Keystone
GINEVRA
08.10.20 - 19:310

«Dobbiamo agire ora, per non scegliere quali malati curare»

Nel cantone romando la situazione epidemiologica è peggiorata notevolmente nelle ultime due settimane.

Il grido d'allarme del medico cantonale ginevrino: «Le feste private, le riunioni di famiglia o gli aperitivi tra amici costituiscono una grande sfida».

GINEVRA - A Ginevra, la situazione epidemiologica è notevolmente peggiorata nelle ultime due settimane e preoccupa le autorità. Il medico cantonale Aglaé Tardin invita alla responsabilità individuale in particolare in ambito privato.

«Le feste private, le riunioni di famiglia o gli aperitivi tra amici costituiscono una grande sfida», ha dichiarato oggi ai media la dottoressa Tardin. «Occorre ogni volta porsi la domanda se è possibile fare le cose con meno persone e mantenere le distanze», ha aggiunto.

Il medico cantonale si è mostrato oggi molto allarmista. «Dobbiamo agire adesso, altrimenti dovremo fare delle scelte quanto alla presa a carico o no di malati», ha ammonito. Tardin vuole a ogni costo evitare di procedere a scelte etiche dolorose.

Il canton Ginevra ha registrato oggi 78 nuovi casi di Covid-19 e 133 ieri. Anche i ricoveri in ospedale sono in netto aumento: 50 malati sono ricoverati all'Ospedale universitario di Ginevra (HUG). Questa cifra preoccupa particolarmente il medico cantonale, così come l'età media dei malati. La dottoressa Tardin teme che il numero dei decessi, che ha raggiunto finora quota 314, aumenti prossimamente.

Una reazione politica è attesa in seguito a questa situazione inquietante. Il portavoce del Dipartimento ginevrino della sanità, Laurent Paoliello, ha indicato che il Consiglio di Stato annuncerà per mercoledì prossimo nuove misure per tentare di frenare la diffusione del virus. «Lo sforzo deve essere fatto ora, abbiamo bisogno dell'impegno di tutti i cittadini», ha aggiunto il portavoce.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 1 anno fa su tio
Gli anni precedenti come hanno fatto?
Cane93 1 anno fa su tio
Terrorismo mediatico! La gente si sta stufando un po’ di questa storia.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Roche prepara il test antigenico per Covid e influenza
Il kit combinato permetterà di ottenere i risultati in 30 minuti
SVIZZERA
10 ore
Comprato per 8,90 franchi, venduto per 37'500 franchi
C'è sempre tantissimo interesse per la novità messa in circolazione dalla Posta Svizzera, ma qualcuno storce il naso
SVIZZERA
17 ore
Il vaccino sarà più caro
Le casse malati dovranno pagare 25 franchi a dose contro i 5 attuali. Per gli assicurati sarà comunque ancora gratuito.
SVIZZERA
17 ore
Un altro effetto del coronavirus: la rabbia
La pandemia ha reso molte persone più aggressive. A farne le spese è spesso chi lavora in campo medico o nei trasporti.
SVIZZERA
18 ore
Subaffitti: impedire gli abusi
Posti in consultazione tre progetti che riguardano le locazioni. Le reazioni di proprietari e inquilini però divergono.
SVIZZERA
19 ore
Attivista no vax rifiuta di pagare le tasse
Dopo il sì alla Legge Covid, Daniel Trappitsch non intende versare altri contributi.
ARGOVIA
22 ore
Hanno dovuto scegliere chi ricoverare
Il primo caso alla clinica Hirslanden di Aarau, dove metà del reparto è occupato da pazienti Covid.
ARGOVIA
22 ore
Incendio in un appartamento, morta una donna
Il rogo è divampato ieri sera in una casa plurifamiliare a Döttingen. Ancora ignote le cause.
SVIZZERA
1 gior
Più divieti per i non vaccinati: «È un'opzione»
Le parole di Lukas Engelberger. E su un eventuale obbligo vaccinale: «Pericoloso per il rapporto tra Stato e cittadini»
SVIZZERA
1 gior
«Misure incoerenti. Svizzeri discriminati rispetto ai frontalieri»
Viaggi, vaccini e terze dosi. Lorenzo Quadri interpella il Consiglio federale sulle decisioni annunciate venerdì
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile