Tipress
SVIZZERA
16.09.20 - 12:200
Aggiornamento : 14:46

L'iniziativa sui primati «è valida»

I giudici del Tribunale federale hanno dato luce verde all'iniziativa cantonale sui «diritti fondamentali» per i primati

LOSANNA - A Basilea Città si potrà votare sull'iniziativa cantonale «diritti fondamentali per i primati»: il Tribunale federale (TF) l'ha dichiarata valida in una seduta pubblica oggi a Losanna.

Il TF ha così confermato una sentenza della Corte costituzionale di Basilea del 15 gennaio 2019. L'iniziativa del laboratorio d'idee "Sentience Politics", chiede che nella costituzione cantonale venga aggiunto un articolo sul «diritto dei primati non umani alla vita e all'integrità fisica e mentale».

L'iniziativa del laboratorio d'idee "Sentience Politics", chiede che nella costituzione cantonale venga aggiunto un articolo sul «diritto dei primati non umani alla vita e all'integrità fisica e mentale». Questo perché le odierne leggi sulla protezione degli animali difficilmente tengono conto dell'interesse dei primati non umani (scimmie, lemuri e tarsi) a non soffrire e a non essere uccisi.

I ricorrenti avevano argomentato che l'iniziativa violava il diritto federale poiché la protezione degli animali è di competenza federale. Inoltre i firmatari erano stati ingannati in quanto non erano stati resi attenti alla limitata applicabilità del testo di legge agli organi cantonali e comunali.

Una maggioranza dei giudici federali ha assunto tuttavia una posizione diversa: ai Cantoni è consentito andare oltre la protezione garantita dalla Costituzione federale. Dopo tutto, l'iniziativa non chiede di applicare i diritti umani fondamentali agli animali, ma d'introdurre un diritto speciale per i primati non umani.

Inoltre, il testo dell'iniziativa deve essere inteso in modo che solo gli organi cantonali e comunali siano direttamente obbligati a proteggere i primati, ma non i privati. Si può così attribuire all'iniziativa un significato che la rende valida.

I ricorrenti devono pagare mille franchi per le spese giudiziarie e duemila franchi quale risarcimento ai promotori dell'iniziativa.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
4 ore
«In una crisi, i ricchi non valgono di più»
Immunizzato nonostante non soddisfacesse i criteri: fa discutere il caso del miliardario Johann Rupert
VAUD
7 ore
Focolaio in un albergo vodese
È stato scoperto in una struttura di Villars-Gryon: tredici dipendenti sono risultati positivi al coronavirus
SVIZZERA
8 ore
Scuola reclute azzoppata dall'obbligo di telelavoro
I problemi riscontrati questa settimana sarebbero dovuti al sovraccarico del sistema informatico gestito da Ruag.
SVIZZERA
9 ore
FFP2, chirurgiche, in tessuto: quale scegliere?
Come indossare correttamente la mascherina? E per quanto tempo? Qual è la più efficace?
SVIZZERA
10 ore
Da domani i dati cantonali sul numero di vaccinati
Dovevano già essere disponibili da qualche giorno, ma ci sono stati alcuni problemi tecnici
ZURIGO
10 ore
A Zurigo mascherine obbligatorie dalla quarta elementare
Nelle scuole secondarie, il numero di allievi presenti in aula sarà inoltre dimezzato.
SVIZZERA
11 ore
Le conseguenze della seconda ondata: depressione raddoppiata
La Task Force Covid-19 parla di sintomi depressivi gravi nel 18% degli intervistati e cerca soluzioni
SVIZZERA
13 ore
Dieci giorni di quarantena sono troppi: ecco le tre proposte
Le misure sono in consultazione presso i Cantoni fino a venerdì
SVIZZERA
13 ore
Chi esporta è un po' più ottimista, ora
Le piccole e medie imprese orientate verso l'estero guardano con moderata fiducia a questo primo semestre
SVIZZERA
14 ore
In Svizzera i nuovi casi sono 2'205, i decessi 47
Nelle ultime 24 ore 28'094 persone si sono sottoposte al tampone: il 7,8% è risultato positivo al Covid-19.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile