Keystone
SVIZZERA
12.09.20 - 16:470

Pochi macchinisti? «Le FFS pensino a un cambiamento radicale»

Il sindacato di categoria considera l'attuale situazione «un risultato diretto degli errori di pianificazione».

«L'attuale carenza di personale addetto alla guida dei treni era annunciata da anni». Il nuovo CEO Ducrot: «La fase peggiore dovrebbe terminare a metà 2021. Abbiamo attualmente 340 aspiranti macchinisti in formazione».

BERNA - Il Sindacato svizzero dei macchinisti e aspiranti (VSLF) chiede alle FFS un ripensamento radicale della sua politica per far fronte alla mancanza di macchinisti e agli annullamenti di collegamenti, considerati un risultato diretto degli errori di pianificazione degli ultimi anni.

L'attuale carenza di personale addetto alla guida dei treni era annunciata da anni, scrive il VSLF in un comunicato odierno. La politica a breve termine ha comportato, tra l'altro, una formazione incompleta dei giovani candidati per il personale ferroviario, la cui specializzazione ha indotto una limitata capacità operativa e quindi a un indebolimento della produttività e delle prestazioni delle FFS.

Nel programma odierno "Samstagsrundschau" della Radio svizzero tedesca SRF, il direttore delle FFS Vincent Ducrot, entrato in carica poco dopo l'inizio della crisi dovuta al coronavirus, ha dichiarato che la fase peggiore della penuria di macchinisti dovrebbe aver termine a metà dell'anno prossimo. Ha indicato che la formazione durerà due anni e che attualmente sono 340 gli aspiranti in formazione. Quando gli è stato chiesto perché i conducenti di altre regioni non sono stati in grado di aiutare nella Svizzera romanda, particolarmente colpita, Ducrot ha spiegato che essi potevano guidare solo determinate tratte e convogli con la loro licenza.

Nella comunicato odierno l'associazione dei macchinisti dichiara di essere pronta a contribuire a superare l'attuale «precaria situazione finanziaria e del personale» e a cercare soluzioni. Soprattutto, il sindacato considera un attento reclutamento e un impiego flessibile dopo la formazione come passi importanti per risolvere il problema. Secondo il VSLF l'attrattiva della professione di macchinista è un fattore decisivo per riuscire a trovare persone adatte. Per anni - sottolinea - non ci sono stati adeguamenti salariali significativi per il personale di guida delle locomotive.
 
 I numeri della crisi - Secondo agli ultimi dati, le FFS nei prossimi anni dovranno sostituire mille macchinisti che andranno in pensione. Un grosso problema calcolando che la crisi di Covid-19 ha rallentato notevolmente la formazione. La conseguenza è che alcuni treni, soppressi per causa maggiore durante il lockdown, continueranno a non circolare. Come precisato anche nella trasmissione radiofonica della SRF la situazione è particolarmente preoccupante in Romandia dove alcuni collegamenti tra Losanna e Ginevra, pensati per diminuire un po' l'affollamento negli orari di punta, sono stati cancellati.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
RV50 4 mesi fa su tio
Certo che per il pagliaccio precedente presidente la cosa più importante ero il suo stipendio milionario per il resto un fallimento totale io ho svolto la funzione di macchinista per oltre 30 anni per fortuna ora sono in pensione , ma ai miei tempi i superiori erano capaci di gestire il lavoro e con uno stipendio molto ma molto più basso; bei tempi che purtroppo per i futuri macchinisti non li rivedranno mai più.
fakocer 4 mesi fa su tio
Penosa cortina fumogena tramite bla bla altisonante: Capacità operativa. Produttività e prestazioni. Pianificazione. Se avessimo lasciato smiling Andy alla DB avremmo configurato l'istruzione in tempo e qualità del regime Weibel. E risparmiato dieci e più milioni di franchi.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Il Badrutt's Palace chiude (non si sa per quanto)
Il famoso hotel accusa il calo di visitatori e un focolaio di Covid. A casa 440 dipendenti
ARGOVIA
3 ore
Macabra scoperta sulle rive della Limmat
A Würenlos è stato rinvenuto un cadavere, al momento senza identità.
ITALIA / SVIZZERA
3 ore
Un ex manager di UBS per Unicredit?
Il nome di Andrea Orcel ha fatto salire le quotazioni del titolo alla borsa di Milano
SVIZZERA
4 ore
Col telelavoro, la mobilità è crollata
La costante diminuzione degli spostamenti è stata registrata a partire dallo scorso ottobre
GINEVRA 
6 ore
Oms: finita la quarantena gli esperti inizieranno i lavori a Wuhan
«Tra poco cambieremo scenario... se tutto va bene», ha scritto su Twitter una scienziata della squadra.
SVIZZERA
6 ore
Picnic su treni e bus, si valutano regole (e multe)
L'UFSP è in contatto con FFS e AutoPostale per trovare soluzioni a una questione che suscita malumori.
SVIZZERA
6 ore
«È inevitabile: il virus mutato sarà presto quello principale»
Così Martin Ackermann, che ha parlato nell'ambito del consueto punto informativo sulla pandemia
SVIZZERA
7 ore
Meno di 2'000 contagi in 24 ore: sono 1'884
Era da inizio ottobre (weekend e festivi esclusi) che non si registravano così pochi casi in un giorno.
CANTONE / SVIZZERA
8 ore
In Svizzera quasi 200'000 persone vaccinate
Nel nostro cantone le dosi sono state sinora somministrate a 11'815 persone
SVIZZERA
10 ore
Il turismo contro il divieto: «Sarebbe dannoso»
L'industria svizzera del turismo è preoccupata di un'eventuale approvazione dell'iniziativa il prossimo 7 marzo.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile