Keystone
SVIZZERA
04.10.20 - 16:540

Attacco hacker alle università svizzere: dirottati gli stipendi

Non è ancora chiara la somma di denaro sottratta agli istituti colpiti

BERNA - Pirati informatici non identificati hanno attaccato diverse scuole universitarie svizzere, riuscendo a dirottare il versamento dei salari. L'associazione del settore Swissuniversities ha confermato a Keystone-ATS l'informazione, divulgata inizialmente dalla "SonntagsZeitung".

Un'e-mail di avvertimento è stata inviata ai membri dell'organizzazione, ha affermato Martina Weiss, segretaria generale della Conferenza dei rettori delle scuole universitarie (Swissuniversities). La responsabile non ha potuto sbilanciarsi sulla somma di denaro sottratta, né ha fornito un elenco preciso degli istituti colpiti, limitandosi a dire che sono stati più di uno.

Secondo la "SonntagsZeitung", le università entrate nel mirino degli hacker sono almeno tre, fra cui quella di Basilea. I pirati informatici avrebbero usato dati d'accesso ottenuti tramite il phishing, un tipo di truffa attraverso la quale i criminali si fingono un ente affidabile, in modo da raggirare le vittime.

Stando alla procura basilese, citata dal domenicale svizzerotedesco, gli hacker sono entrati direttamente nel sistema delle università grazie a dati personali rubati e hanno modificato i conti dei beneficiari per il pagamento degli stipendi. Il montante volatilizzatosi sarebbe a sei cifre.

Per il pubblico ministero ormai parte dei soldi si trova su conti esteri. Tra le università interessate vi sarebbe anche quella di Zurigo, che però è stata in grado di sventare la minaccia. I suoi impiegati hanno infatti riconosciuto il tentativo di phishing che stavano subendo e non ci sono cascati.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 11 mesi fa su tio
L'ingegneria sociale serve a tenere efficienti le difese informatiche
miba 11 mesi fa su tio
.....e poi vengono a dirti che l'informatica è sicura, compresi i dati che svolazzano in giro con l'app swisscovid......
gigipippa 11 mesi fa su tio
Avranno bocciato lo studente sbagliato.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SAN GALLO
21 min
36enne accoltellato, fermati due presunti colpevoli
Gli agenti hanno trovato l'uomo ferito in un appartamento.
BERNA
29 min
"Matrimonio per tutti" verso l'approvazione
Al momento non vengono ancora fornite le cifre, ma non dovrebbero esserci sorprese.
SVIZZERA/TICINO
1 ora
Urne aperte, chi la spunterà?
Matrimonio per tutti, 99 per cento, pigioni abusive e altro ancora. Si vota su due iniziative federali e tre cantonali
SVIZZERA
2 ore
«Sono estremisti monotematici»
I No Pass e No Vax in Svizzera stanno alzando il tiro. La Rete per la sicurezza: «Rischio radicalizzazione»
ZURIGO
3 ore
Va a fuoco un'azienda di rifiuti
Le fiamme sono divampate questa notte a Glattburg (ZH). I pompieri al lavoro fino all'alba
LUCERNA
4 ore
Ucciso a coltellate nella stazione di servizio
Una rissa tra diverse persone è finita tragicamente ieri sera a Geuensee (LU)
Ginevra
16 ore
Covid, dopo i vaccini si punta ai rimedi da banco
Alcuni sono già raccomandati, altri in fase avanzata, mentre altri ancora sono già stati scartati
SVIZZERA
18 ore
Tonnellate di CO2 in meno... solo allungando la vita dei prodotti
Ha luogo oggi la seconda edizione del Secondhand Day, per sensibilizzare gli svizzeri sui propri consumi
ZURIGO
18 ore
«Non siamo no-vax, siamo contro le restrizioni»
Ha avuto luogo oggi pomeriggio una manifestazione autorizzata contro le misure anti Covid
SVIZZERA
22 ore
Gratis o no: altre due settimane di litigi
Il governo ha rimandato al 10 ottobre la decisione. I partiti e la popolazione sono spaccati
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile