screenshot 20 Minuten
URI
18.09.20 - 14:000

La fermata dell'autobus "Mohrenkopf" cambierà nome

In Svizzera non ci sono solo i celebri dolcetti ad avere questo nome controverso.

Il Comune di Erstfeld ha inoltrato la richiesta di cambiamento all'Ufficio federale dei trasporti. In futuro dovrebbe chiamarsi "Oberdorf".

ERSTFELD - Il recente dibattito sulla connotazione razzista del nome "Mohrenkopf" ha raggiunto anche la comunità di Erstfeld. Una discussione che dura già da qualche anno e che è tornata d'attualità dopo la morte, a fine maggio, dell'afroamericano George Floyd. A seguito dei fatti di Minneapolis, molti negozi svizzeri avevano deciso di togliere dai loro scaffali i tipici dolcetti dal nome controverso. Ora tocca a una fermata dell'autobus.

Il Comune urano ha infatti presentato all'Ufficio federale dei trasporti (UFT) una richiesta per rinominare la fermata "Mohrenkopf", nell'omonimo quartiere. Una domanda che dovrebbe essere accolta, visto che ha ricevuto pure il sostegno del Cantone. In futuro dovrebbe essere chiamata "Oberdorf".

La fermata si trova lungo la linea 1 che collega Altdorf e Amsteg, non lontana dalla stazione ferroviaria di Erstfeld. Il nome già in passato aveva suscitato alcune reazioni da parte dei passanti, come ha spiegato all'Urner Wochenblatt il segretario comunale Markus Herger. 

Stando ai residenti, molti dei quali non vedono di buon occhio la novità, il nome del quartiere non avrebbe però nulla di razzista. La sua origine sarebbe da attribuire ai fuochisti delle locomotive a vapore. Molti vivevano nella zona e, quando tornavano a casa dal lavoro, avevano sempre le teste nere.

Non è ancora chiaro se la modifica della fermata avverrà con il prossimo cambio di orario. Il nome del quartiere, che si trova sulla Gotthardstrasse, non verrà invece modificato.

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
4 ore
Mascherina al chiuso «anche con la distanza»
La raccomandazione arriva dalla task force della Confederazione
BERNA
4 ore
Quarantena per i viaggiatori, tutto ciò che c'è da sapere
Adeguato il valore soglia che regola gli Stati per i quali c'è l'obbligo di quarantena.
VAUD
8 ore
Prilly, spara alla moglie e poi si suicida
La donna è stata ricoverata al CHUV. Le sue condizioni sono tali da metterne in pericolo la vita
SVIZZERA
11 ore
I cybercriminali hanno approfittato parecchio della pandemia
Nel primo semestre dell'anno al Centro nazionale per la cybersicurezza sono giunte oltre 5'000 segnalazioni.
SVIZZERA
11 ore
Coronavirus: Roche vuole produrre centinaia di milioni di test rapidi al mese
Analizzano un campione di saliva e non richiedono personale specializzato per la somministrazione.
SVIZZERA
12 ore
«Dobbiamo fare tutti la nostra parte contro il coronavirus»
Il consigliere federale risponde alle domande dei colleghi di 20 Minuten e dei lettori
SVIZZERA
14 ore
«È adesso il momento cruciale»
Isabelle Moret lancia un appello a tutti: «Solo con la solidarietà potremo superare la crisi».
SVIZZERA
15 ore
In Svizzera altri 287 ricoveri e 31 morti
Il virus continua a circolare molto: ben il 26.6% dei 35'230 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore è risultato positivo
SVIZZERA
15 ore
Contro i blocchi del 5G Swisscom è pronta ad andare in tribunale
La società giudica illegali le moratorie contro la nuova rete: «Sono inaccettabili».
SVIZZERA
16 ore
Uccidono i germi ma «sono potenzialmente pericolosi per occhi e pelle»
Alcuni sanificatori UV dell'azienda svizzera Pearl sono stati richiamati, la nota della Confederazione
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile