Keystone
SVIZZERA
05.10.20 - 16:260
Aggiornamento : 18:03

Successione Lauber, il dado è tratto

La scorsa settimana è scaduto il termine per la presentazione delle candidature in merito al nuovo procuratore generale.

Bocche cucite dalla Commissione giudiziaria su quali nomi ci siano sul tavolo e su quanti siano i candidati in corsa. L'elezione dovrebbe avvenire a metà dicembre.

BERNA - È scaduto venerdì il termine per la presentazione delle candidature alla successione di Michael Lauber alla testa del Ministero pubblico della Confederazione (MPC). Non si sa ancora quanti candidati si siano effettivamente annunciati. Bocche cucite dalla Commissione giudiziaria (CG) delle Camere federali, mentre il procuratore generale ginevrino Olivier Journot ha confermato a Le Temps di aver depositato la sua candidatura.

All'agenzia Keystone-ATS il presidente della CG, il "senatore" Andrea Caroni (PLR/AR), ha dichiarato che «le candidature sono confidenziali». Prossimamente la sottocommissione incaricata si occuperà dei dossier e poi sottoporrà una preselezione dei candidati alla commissione plenaria.

Stando a Caroni, il plenum della CG si riunirà i prossimi 11 novembre e 25 novembre. Lo scorso 9 settembre la Commissione giudiziaria ha deciso «per una procedura in due fasi che si basa su elementi approfonditi», ha spiegato Caroni.

Elezione in dicembre - La Commissione giudiziaria intende sottoporre all'Assemblea federale la sua proposta di candidatura per la successione di Michael Lauber durante la sessione invernale delle Camere. L'elezione del nuovo procuratore generale della Confederazione dovrebbe avvenire a metà dicembre. L'insediamento dovrebbe aver luogo già il primo gennaio 2021.

Tra le condizioni richieste v'è una laurea in diritto e tra quelle auspicate «una patente di avvocato e un dottorato», nonché padroneggiare almeno due lingue nazionali. Il nuovo procuratore della Confederazione dovrebbe inoltre avere un'esperienza professionale pluriennale in un incarico simile e fondate conoscenze in materia di perseguimento penale.

Si richiedono pure professionalità, capacità negoziali, resistenza allo stress, nonché sicurezza e ottime attitudini nei contatti con le autorità, le parti coinvolte nei procedimenti e l'opinione pubblica.

Olivier Jornot candidato - Nei media sono già iniziate le speculazioni su eventuali candidature dai cantoni. Oggi il procuratore generale ginevrino Olivier Jornot ha indicato all'agenzia Keystone-ATS di aver inoltrato la sua candidatura, confermando una notizia diffusa da diversi media romandi. Dal canto loro due altri candidati potenziali, il primo procuratore del canton Ginevra Yves Bertossa e la giudice supplente al Tribunale penale federale Maria Antonella-Bino, hanno fatto sapere di non essere interessati alla successione di Lauber.

Quest'ultimo ha annunciato le sue dimissioni per il 31 gennaio 2021, ma in pratica ha lasciato il posto già lo scorso 31 agosto in seguito alle polemiche suscitate dalla vicenda dei suoi incontri informali, non verbalizzati, con il presidente della FIFA Gianni Infantino.

Dal primo di settembre, le funzioni del procuratore generale della Confederazione sono state assunte a interim dai due vice, Ruedi Montanari e Jacques Rayroud. Stando ai media, i due non dovrebbero figurare tra i candidati alla successione del loro ex capo.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
BASILEA CITTÀ
3 ore
"Basilea senza nazisti", oltre 3'000 persone hanno sfilato per la città
Autorizzata delle autorità nonostante le norme anti-Covid, il corteo ha attirato parecchi manifestanti.
SVIZZERA
8 ore
Con l'inverno meteorologico arrivano anche i primi fiocchi
Martedì è attesa una prima spolverata di neve, in alcune zone anche a basse quote.
FOTO
BASILEA CAMPAGNA
9 ore
Rapina in un ufficio postale, si cerca una coppia di rapinatori
L'auto usata per la fuga, rubata poco prima, è stata data alle fiamme
SVIZZERA
10 ore
Addio PPD, benvenuta Alleanza del Centro
Il partito punta a conquistare elettori, uscendo da una connotazione troppo cattolica. Sì anche alla fusione con il PBD
SVIZZERA
11 ore
«Impedire lo sci? Una frenesia dettata dall'estero»
Alcune stazioni in Svizzera sono aperte da due mesi e nessuna di esse è diventata un focolaio d'infezione
SVIZZERA
12 ore
La sicurezza del vaccino? Non è negoziabile
La Svizzera, assicura Nora Kronig, non scenderà a compromessi
SVIZZERA
13 ore
L'edizione 2021 del Forum economico mondiale è in forse
Klaus Schwab spiega che la manifestazione avrà luogo solo in condizioni di assoluta sicurezza
SVIZZERA
14 ore
È morta la donna più anziana della Svizzera
«Se mia madre sapesse che sono diventata così vecchia...», affermava la vegliarda in un libro a lei dedicato
SVIZZERA
15 ore
Scuole reclute da record nel 2021
«Sarà la più grande della storia recente» spiega il capo dell'esercito, comandante di corpo Thomas Süssli
SVIZZERA
15 ore
PPD, oggi si decide su nuovo nome e fusione con il PBD
L'assemblea dei delegati si svolge in modo decentrato a causa della pandemia
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile