Keystone
SVIZZERA
06.10.20 - 17:350

Controllate 132 tonnellate di mascherine facciali: diversi i problemi

Su 29 spedizioni controllate, 10 hanno presentato dei difetti e delle lacune, conferma Swissmedic

BERNA - 132 tonnellate di mascherine facciali sono state controllate dall'Amministrazione federale delle dogane (AFD) e da Swissmedic, nell'ambito di una campagna a livello mondiale contro il commercio di dispositivi medici illegali.

Come comunica Swissmedic, la sempre più ampia circolazione di prodotti contraffatti e di qualità scadente, anche sul mercato svizzero, ha spinto le autorità elvetiche ad agire.

Gli oltre 34,2 milioni di mascherine controllate erano divisi in 29 grandi spedizioni. Di queste, 10 hanno presentato anomalie e difetti.

I principali e le lacune più importanti hanno riguardato, ad esempio, l'assenza del marchio di conformità (marchio CE), l'assenza del recapito del mandatario europeo (EC-REP), una riproduzione incompleta o errata delle informazioni obbligatorie, l'assenza di informazioni nelle tre lingue (DE; IT; FR), l'assenza dei risultati dei test effettuati, e infine, l'assenza di verifiche effettuate in un laboratorio accreditato.

Di conseguenza, Swissmedic ha avviato cinque procedimenti amministrativi. Uno di questi ha portato ad un divieto, per una società, di immettere sul mercato le mascherine chirurgiche in questione.

«Altri due procedimenti hanno invece portato rispettivamente al rilascio e alla verifica della deroga per l’immissione in commercio, e due ulteriori procedimenti sono stati conclusi dopo l’accertamento dei fatti senza che l’Istituto adottasse misure» spiega poi Swissmedic in una nota.

I risultati dell’operazione hanno confermato che sul mercato svizzero circolavano grandi quantità di mascherine facciali a uso medico non conformi.

L'ampia operazione ha avuto luogo nell'ambito della campagna internazionale «STOP», che si è svolta dall’11 maggio al 12 luglio 2020 e ha coinvolto 99 Paesi.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
seo56 1 anno fa su tio
E chi ci ha guadagnato?
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
CANTONE/SVIZZERA
57 min
«Si faccia di più per il clima»
Le manifestazioni si sono svolte in tutta la Svizzera. Gli attivisti hanno fatto sentire la loro voce anche a Bellinzona
NEUCHÂTEL
4 ore
Pugnalò due volte la ex, condannato a quattro anni e mezzo di prigione
L'imputato è stato ritenuto colpevole di tentato omicidio. Il giudice: «Il rischio di conseguenze mortali era elevato».
SVIZZERA
8 ore
«Genero biglietti per il treno gratis, come e quando voglio»
Sfruttando una falla nel sistema informatico delle FFS, un 16enne è riuscito a ottenere diversi biglietti senza pagarli.
FOTOGALLERY
BASILEA CITTÀ
9 ore
King Roger ora ha anche un tram tutto suo
A Basilea è entrato in funzione un convoglio dedicato al campione della racchetta.
SVIZZERA
10 ore
Covid-19: altri 1288 casi e 36 ricoveri in Svizzera
Ieri erano stati registrati 1478 contagi e 13 ospedalizzazioni. Una settimana fa rispettivamente 952 e 22.
NEUCHÂTEL
14 ore
Focolaio Covid in casa anziani, nonostante il vaccino
Su 31 residenti, 22 sono stati contagiati. E questo nonostante una copertura vaccinale del 91% fra gli ospiti.
CANTONE/ SVIZZERA
15 ore
Più sicurezza nelle gallerie (non soltanto nel San Gottardo)
A seguito dell'incidente del 24 ottobre 2001, è scattato un programma da 1,6 miliardi per rendere più sicuri i tunnel
SVIZZERA
17 ore
Sì a legge Covid-19 e cure infermieristiche, più incertezza sulla giustizia
È quanto emerge dal sondaggio svolto a inizio mese dalla SSR sui tre temi in votazione il 28 novembre.
FOTO
SOLETTA
1 gior
«Il ciclista non ha avuto nessuna possibilità di evitare l'impatto»
Il giovane che a bordo di una McLaren aveva gravemente ferito un 38enne è stato condannato a 44 mesi di prigione.
FOTO
GIURA
1 gior
In dogana con armi, munizioni e pure una moto d'epoca (non dichiarata)
Un francese di 59 anni è stato fermato (e multato) domenica 17 ottobre presso il valico di Bure.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile