Sulle funivie sarà invece obbligatoria la mascherina
SVIZZERA
1 ora
Berna autorizza una manifestazione contro il certificato Covid
I promotori si sono impegnati a rispettare un piano di sicurezza. E sconsigliano di prendere parte a proteste abusive
SVIZZERA
2 ore
I ghiacciai perdono ancora terreno, nonostante la neve e l'estate fresca
Nel 2021 hanno perso l'1% del loro volume, come rilevato dall'Accademia svizzera di scienze naturali
SVIZZERA
3 ore
Altre cinque aziende si impegnano per il clima
PostFinance, Autopostale, SSR, Flughafen Zürich e RUAG hanno aderito all'iniziativa energia e clima esemplare
SVIZZERA
5 ore
La paura del black-out riaccende il dibattito sul nucleare
L'esperto: «L'approvvigionamento elettrico deve avere la massima priorità». E le fonti rinnovabili non bastano
SVIZZERA
5 ore
La terza dose è sempre più vicina
Swissmedic dovrebbe approvarla entro la fine di ottobre. Rudolf Hauri: «Meglio non aspettare troppo».
FOTO
SAN GALLO
15 ore
«Uccidere la propria figlia, come si può arrivare a questo?»
È un quartiere sotto choc quello che questo pomeriggio ha appreso del delitto compiuto da un padre di 54 anni.
VAUD / FRANCIA
15 ore
Uccise una prostituta, ora ha deciso di ricorrere
L'uomo era stato condannato a 30 anni di prigione per il brutale omicidio di una giovane rumena a Sullens.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile