Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
29.09.20 - 15:000

Dalle notti tropicali alla neve: è un settembre pazzerello

In alcune giornate, a metà mese, la temperatura ha addirittura superato i 30 °C. Poi il 25 un brusco calo

La temperatura media nazionale è di 11.8 °C, valore più elevato della norma (di 1.6 °C) 1981–2010.

BERNA - Domani finisce settembre. Un mese caratterizzato da meteo molto molto variabile. Si è passati da giornate estive (e anche qualche notte tropicale) e asciutte, per poi passare verso la fine del mese a precipitazioni intense e un calo brusco delle temperatura. È arrivata persino la neve (a nord delle Alpi è scesa fino a 1'000 metri).

MeteoSvizzera ha pubblicato oggi un'analisi di questo settembre "pazzerello". Dopo due giornate piovose a inizio mese, in Svizzera dal 3 al 18 settembre l'hanno fatta da protagonista l'alta pressione e il sole. In molte parti del Paese, soprattutto in Ticino, era ancora piena estate: a Magadino ci sono state 16 giornate con temperature massime uguali o superiori a 25 °C, a Locarno Monti 15. Ginevra e Basilea ne hanno registrate 13. Ma il termometro è salito anche oltre, toccando e superando i 30 °C dal 14 al 16 settembre 2020 (Basilea, Delémont, Visp e Nyon). E le giornate tropicali, dopo la metà di settembre, sono «molto rare»: a Lugano fu il 25 settembre 1983, in Svizzera in assoluto è stato il 24 ottobre 2018, a Locarno-Monti. E proprio a Locarno- Monti sono state registrate pure due notti tropicali: il 14 e il 16 le temperature dalla mezzanotte alla mezzanotte del giorno successivo non sono scese al di sotto dei 20 °C. 

Tra il 19 e il 23 settembre aria calda e umida è affluita da sudovest verso la Svizzera. Rovesci e temporali hanno avuto luogo soprattutto nella Svizzera occidentale, nelle Alpi e sul versante sudalpino. Fino al 23 settembre in gran parte della Svizzera le precipitazioni avevano totalizzato solamente il 15 % della norma 1981–2010 o meno.

Poi, il 25 settembre, il cambio repentino: aria fredda dall’Atlantico settentrionale ha causato un calo delle temperature. Il 27 settembre (10 giorni dopo la notte tropicale) a Nyons/Changins la massima era di 8.1 °C, la più bassa mai misurata in settembre a partire dal 1965. Nelle Alpi il limite delle nevicate è calato fin verso i 1'000 metri. Il 26 settembre a Montana sono stati misurati 25 centimetri di neve fresca, il valore più elevato mai misurato in settembre dal 1931.

Con una temperatura media nazionale di 11.8 °C - valore più elevato della norma 1981–2010 di 1.6 °C -, il mese di settembre 2020 è risultato mite. E finora sono state annunciate solo poche colorazioni delle foglie, ritardate dalle alte temperature.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
55 min
Crimini, dal DNA più informazioni per gli inquirenti
Questo metodo forense sarà sfruttato per incrementare la sicurezza della popolazione.
SVIZZERA
3 ore
Tre regioni italiane saranno zone rosse
Sono Veneto, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia. Zaia: «La Svizzera non riconosce l'unità d'Italia»
GRIGIONI
3 ore
Il progetto pilota dei Grigioni: test a tappeto
Oltre alle restrizioni, per lottare contro la diffusione del virus verranno predisposti dei test territoriali.
SVIZZERA
3 ore
4'382 contagi e 199 ricoveri in 24 ore
In Svizzera sono stati effettuati 27'425 tamponi, il 16% ha dato esito positivo.
GRIGIONI
6 ore
Fermato senza patente domenica. Lo ritrovano al volante giovedì
Il 51enne è incappato in un controllo radar sulla strada del Maloja
SVIZZERA
7 ore
Sabine Keller-Busse nuova responsabile di UBS Svizzera
Prima di entrare in UBS nel 2010 ha guidato la divisione clientela privata di Credit Suisse per Zurigo.
SVIZZERA
7 ore
Sunrise-UPC: svelati i nomi della nuova direzione
Sono figure di entrambe le aziende originarie: «Ora possiamo contare su una squadra eccezionale».
SVIZZERA
8 ore
Dieci persone, ma da due nuclei familiari al massimo
Sarebbe, secondo indiscrezioni, una delle misure che il Consiglio federale annuncerà oggi
ZURIGO
16 ore
Svizzera o Austria: chi sta facendo meglio nella lotta al Covid?
A differenza della Confederazione, l'Austria ha optato per un altro lockdown in autunno.
SOLETTA
18 ore
Lo stupratore di Olten: disoccupato e spacciava droga
Il vicinato parla del presunto autore dell'aggressione di domenica. Aveva già aggredito altre donne.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile