Olivier Samter
ZURIGO
18.09.20 - 08:030

Rischia una multa di 200 franchi per una mascherina adesiva

L'illustratore Olivier Samter l'aveva incollata sulla foto del proprio SwissPass. Uno scherzo che non è piaciuto

«Un titolo di trasporto modificato illecitamente può essere un falso» spiegano dall'Alliance SwissPass

Fonte 20 Minuten/Daniel Krähenbühl
elaborata da Patrick Stopper
Giornalista

ZURIGO - «Al controllo dei biglietti faticano a riconoscerti? Ti infastidisce il controllo dell'età alla Coop? Con le nostre “mini-mascherine” puoi adattare il tuo documento, in modo che ti riconoscano anche quando ne indossi una». Si tratta di un adesivo che da diverse settimane viene venduto online dall'illustratore zurighese Olivier Samter. L'idea è semplice: la “mini-mascherina” permette di coprire parte del volto sulla fotografia che così rispecchia meglio la realtà.

«L'adesivo è molto richiesto, tanto che ho dovuto più volte produrne di nuove» racconta l'ideatore, che però la scorsa settimana ha rischiato una sanzione... proprio a causa del suo prodotto: a bordo di un treno tra Zurigo e Lucerna aveva mostrato al controllore il suo SwissPass corredato di mascherina adesiva. «Ha minacciato di farmi una multa da 200 franchi per presunta falsificazione di un documento» racconta a 20 Minuten.

Inizialmente Samter era convinto che il controllore lo stesse prendendo in giro. «Ma poi mi sono reso conto che era serio». Alla fine l'illustratore è riuscito a convincerlo a lasciar perdere, anche perché l'adesivo si poteva facilmente rimuovere dal documento. «Tuttavia è assurdo, si tratta di una reazione esagerata» afferma Samter.

Nel frattempo l'illustratore è venuto a sapere anche di altre persone che hanno rischiato di essere multate per l'impiego delle “mini-mascherine” sui propri documenti. Ma Samter non riesce davvero a comprendere una tale reazione: «È chiaro che si tratta di uno scherzo, ma uno scherzo con una sua utilità».

Il controllore può contestare il documento - Per quanto riguarda i documenti d'identità, le regole sono chiare, come afferma Céline Thommen dell'Alliance SwissPass: «Uno SwissPass non può essere modificato, perché in tal modo il cliente non può essere chiaramente identificato e quindi il controllo non può essere garantito». Se un titolo di trasporto viene illecitamente emesso, modificato o manipolato, potrebbe trattarsi di un falso.

Il regolamento tariffario prevede che su richiesta degli addetti al controllo il cliente debba presentare un documento d'identità o la tessera SwissPass per confermare la propria identità. Per questo motivo, il personale potrebbe rifiutare foto di scarsa qualità o danneggiate, spiega Thommen. «In tali situazioni la decisione del personale e il grado di tolleranza sono a discrezione dell'azienda di trasporto».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
1 ora
Tentativo di rapina con coltello, un ferito grave
L'aggressione è avvenuta nella notte vicino alla stazione centrale di Zurigo.
SVIZZERA
2 ore
Mascherina presto obbligatoria anche all'aperto?
Il Consiglio federale ha messo in consultazione alcune ulteriori misure per lottare contro la diffusione del Covid-19.
SVIZZERA
2 ore
«Prima combattiamo il covid, poi la legge sul CO2 e l'accordo quadro»
Marco Chiesa ha aperto questa mattina con un discorso l'assemblea dei delegati dell'UDC.
SVIZZERA
4 ore
UDC e Verdi, le assemblee dei delegati si tengono online
I democentristi discuteranno in particolare dell'accordo quadro. Gli ecologisti di politica agricola.
SVIZZERA
5 ore
«Non servono nuove regole, ma ogni giorno conta»
Marcel Tanner, membro della Task Force Covid-19, si dice allarmato per il rapido aumento di casi in Svizzera.
BASILEA CITTÀ
6 ore
«Ha detto che avrebbe sparato al prossimo senza mascherina»
A.Z. ha un certificato medico, ma la gente non lo sa. E ogni giorno raccoglie insulti sui mezzi pubblici
SVIZZERA
17 ore
Tutta Europa ci guarda, ora la “pecora nera” siamo noi
Anche l’Italia osserva l’incremento dei dati svizzeri sul Covid-19 con una certa preoccupazione
BERNA / ZURIGO
18 ore
Due rapine in banca nel pomeriggio
Colpi nella filiale UBS in Römerhofplatz a Zurigo e alla Valiant Bank di Belp
SVIZZERA
19 ore
Coronavirus: l'esercito si prepara a intervenire
Sospesi gli esercizi su larga scala previsti nel corso di quest'anno, in dubbio anche i corsi di ripetizione
VATICANO
20 ore
13 Guardie svizzere sono positive
Alcune sono asintomatiche e nessuna è ricoverata in ospedale
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile