tipress
SVIZZERA
04.10.20 - 18:480
Aggiornamento : 19:14

Tutti in pista, nonostante il Covid

Le funivie svizzere lanciano la campagna per la stagione invernale. E assicurano: massima sicurezza

BERNA - La stagione degli sport invernali dovrebbe iniziare come previsto nonostante il coronavirus: gli impianti di risalita e diversi partner privati lanciano la campagna "Tutti in pista" per incoraggiare gli svizzeri ad approfittare comunque della neve. Secondo Funivie svizzere patrocinatore della campagna è il consigliere federale Guy Parmelin.

Gli impianti di risalita e le stazioni turistiche hanno dimostrato quest'estate che i loro concetti di protezione funzionano. È quindi possibile prenotare le vacanze d'inverno in tutta sicurezza, hanno comunicato oggi Funivie svizzere.

L'azione è stata lanciata in partenariato con oltre 50 imprese di impianti di risalita, tutte le grandi stazioni di sport d'inverno, Swiss Snowsports e la compagnia aerea Swiss.

Secondo il comunicato di Funivie svizzere la campagna si svolge sotto il patrocinio del responsabile del Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca (DEFR): oggi non è stato possibile raggiungere il Dipartimento di Parmelin per avere una conferma.

Secondo il Sonntagsblick, il Dipartimento federale dell'interno (DFI) del ministro della sanità Alain Berset non era a conoscenza di questa iniziativa. Contattato da Keystone-ATS il DFI non ha voluto commentare l'articolo del Sonntagsblick o la campagna.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Il "certificato" sulla bocca di tutti
Si tratta del termine più significativo dell'anno elvetico. Al secondo posto "urgenza", seguita da "exploit"
Berna
13 ore
Test gratuiti: sì, ma non tutti
Il Consiglio degli Stati vuole escludere antigenici rapidi per uso personale e sierologici non ordinati dal cantone
SVIZZERA
14 ore
Due bambini rimpatriati dalla Siria
L'operazione è effettuata con il consenso della madre e in collaborazione con le varie autorità.
VALLESE
16 ore
Meteorite si schianta su un ghiacciaio vallesano
Grande quanto un mandarino, è precipitato sul ghiacciaio di Corbassère ma non è ancora stato trovato.
SVIZZERA
17 ore
Triage? «I vaccinati abbiano la precedenza in terapia intensiva»
Precedenza a chi ha ricevuto il vaccino? L'Accademia svizzera delle scienze mediche non ne vuole sentir parlare.
SVIZZERA
17 ore
Solo vaccinati e guariti al posto della mascherina? «I casi aumenteranno»
Discoteche e palestre puntano su vaccinati e guariti e schivano la mascherina obbligatoria.
LUCERNA
18 ore
Traffico di esseri umani, sotto accusa la ex gestrice di un bordello
La 54enne avrebbe costretto alla prostituzione almeno 29 donne thailandesi, sfruttando le loro difficoltà finanziarie.
BERNA
19 ore
Covid: pochissime morti fra i vaccinati
In quasi 9 decessi su 10 le vittime non erano state completamente vaccinate.
VAUD
21 ore
Il boss della 'ndrangheta non può entrare
Leo Caridi era stato estradato in Italia dove è stato condannato a 9 anni e 6 mesi
ZURIGO
22 ore
Il caffè al bar si fa sempre più salato
La bevanda energizzante aumenta di prezzo, i ristoratori si sentono a rischio
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile