Ti Press
SVIZZERA
04.09.20 - 09:180
Aggiornamento : 09:55

Turismo: -26% in luglio, sono mancati gli ospiti stranieri

I turisti svizzeri hanno solo in parte compensato il crollo dei visitatori provenienti dall'estero.

NEUCHÂTEL - Si conferma anche in luglio il momento difficile per il settore alberghiero elvetico: i pernottamenti sono stati 3,4 milioni, il 26% in meno dello stesso mese del 2019. Ticino e Grigioni segnano però forti progressioni, sulla scia della voglia degli svizzeri di vacanze in patria.

Stando ai dati diffusi oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST) a mancare sono stati i visitatori stranieri, che hanno subito un crollo del 70% a 799'000. Complici i timori legati alla pandemia molti abitanti della Confederazione hanno invece trascorso le ferie nel paese, generando un balzo del 31% delle notti, a 2,6 milioni.

Questo si è tradotto in differenze regionali eccezionalmente marcate. Ginevra (-75%), Zurigo (-71%), Basilea (-59%), Vaud (-32%) e Lucerna (-33%) hanno subito un crollo, il Vallese ha limitato le perdite (-13%), mentre hanno beneficiato della situazione le periferie, come il Giura (+21%) e la Svizzera orientale (+3%), nonché due zone faro del turismo elvetico: Ticino e Grigioni, che segnano entrambi +13%.

Tornando ai dati nazionali e guardando ai paesi di provenienza degli stranieri, si conferma il ruolo cardine di tedeschi (299'000 notti). Seguono, assai staccati, belgi (99'000), francesi (95'000), olandesi (63'000) e italiani (42'000). Gli americani sono 19'000, completamente spariti gli asiatici.

Complice appunto anche l'assenza dei viaggiatori provenienti da paesi più lontani l'annata turistica elvetica si annuncia già sin d'ora da dimenticare. Gli operatori del ramo si trovano a fare i conti con un calo dei pernottamenti che sul periodo gennaio-luglio è ormai del 43% (a 13,2 milioni). Eppure l'anno era partito bene, con il +6% in gennaio, confermato in febbraio. Lo scoppio della pandemia ha poi provato il -62% in marzo, il -92% in aprile, il -79% in maggio e il -62% in giugno. Luglio (come detto -26%) mostra un certo recupero, ma ben lungi dal poter sperare di tornare alla situazione ante-Covid.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Sì a legge Covid-19 e cure infermieristiche, più incertezza sulla giustizia
È quanto emerge dal sondaggio svolto a inizio mese dalla SSR sui tre temi in votazione il 28 novembre.
FOTO
SOLETTA
10 ore
«Il ciclista non ha avuto nessuna possibilità di evitare l'impatto»
Il giovane che a bordo di una McLaren aveva gravemente ferito un 38enne è stato condannato a 44 mesi di prigione.
FOTO
GIURA
11 ore
In dogana con armi, munizioni e pure una moto d'epoca (non dichiarata)
Un francese di 59 anni è stato fermato (e multato) domenica 17 ottobre presso il valico di Bure.
VALLESE
12 ore
Il ticket per famiglie che non vale per le famiglie arcobaleno
L'esperienza di due papà dai Paesi Bassi agli impianti di risalita dell'Aletsch Arena, in Vallese
GINEVRA
14 ore
Donna uccisa a colpi di pistola
Il corpo è stato trovato questa mattina in un'abitazione di Vandoeuvres, nel Canton Ginevra. Marito in manette
SVIZZERA
15 ore
Certificato dei guariti, una strategia di Berna in vista del voto?
I guariti avranno più facilmente diritto al Covid-pass, e si inizia a parlare di una prossima revoca dell’obbligo.
FRIBORGO
17 ore
Scuola elementare vandalizzata da due 14enni
I danni superano i 100mila franchi. I due autori verranno denunciati al Tribunale dei minorenni.
SVIZZERA
17 ore
«Non è la vaccinazione a dividerci, è la pandemia»
Conferenza stampa con Alain Berset e Lukas Engelberger. Tra i temi trattati, la settimana nazionale di vaccinazione.
SVIZZERA
19 ore
I contagi curvano verso l'alto
Altri 1478 positivi in Svizzera. Continua il trend al rialzo. Il bollettino dell'UFSP
SVIZZERA
20 ore
Crediti Covid, gli hacker rubano 130mila nomi
EasyGov sotto attacco da parte dei pirati informatici. Un enorme furto di dati
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile