Depositphotos
SVIZZERA
30.09.20 - 11:160

I malati cronici ricevono spesso pareri medici discordanti

Secondo gli intervistati le differenze d'opinione sono imputabili al coinvolgimento di medici di diverse discipline

BERNA - In Svizzera molti pazienti hanno già una volta ricevuto diagnosi e raccomandazioni mediche, a parer loro, discordanti. A pagarne le conseguenze sono in particolare i malati cronici, come mostra un recente studio della Scuola universitaria professionale di scienze applicate di Zurigo (ZHAW), che contiene tra l'altro una guida con consigli pratici.

I ricercatori hanno intervistato mediante un sondaggio online anonimo 314 pazienti che erano stati loro segnalati da organizzazioni del settore. L'inchiesta che non è rappresentativa per l'intera popolazione svizzera, è stata condotta tra il mese di maggio del 2019 e quello di gennaio 2020 su mandato dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), precisa la ZHAW in una nota odierna.

Dallo studio emerge che il 49% dei malati cronici ha ricevuto spesso pareri discordanti, mentre tra gli altri pazienti la percentuale è del 28%. Persone afflitte da depressione o con più malattie cumulate sono più di frequente confrontate con tali valutazioni contraddittorie. Meno toccate dal problema sono le donne incinte.

Secondo gli intervistati, i pareri discordanti sono imputabili al coinvolgimento di medici di diverse discipline e riguardano perlopiù la terapia farmacologica, la diagnosi e la scelta delle opzioni terapeutiche. Il responsabile dello studio, Florian Liberatore fa un esempio concreto: «per la rottura dei legamenti crociati un professionista potrebbe raccomandare un intervento chirurgico, mentre un altro prescrivere la fisioterapia».

In reazione a tali valutazioni discordanti, i pazienti ricercano generalmente ulteriori informazioni e si rivolgono a specialisti in cui ripongono particolare fiducia. Le contraddizioni si risolvono in circa 9 casi su 10. Liberatore afferma che questo problema genera tuttavia incertezza e un carico emotivo per circa la metà dei pazienti interessati e, per circa un quinto di loro, influisce talvolta negativamente sul decorso del trattamento, per esempio con ritardi o una terapia inadeguata.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SAN GALLO
24 min
La mano dei poliziotti dietro al video delle polemiche Covid
La scorsa settimana, il gruppo ha pubblicato un video che critica la politica svizzera contro il Covid
ZURIGO
3 ore
«Non siamo degli “sboroni dell'auto” senza rispetto»
Nel weekend la polizia zurighese aveva interrotto un raduno di bolidi. Ora prende la parola una co-organizzatrice
FOTO
SVIZZERA / GERMANIA
8 ore
Auto strapiena di marijuana
I doganieri tedeschi hanno intercettato una vettura elvetica su cui erano presenti 53 chili di sostanza stupefacente
SVIZZERA / BRASILE
8 ore
Svizzero rapito e ucciso in Brasile
L'omicidio, avvenuto a Goianésia, sarebbe legato a un debito di circa 2'000 franchi.
SVIZZERA
9 ore
Covid: salgono i casi, ricoverati stabili
I pazienti Covid occupano ora l'1,8% dei posti letto complessivi.
SOLETTA
10 ore
Clienti “influencer” per andare in palestra senza Covid Pass
Lo stratagemma è stato adottato in una struttura solettese, ma è poi stato segnalato alle autorità
BERNA
11 ore
Scontro tra un auto e un treno
È successo nel Canton Berna. Fortunatamente non si registrano feriti
FOTO
ZURIGO
12 ore
Entrano in casa, li legano, e fuggono con gioielli e denaro
La polizia è alla ricerca dei malviventi autori di un colpo avvenuto, questa mattina, in una villetta a Oberengstringen.
SVIZZERA
12 ore
Lungo autostrade e ferrovia c'è energia da sfruttare
Con l'installazione d'impianti fotovoltaici sui ripari fonici, si potrebbero ricavare 101 GWh all'anno
BERNA
13 ore
Per cambiare sesso bastano 75 franchi
Una modifica di legge permette di sveltire il cambio nello stato civile.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile