Giù gli annunci di lavoro
Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
05.10.20 - 08:080

Giù gli annunci di lavoro

Il crollo rispetto allo stesso periodo del 2019 è del -15%, ma è «meno grave di quanto si temesse»

ZURIGO - Il numero di annunci di lavoro è tornato a crescere nell'ultimo trimestre in Svizzera, registrando una progressione del 10%, rispetto al drammatico crollo dei tre mesi precedenti (-27%). Tuttavia, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno il calo è del 15%.

A livello regionale, in Ticino e in Romandia si registra un -14% rispetto al terzo trimestre del 2019, mentre nella Svizzera tedesca la diminuzione si attesta al 15%. È quanto emerge dal "Job Market Monitor", pubblicato oggi dal numero uno nell'intermediazione di lavoro interinale Adecco in collaborazione con l'Università di Zurigo.

«L'attuale crollo degli annunci di lavoro a -15% rispetto all'anno precedente è stato un po' meno grave di quanto si temeva a giugno 2020 in considerazione della pandemia del coronavirus», indica Anna von Ow, di Job Market Monitor Svizzera, citata nel comunicato. Secondo l'analista «il job index si sta riprendendo a un ritmo relativamente rapido».

Le stime della Segreteria di Stato dell'economia (SECO) «mostrano che la disoccupazione sembra stabilizzarsi a un livello più elevato. Questo ci fa guardare con ottimismo al futuro andamento del mercato del lavoro», afferma dal canto suo Monica Dell'Anna, CEO del Gruppo Adecco Svizzera.

Boom delle professioni sanitarie - L'indice pubblicato oggi si è concentrato sulle professioni sanitarie, in particolare medici, infermieri e assistenti di studio medico. L'obiettivo del focus sulle professioni è quello di osservare gli sviluppi a medio termine - un periodo di cinque anni - delle professioni nel settore delle cure mediche di base, indica il comunicato.

Nel settore delle professioni sanitarie la domanda di professionisti è aumentata del 35% negli ultimi cinque anni. Rispetto all'anno precedente, nel 2020 la crescita è pari al 13%. Considerate le circostanze legate alla situazione del coronavirus, nota Adecco, «si tratta di un aumento elevato». Nel secondo trimestre si era infatti assistito a un crollo degli annunci di lavoro in seguito all'introduzione delle misure di protezione Covid, poiché tra esse era in vigore l'obbligo di astenersi da interventi e terapie mediche non urgenti.

Dal 2015 le professioni di infermieri e assistenti di studio medico sono aumentate del 36%. Rispetto allo scorso anno l'aumento è del 12%. È invece cresciuto a dismisura, negli ultimi cinque anni, il fabbisogno di collaboratori sanitari (120%), ma anche il valore dell'indice del numero di annunci per gli operatori sociosanitari è raddoppiato dal 2015. Per quanto riguarda gli infermieri, l'incremento maggiore rispetto al 2019 riguarda gli ausiliari (+39%) e i professionisti (+16%).

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
4 ore
Anche Swissmedic sta valutando la pillola anti-Covid
Merck ha depositato una domanda di omologazione in Svizzera lo scorso mese di agosto
FOTO
ZUGO
7 ore
Sorpasso fatale per un motociclista
L'uomo si è scontrato contro un furgone e un'auto che circolavano nel senso opposto.
SVIZZERA
11 ore
In Svizzera 3'297 contagi in settantadue ore
Nel corso del weekend si è reso necessario il ricovero per 49 pazienti Covid. Sono stati registrati quindici decessi
SVIZZERA
11 ore
Chi ha detto che gli over 55 se la passano male?
Il tasso di occupazione aumenta. E anche il riconoscimento professionale. Lo dice uno studio di Swisslife.
SVIZZERA
12 ore
«Il Tribunale federale non è un casinò»
Un comitato partitico prende la parola contro l'Iniziativa sulla giustizia in votazione il prossimo 28 novembre
SVIZZERA
13 ore
La pandemia aggrava la situazione economica dei media
La pubblicità è in calo anche nell'online, per la prima volta dal 2014
SVIZZERA
13 ore
La luce in fondo al Covid? Ci sono cinque "se"
Il capo della Conferenza dei direttori sanitari Engelberger è ottimista. Ma restano dei punti di domanda
SVIZZERA
15 ore
Quattro aziende su cinque hanno lo stesso problema
In Svizzera la crisi delle materie prime è già "pandemica", secondo Economiesuisse. «I prezzi aumenteranno»
VALLESE
15 ore
Collisione fatale sul passo della Novena
Questo sabato un centauro 26enne ha perso la vita dopo che un'auto ha sconfinato nella sua carreggiata, colpendolo
SVIZZERA
17 ore
La manifestazione no-Pass di Berna, due giorni dopo
Tre cose degne di nota dalla moto di piazza di sabato, fra chi (e quanti) c'erano e una polemica che riguarda la polizia
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile