Keystone - foto d'archivio
ZURIGO
24.09.20 - 14:540

«La mia bimba in quarantena non la metto». E arriva la polizia

Gli agenti hanno suonato il campanello alle 21.25 e hanno consegnato al padre la lettera del medico cantonale

Nel frattempo si mobilita anche la politica, con una richiesta al Consiglio federale.

Fonte 20 Minuten / Daniel Waldmeier
elaborata da Jenny Covelli
Giornalista

WÄDENSWIL - Il maestro di scuola elementare di sua figlia era risultato positivo al coronavirus ed era stata decretata la quarantena di classe. F.M. si era esposto pubblicamente, rifiutandosi di privare la sua bimba di 7 anni della libertà. Ma dopo l’articolo apparso su 20 Minuten, l’uomo ha ricevuto martedì sera la visita a domicilio da parte della polizia.

Due agenti hanno suonato alla porta di casa alle 21.25 e gli hanno consegnato una lettera firmata personalmente dal medico cantonale di Zurigo. All’uomo veniva ricordato che la violazione della Legge sulle epidemie - che include la possibilità di ordinare una sorveglianza medica, una quarantena, un isolamento o una visita medica - porta a una denuncia.

F.M. non ha comunque cambiato idea. I dieci giorni di quarantena imposti alla classe di scuola elementare di sua figlia terminavano ieri, mercoledì. Ma resta il fatto che per l’uomo si tratta di un provvedimento esagerato per dei bambini. «Ribadisco che la quarantena sarebbe stata impossibile da praticare - spiega a 20 Minuten -. La mia piccola è perfettamente sana. Come avremmo fatto con gli altri due figli di 2 e 4 anni, se la mamma avesse dovuto rinchiudersi con lei?».

Nel frattempo l’isolamento dei bambini legato al Covid-19 è entrato tra le preoccupazioni della politica. La consigliera nazionale PPD Marianne Binder-Keller ha presentato un’interpellanza al Consiglio federale affinché venga abolita la quarantena per i più piccini, dai 0 ai 6 anni. «Non è ragionevole tenere “rinchiusi” dei bimbi così piccoli che non presentano sintomi».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
GIGETTO 1 anno fa su tio
Dunque che debba esserci una certa proporzionalità da ambo le parti è indubbio sia per quanto riguarda le decisioni delle istituzioni CH e, nel contempo, sia da parte della popolazione. Nello specifico caso dobbiamo attenerci anche a quanto ci viene "imposto" nell'interesse di tutti. Logicamente risulta molto più facile fare quello che ognuno vuole senza ragionare con un minimo di disciplina per se stessi e anche per gli altri.
tazmaniac 1 anno fa su tio
e certo, come fa poi a fare gli aperitivi con le amiche, o andare in palestra a fare squat per mantenere sodo il fondoschiena...
tip75 1 anno fa su tio
non vedo nulla di pericoloso nel tenere ‘chiusi’ cioè semplicemente in casa dei bambini...le storie mi pare siano capricci di adulti
Asf 1 anno fa su tio
Stanno rovinando la vita a questi poveri bambini.
Boh! 1 anno fa su tio
@Asf ...mi ricordo ancora a marzo le schiere di genitori in preda all’isteria collettiva che invocavano la chiusura immediata delle scuole e si rifiutavano di mandarci i figli.....
tartux 1 anno fa su tio
Qui si confonde sempre libertà con senso civico e buonsenso in generale: Caso ipotetico: Non fai fare la quarantena alla figlia lei qualche giorno dopo le viene la febbre, positiva, ora tutti i suoi compagni di classe devono finire in quarantena, e magari hanno contagiato i genitori o i nonni e il virus dilaga e rischi di far danni. Se ci sono delle regole in questi casi é a buon ragione e chi dice che stiamo perdendo delle libertà per sempre mi dispiace ma non é una ragione per non rispettarle. È come dire perché cavolo te ne frega se guido obriaco é una mia libertà personale, tanto poi le cinture e gli airbag della tua auto funzionano no?
tazmaniac 1 anno fa su tio
@tartux et voilà, peccato, che quanto hai scritto è come buttare perle ai porci...
Viperus 1 anno fa su tio
Ecco a cosa porta il terroorismo divulgato dai media...se continuate a pubblicare notizie catastrofiche la gente diventa sempre più citrulla e crede che le autoritá abbiano ragone...
Diablo 1 anno fa su tio
Lo scrissi mesi fa....con la situazione del Covid19 oggi....le misure di oggi..saranno la quotidianitá e normalitá di domani...state all occhio.....perche di questo passo ti diranno anche le fasce orarie in cui sará consentito andare al bagno e quando no....
pillola rossa 1 anno fa su tio
Ovviamente questo è stato tralasciato... "Der Kanton Zürich nimmt zu Einzelfällen keine Stellung. Marcel Odermatt, der Sprecher der Gesundheitsdirektion, sagte zuletzt zu 20 Minuten: «Wir suchen immer das Gespräch mit den betroffenen Personen..." non fa abbastanza paura.
momo73 1 anno fa su tio
@pillola rossa beh, con questo l'articolo cambierebbe....
sedelin 1 anno fa su tio
@pillola rossa ah, la storia è un po' diversa da come l'abbiamo bevuta da tio.
pillola rossa 1 anno fa su tio
@sedelin Fomentatori di indignazione
pillola rossa 1 anno fa su tio
@momo73 Ritocco (manipolatorio) acchiappa click
MIM 1 anno fa su tio
Non fanno più differenza tra un pollo, un bambino o un robot. Allucinante.
Qwerty 1 anno fa su tio
Abbiamo oltrepassato il giro di boa verso l'involuzione del senno umano.
sedelin 1 anno fa su tio
vergognoso. non c'è alcun briciolo di senno in questa farsa dai mille volti.
momo73 1 anno fa su tio
Abbiamo veramente toccato il fondo, perso ogni ragione e la razionalità. Non dico altro.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
11 ore
Misure anti-Covid, i Cantoni si fanno sentire
Tra i contrari anche il Ticino, che boccia anche l'idea dei test nelle scuole.
SVIZZERA
14 ore
Tre morti in A3: condannato per omicidio intenzionale
Una manovra folle è costata cara a un 47enne alla guida di una Porsche. Ma ancora di più alle sue vittime
SVIZZERA
16 ore
Così Netflix spenna gli svizzeri
Lo streaming costa anche il 30 per cento in più rispetto ai paesi limitrofi. Ma c'è un modo per pagare meno
ZURIGO
17 ore
Le cure intense zurighesi sono piene
All'ospedale universitario è stato raggiunto un tasso di occupazione del 98%
SVIZZERA
18 ore
Si apre il mese con oltre 10mila casi e 22 decessi
Tensione a livello ospedaliero: i pazienti Covid occupano ora il 27% dei letti di cure intense.
BASILEA CITTÀ
19 ore
Studente contagiato da Omicron, 100 persone in quarantena
Uno dei primi due casi di Omicron accertati in Svizzera è stato rilevato a Basilea, al ginnasio Kirschgarten.
ZUGO
20 ore
Distrugge uno spartitraffico e scappa
I danni dell'incidente avvenuto ieri sera allo svincolo autostradale di Rotkreuz ammontano a diverse migliaia di franchi
SVIZZERA
21 ore
Inflazione in aumento, anche in Svizzera
A novembre nel nostro paese è salita all'1,5%
SVIZZERA
22 ore
Omicron in Svizzera, ecco il terzo caso
La persona contagiata si trova in isolamento. I primi due casi erano stati confermati ieri sera
SVIZZERA
23 ore
Affitti, il tasso di riferimento resta all'1,25%
È il livello più basso di sempre, in vigore dal marzo del 2020
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile