«No alla diffusione controllata per raggiungere l'immunità di gregge»
Keystone
SVIZZERA
16.09.20 - 09:190
Aggiornamento : 10:02

«No alla diffusione controllata per raggiungere l'immunità di gregge»

È il parere Task Force. L'approccio è poco sicuro e causerebbe costi enormi per l'economia

BERNA - La Swiss National Covid-19 Science Task Force della Confederazione è contraria a una diffusione controllata su larga scala del nuovo coronavirus per raggiungere l'immunità di gregge, come proposto da alcuni virologi.

In un rapporto disponibile online, gli esperti rilevano che questo approccio ha fondamenta poco sicure e causerebbe costi enormi per l'economia, per la società e per il sistema sanitario.

La task force mette inoltre in guardia sui rischi per la salute. Sarebbe molto difficile proteggere i gruppi di persone a rischio, rileva, dato che il virus si diffonde prima di mostrare i sintomi. «Il numero dei morti aumenterebbe drasticamente se non si riuscisse a tenere sotto controllo l'epidemia» e il sistema sanitario crollerebbe.

Per evitare che ciò avvenga, la task force sostiene che non più di mille pazienti possono trovarsi contemporaneamente in terapia intensiva. Inoltre ci vorrebbe almeno un anno per infettare solo la metà della popolazione, si legge ancora nel rapporto.

Con l'attuale approccio, che mira a mantenere il numero di infezioni il più basso possibile, sono minori le conseguenze per l'economia, secondo gli esperti della Confederazione. A loro avviso questo approccio deve essere portato avanti «fino a quando non sarà disponibile un vaccino».

La strategia di contagio è stata analizzata, tra gli altri, dal capo della Task Force Martin Ackermann, dall'epidemiologo Marcel Tanner e dal professore del Politecnico federale di Zurigo Sebastian Bonhoeffer.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
13 ore
Couchepin: «Bisogna ignorare le provocazioni di Maurer»
Secondo l'ex consigliere federale, il ministro fa «il solito gioco dell'UDC»
GRIGIONI
13 ore
Incidente a Laax: due giovani morti e un ferito grave
Il conducente del mezzo ha perso il controllo finendo fuori strada e contro un muro
FOTO
ZURIGO
14 ore
Fanno esplodere un bancomat, ma fuggono a mani vuote
I soliti ignoti hanno preso di mira un apparecchio di Hüntwangen, nel Canton Zurigo
ZURIGO
15 ore
I contrari alla misure Covid manifestano a Winterthur
A migliaia hanno protestato contro la presunta censura e la «dittatura delle vaccinazioni».
ZURIGO / LUCERNA
16 ore
«Mi ha urlato che come gay dovrei essere gassato»
A pochi giorni dal voto sul “Matrimonio per tutti”, gli attacchi contro la comunità LGBTIQ si sono quintuplicati.
ZURIGO
17 ore
Anti-abortisti in strada tra favorevoli e contrari
La manifestazione è stata approvata dopo che il Municipio si era sostanzialmente opposto per evitare scontri.
VAUD
18 ore
Muore alla guida di una bitumatrice
L'uomo, un operaio francese 46enne, è precipitato in una scarpata per una ventina di metri.
FOTO
SOLETTA
19 ore
Con l'autoarticolato nella colonna delle auto, sei i feriti
È accaduto ieri pomeriggio sull'autostrada A5, vicino Luterbach.
BERNA
21 ore
"Freiheitstrychler" prendono le distanze dalle violenze
«I provocatori sono individui isolati che non appartengono al movimento» hanno dichiarato in una nota
TURGOVIA
22 ore
Caos in sala parto per test e mascherina, interviene la polizia
La polizia è intervenuta sul posto durante la nascita a causa di parenti che avrebbero «ignorato i regolamenti».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile