Keystone
SVIZZERA
07.09.20 - 18:100

«Dobbiamo abituarci a questi acquari in plexiglas»

Si è aperta oggi la sessione autunnale delle Camere federali. E le misure contro il virus non sono passate inosservate

BERNA - La sessione autunnale delle Camere federali è cominciata oggi pomeriggio all'insegna del coronavirus, con i deputati “avvolti” da pannelli in plexiglas che, assieme alle mascherine igieniche e al lavaggio delle mani, dovrebbero proteggere i presenti dall'infezione, consentendo al parlamento di andare avanti coi lavori.

Sia la presidente del Consiglio nazionale, Isabelle Moret (PLR/VD), che quello del Consiglio degli Stati, Hans Stöckli (PS/BE), hanno esortato i presenti a fare del loro meglio per evitare di contagiarsi affinché le camere possano rimanere in grado di decidere.

«Molti di voi volevano tornare a Palazzo federale dopo la parentesi a Bernexpo, ma come potete vedere, il coronavirus non è scomparso, tutt'altro», ha dichiarato Stöckli. «Nel nostro sistema democratico, la sessione è una necessità», ha spiegato il senatore bernese. Si tratta solo di «abituarsi a questi piccoli acquari in plexiglas», ha affermato la Moret.

Per proteggere i parlamentari sono stati installati pannelli in plexiglas tra i vari seggi anche in alcune stanze destinate alle riunioni delle commissioni. Se ben utilizzate, queste protezioni possono effettivamente proteggere dal virus anche se la persona che siede accanto si è infettata, ha sostenuto la consigliera nazionale Isabelle Moret.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile