Keystone
SVIZZERA / GERMANIA
03.10.20 - 17:330
Aggiornamento : 17:51

Una catena umana "anti-mascherine" sul confine

Migliaia di persone hanno protestato oggi sulle rive del lago di Costanza.

COSTANZA - Migliaia di oppositori alle misure di restrizione contro la pandemia hanno formato oggi una catena umana sulle rive del lago di Costanza, al confine germano-svizzero. La polizia era presente con un dispositivo imponente per timore di eventuali disordini.

Durante circa trenta minuti, i manifestanti si sono riuniti in modo pacifico ai bordi del lago a Costanza (Germania) e Kreuzlingen (TG). Erano collegati gli uni agli altri con sciarpe, pezzi di tessuto o corde e la catena umana si è estesa da ambo i lati della frontiera tra la Germania e la Svizzera, stando a giornalisti di Keystone-ATS sul posto.

Secondo la polizia, almeno un migliaio di partecipanti era presente nel settore di Costanza, ma la situazione è stata «molto calma».

Gli organizzatori avevano previsto inizialmente la partecipazione di circa 15'000 persone e intendevano fare il giro del lago sino in Austria, cosa che - stando all'emittente televisiva n-tv - appariva «alquanto difficile».

Erano annunciati 17 cortei o assembramenti per la giornata di oggi a Costanza, ma nel pomeriggio la polizia ha indicato che talune manifestazioni non si sono svolte o, forse a causa della pioggia, hanno riunito molti meno partecipanti del previsto.

Domani, altri dodici assembramenti sono annunciati nel centro della città tedesca, anche se, come ha sottolineato il Comune, una maggioranza non è legata al collettivo "anti-mascherine" ma intende esprimere la propria solidarietà in questi tempi di pandemia mondiale.

Anche per domani la polizia ha previsto «un importante dispiegamento» di forze dell'ordine per evitare eventuali disordini.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Predatori, inquilini, stranieri: le votazioni negli altri cantoni
In 10 cantoni i cittadini si sono espressi su oggetti locali. Ecco i risultati
SVIZZERA
1 ora
«L'odio e la rabbia non appartengono alla Svizzera»
Quello della Legge Covid «è il miglior risultato mai raggiunto da una legge posta sotto referendum», così Berset.
ZUGO
4 ore
L'albero di natale in macchina, la multa all'autista
L'appello della polizia: «Bisogna fare attenzione che il carico non ostruisca la visuale»
SVIZZERA
7 ore
Camici in aria, approvata l'iniziativa sulle cure infermieristiche
Il risultato è apparso chiaro sin dai primi risultati: è un trionfo dei favorevoli.
SVIZZERA
7 ore
Sorteggio per eleggere i giudici? Niente da fare
Il 68,1% dei cittadini svizzeri ha deciso di mantenere il sistema attuale
SVIZZERA
7 ore
Fine dei giochi, la Legge Covid trionfa con un netto sì
Il 62% degli svizzeri ha approvato il testo. Alto tasso di consensi anche in Ticino.
FOTO
SVIZZERA
7 ore
Palazzo federale blindato per il voto
Misure di protezione mai viste a Berna in vista del voto odierno sulla Legge Covid-19.
SVIZZERA
8 ore
«La nuova variante si diffonderà presto o tardi anche in Svizzera»
Al momento Tanja Stadler non si sbilancia su un'eventuale maggior pericolosità di Omicron.
SVIZZERA
10 ore
«Venga introdotta la regola del 2G»
Nel giorno della votazione sulla Legge Covid-19, sale la pressione sulle persone non vaccinate.
SVIZZERA
11 ore
Vaccino dai cinque anni in su: «Siamo in ritardo»
In Svizzera, contrariamente all'UE, i bambini sotto i 12 anni non possono ancora vaccinarsi.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile