Keystone
GINEVRA
08.10.20 - 19:310

«Dobbiamo agire ora, per non scegliere quali malati curare»

Nel cantone romando la situazione epidemiologica è peggiorata notevolmente nelle ultime due settimane.

Il grido d'allarme del medico cantonale ginevrino: «Le feste private, le riunioni di famiglia o gli aperitivi tra amici costituiscono una grande sfida».

GINEVRA - A Ginevra, la situazione epidemiologica è notevolmente peggiorata nelle ultime due settimane e preoccupa le autorità. Il medico cantonale Aglaé Tardin invita alla responsabilità individuale in particolare in ambito privato.

«Le feste private, le riunioni di famiglia o gli aperitivi tra amici costituiscono una grande sfida», ha dichiarato oggi ai media la dottoressa Tardin. «Occorre ogni volta porsi la domanda se è possibile fare le cose con meno persone e mantenere le distanze», ha aggiunto.

Il medico cantonale si è mostrato oggi molto allarmista. «Dobbiamo agire adesso, altrimenti dovremo fare delle scelte quanto alla presa a carico o no di malati», ha ammonito. Tardin vuole a ogni costo evitare di procedere a scelte etiche dolorose.

Il canton Ginevra ha registrato oggi 78 nuovi casi di Covid-19 e 133 ieri. Anche i ricoveri in ospedale sono in netto aumento: 50 malati sono ricoverati all'Ospedale universitario di Ginevra (HUG). Questa cifra preoccupa particolarmente il medico cantonale, così come l'età media dei malati. La dottoressa Tardin teme che il numero dei decessi, che ha raggiunto finora quota 314, aumenti prossimamente.

Una reazione politica è attesa in seguito a questa situazione inquietante. Il portavoce del Dipartimento ginevrino della sanità, Laurent Paoliello, ha indicato che il Consiglio di Stato annuncerà per mercoledì prossimo nuove misure per tentare di frenare la diffusione del virus. «Lo sforzo deve essere fatto ora, abbiamo bisogno dell'impegno di tutti i cittadini», ha aggiunto il portavoce.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Pier Carlo Apolinari 1 mese fa su fb
Una cosa è agire con la lingua dalla poltrona di casa, un'altra è agire di fatto assumendosene le responsabilità.
Damir Svagusa 1 mese fa su fb
Ma voi siete incurabili!
Samuel Rajower 1 mese fa su fb
O ma insistono con la paura eh. La tattica ormai la conosciamo..
pillola rossa 1 mese fa su tio
Gli anni precedenti come hanno fatto?
Sharon Shaa 1 mese fa su fb
😂😂😂😂 che paura
Simo Il Simo 1 mese fa su fb
Morti per influenza in Svizzera nel 2015, 2500. Morti per influenza nel 2017, 2000. Morti Covid 2020 1787.... punto!!!!!!
Mirko Nurra 1 mese fa su fb
Simo Il Simo grande simo
Stefano Onofri 1 mese fa su fb
Simo Il Simo ma dove? Le morti per malattie infettive sono meno di 1000, come può essere che solo l'influenza stagionale ne causa 2000. Fammi sapere cosa ti fumi, che sicuramente fa effetto 😂 https://www.bfs.admin.ch/bfs/it/home/statistiche/salute/stato-salute/mortalita-cause-morte/specifiche.html#par_text
Simo Il Simo 1 mese fa su fb
Stefano Onofri ufficio federale di statistica caro ragazzo https://www.bfs.admin.ch/bfs/it/home.assetdetail.3742837.html
Nicoletta Cesarino 1 mese fa su fb
E ridaieee...ma bastaaaa con queste idiozieeee...😡
Micaela Rebozzi 1 mese fa su fb
Tríage in caso di sovraffollamento ospedaliero
Gabriela 1 mese fa su fb
Cosa mi tocca leggere…
Viviana Meroni 1 mese fa su fb
Un ‘altra che semina panico
Şerife Vurşan 1 mese fa su fb
Giusto😃😢
Maria Angela Vinciguerra 1 mese fa su fb
Vergogna! Non abbiamo imparato nulla!
Emanuele Volpe 1 mese fa su fb
Tu sei sicuramente una dei pazienti che bisogna curare, ma da uno bravo però..
Sandro Battaglia 1 mese fa su fb
BubuAngry Teddy 1 mese fa su fb
Che esagerata 😂
Ombretta Magliani 1 mese fa su fb
Giusto
Lacramioara Luca 1 mese fa su fb
Il raffreddore o influenza per loro e covid.
Cristina Migotti 1 mese fa su fb
Stesse parole di 7 mesi fa.. Incredibile
Ivana Kohlbrenner 1 mese fa su fb
Cristina Migotti si ma è successo però lo sai ?
Emanuele Volpe 1 mese fa su fb
Ivana Kohlbrenner .. si, lo so, non hanno curato dei pazienti anziani, anche se le terapie intensive erano mezze vuote.. me lo ha detto un infermiere che ha lavorato in uno dei due ospedali addebiti a covid in ticino.. sono dei criminali..
Ivana Kohlbrenner 1 mese fa su fb
Emanuele Volpe le vie del signore sono infinite
Manuela Decarli 1 mese fa su fb
Emanuele Volpe - vergognati per quello che hai scritto e tanto per essere precisi non si sta nemmeno parlando del ticino 😡
Cane93 1 mese fa su tio
Terrorismo mediatico! La gente si sta stufando un po’ di questa storia.
Chiara Quadri 1 mese fa su fb
La salute e la cosa più importante della vita
Jones Taras 1 mese fa su fb
...ancora con sta storia...🙄
Marco Pelizza 1 mese fa su fb
Alcune obiezioni: I 50 ricoverati in che condizioni sono ? Perché io ho sentito alcuni medici italiani affermare che i ricoverati di oggi non hanno niente a che vedere con quelli di Marzo. Allora si ricoveravano i malati gravi, oggi si ricoverano anche quelli con sintomi lievi. La degenza media è passata da 14 a 7 giorni. Insomma i numeri di oggi non sono paragonabili a quelli di Marzo. La malattia oggi è molto meno aggressiva e le terapie si sono perfezionate divenendo molto più efficaci.
Elisabetta Farolfi 1 mese fa su fb
Marco Pelizza oggi si. Fra 2 o 3 mesi? Chi si può prendere la responsabilità di eliminare ogni presidio oggi? Tutti vedono quello che correttamente osserva. Ma nessuno è seriamente in grado di prevedere il futuro. E nessuno ha voglia di rischiare e prendersi la responsabilità di eliminare ogni presidio. Credo che dovremo attendere marzo/aprile. Se la situazione sarà ancora così benigna ci potremo rilassare.
Grazia Molina 1 mese fa su fb
Elisabetta Farolfi l'hai detto. Se a marzo/aprile la situazione sarà ancora la stessa, quinsi di positivi ma senza praticamente ospedalizzati e soprattutto senza decessi, allora bisogenrà finirla con questa pagliacciata.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
LUCERNA
4 ore
«Non posso lasciare morire mio figlio»
Danyar ha una rara malattia ereditaria. I medici gli hanno dato tre anni di vita. Ma c'è una possibilità di salvezza.
SVIZZERA
5 ore
La "puntura svizzera" ci guarirà dal Covid?
Il trattamento made in Switzerland finanziato da Novartis: al via la fase di test clinici
VALLESE
9 ore
Incidente aereo: «È stato impressionante»
Tragedia sfiorata oggi pomeriggio in Vallese. E le foto sono a dir poco suggestive
SVIZZERA
10 ore
Il virus rende difficili le vacanze invernali
Il settore turistico elvetico è confrontata con un calo delle prenotazioni: -19% a Natale e -18% a febbraio
SVIZZERA / MONDO
10 ore
Ne uccide di più la sigaretta che il virus
Lo rivela la Lega Polmonare Ticinese nel mese della prevenzione e della promozione della salute polmonare.
ZURIGO
11 ore
Incriminato per un delitto di 23 anni fa
Già in prigione per una brutale rapina, l'uomo dovrà rispondere dell'uccisione di una 87enne a Küsnacht.
FRIBURGO
12 ore
«I residenti sono sempre più depressi e si lasciano morire»
Il grido d'allarme è stato lanciato dalle EMS del canton Friburgo.
ZURIGO
12 ore
A incendiare la chiesa è stato un 15enne
Il minore è stato arrestato. Danni per decine di migliaia di franchi
SVIZZERA
12 ore
Berset ricattato, inchiesta sull'Mpc
L'autorità di vigilanza vuole capire se la Procura federale ha agito correttamente
SVIZZERA
13 ore
Il Covid-19 rallenta pure l'HIV
Con la chiusura di club e bar, ad esempio, le persone hanno avuto meno possibilità di incontrarsi
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile