Keystone
SVIZZERA
08.10.20 - 20:250

Fallito il referendum contro l'App SwissCovid

I cittadini svizzeri non dovranno esprimersi sulle basi legali dell'app di tracciamento

BERNA - Il popolo svizzero non si esprimerà sulle basi legali dell'app di tracciamento SwissCovid. Stando a un tweet del ministro della sanità Alain Berset, il referendum - lanciato da un gruppo in provenienza soprattutto dalla Romandia, contro la modifica della Legge sulle epidemie (LEp) - è fallito.

Secondo il consigliere federale, la app è importante per interrompere la catena dei contagi e la conseguente diffusione del virus. È stata finora scaricata 2,5 milioni di volte.

Dal canto suo, il consigliere nazionale Jean-Luc Addor (UDC/VS) ha confermato all'agenzia Keystone-ATS che a mezzogiorno il comitato referendario non erano riuscito a raccogliere le 50'000 firme necessarie, senza peraltro precisare quante sottoscrizioni sarebbero state riunite entro la mezzanotte di oggi, termine ultimo.

Un altro membro del comitato "Stop Swiss Covid", François de Siebenthal ha invece deplorato in una nota il fatto che taluni comuni non abbiamo spedito in tempo i formulari con le firme dopo la loro certificazione. «Ciò non è ammissibile», ha sottolineato. A suo avviso, anche «la posta ha creato problemi».

Il Parlamento ha approvato in giugno la base legale dell'applicazione, con una modifica urgente della LEp. La legge è già entrata in vigore e verrà applicata sino alla fine di giugno del 2022.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
48 min
«Sono estremisti monotematici»
I No Pass e No Vax in Svizzera stanno alzando il tiro. La Rete per la sicurezza: «Rischio radicalizzazione»
ZURIGO
1 ora
Va a fuoco un'azienda di rifiuti
Le fiamme sono divampate questa notte a Glattburg (ZH). I pompieri al lavoro fino all'alba
LUCERNA
2 ore
Ucciso a coltellate nella stazione di servizio
Una rissa tra diverse persone è finita tragicamente ieri sera a Geuensee (LU)
Ginevra
14 ore
Covid, dopo i vaccini si punta ai rimedi da banco
Alcuni sono già raccomandati, altri in fase avanzata, mentre altri ancora sono già stati scartati
SVIZZERA
16 ore
Tonnellate di CO2 in meno... solo allungando la vita dei prodotti
Ha luogo oggi la seconda edizione del Secondhand Day, per sensibilizzare gli svizzeri sui propri consumi
ZURIGO
16 ore
«Non siamo no-vax, siamo contro le restrizioni»
Ha avuto luogo oggi pomeriggio una manifestazione autorizzata contro le misure anti Covid
SVIZZERA
20 ore
Gratis o no: altre due settimane di litigi
Il governo ha rimandato al 10 ottobre la decisione. I partiti e la popolazione sono spaccati
SVIZZERA
22 ore
È esplosa la corsa ai test
La richiesta è raddoppiata con l'obbligo del certificato Covid. E il governo teme che non si arresterà
Lucerna
22 ore
Schianto frontale in moto, grave una 17enne
La collisione ha coinvolto altri due motociclisti che si trovavano sulla strada
SVIZZERA
1 gior
Oggi gratis, domani a 75 franchi?
Il test antigenico potrebbe diventare a pagamento dall'11 ottobre. Gli addetti ai lavori speculano sui possibili prezzi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile