Archivio Keystone
SVIZZERA
08.09.20 - 19:090

Tre milioni di mascherine per l'Africa

Le ha donate la Svizzera all'aiuto umanitario nella Repubblica Democratica del Congo, in Sudan del Sud e in Sudan

BERNA - Le dobbiamo indossare quando saliamo a bordo di un mezzo pubblico. E in determinati cantoni sono obbligatorie anche nei negozi oppure nelle aule scolastiche. Si tratta delle mascherine di protezione, che in Svizzera sono facilmente reperibili in grandi quantità. Ma lo stesso non vale per i paesi africani, dove proprio per la mancanza di mascherine, guanti, tute di protezione e altro materiale protettivo, il personale attivo nell'aiuto umanitario è spesso costretto a limitare o addirittura interrompere il lavoro in luoghi molto affollati, come i campi profughi.

Ecco dunque che la Confederazione risponde a un appello dell'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (ACNUR), donando quasi tre milioni di mascherine per un valore complessivo di 1,5 milioni di franchi. Una prima parte del materiale è stata consegnata all'Agenzia ONU oggi, 8 settembre, a Pratteln ed è in viaggio verso la Repubblica Democratica del Congo. Ulteriori mascherine saranno inviate in seguito anche in Sudan del Sud e in Sudan. Tutto il materiale è destinato all'aiuto umanitario e al personale sanitario nei tre paesi.

«Nel settore umanitario abbiamo molte sfide da affrontare. Di solito si tratta di strade impraticabili o di continui scontri a fuoco. Col Covid-19 si aggiunge ora anche un rischio d'infezione» spiega Manuel Bessler, capo dell'Aiuto umanitario della Svizzera, citato in una nota del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE).

Le mascherine donate - assicura la Confederazione - non incidono sul fabbisogno interno della Svizzera e non provengono dalle vecchie scorte federali che hanno dovuto essere ritirate nel luglio 2020.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
3 ore
Messi in quarantena per sbaglio
Viaggiatori che non provenivano da paesi a rischio hanno ricevuto un messaggio d'isolarsi ed evitare contatti
SVIZZERA
8 ore
«La gente rischia di perdere la fiducia»
Ospedali al limite, trasporto pubblico in difficoltà. I sociologi sono preoccupati per l'impatto sull'opinione pubblica
Ginevra
9 ore
Crivella di colpi l'amico, condannato a 16 anni
I fatti risalgono al 2016, quando un 42enne in seguito a un alterco aveva giustiziato un uomo in una sala da tè
SVIZZERA
11 ore
Nuove misure anti-Covid: la soddisfazione di bar e club
Il Consiglio federale «ci ha ascoltati» si legge in un comunicato, che parla di «segnale importante» per il settore
SVIZZERA
12 ore
Ecco le nuove misure decise dal governo
Nuove restrizioni contro il Covid: è iniziata la conferenza stampa da Palazzo Federale. Segui la diretta
SVIZZERA
12 ore
I contagi in Svizzera rimangono sotto i 10mila
A livello nazionale il 75,03% della popolazione over 12 è completamente vaccinato
SVIZZERA/GERMANIA
13 ore
La Svizzera è nella black-list tedesca
La decisione di Berlino: quarantena di dieci giorni per i non vaccinati in arrivo dalla Confederazione
SVIZZERA
14 ore
Vaccinazione anti-Covid gratuita anche nel 2022, frontalieri compresi
Il Consiglio federale ha stabilito che le spese continueranno a essere assunte dall'assicurazione sanitaria obbligatoria
SVIZZERA
14 ore
L'obbligo di quarantena mette in ginocchio il turismo
L'appello del direttore dell'aeroporto di Zurigo: «Il Consiglio federale deve aggiustare rapidamente il tiro»
VALLESE
16 ore
Vuoi un vigneto in Vallese? Basta un franco
L'uva non è più redditizia e i coltivatori se ne disfano a prezzi simbolici
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile