Ti Press
SVIZZERA
04.09.20 - 09:180
Aggiornamento : 09:55

Turismo: -26% in luglio, sono mancati gli ospiti stranieri

I turisti svizzeri hanno solo in parte compensato il crollo dei visitatori provenienti dall'estero.

NEUCHÂTEL - Si conferma anche in luglio il momento difficile per il settore alberghiero elvetico: i pernottamenti sono stati 3,4 milioni, il 26% in meno dello stesso mese del 2019. Ticino e Grigioni segnano però forti progressioni, sulla scia della voglia degli svizzeri di vacanze in patria.

Stando ai dati diffusi oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST) a mancare sono stati i visitatori stranieri, che hanno subito un crollo del 70% a 799'000. Complici i timori legati alla pandemia molti abitanti della Confederazione hanno invece trascorso le ferie nel paese, generando un balzo del 31% delle notti, a 2,6 milioni.

Questo si è tradotto in differenze regionali eccezionalmente marcate. Ginevra (-75%), Zurigo (-71%), Basilea (-59%), Vaud (-32%) e Lucerna (-33%) hanno subito un crollo, il Vallese ha limitato le perdite (-13%), mentre hanno beneficiato della situazione le periferie, come il Giura (+21%) e la Svizzera orientale (+3%), nonché due zone faro del turismo elvetico: Ticino e Grigioni, che segnano entrambi +13%.

Tornando ai dati nazionali e guardando ai paesi di provenienza degli stranieri, si conferma il ruolo cardine di tedeschi (299'000 notti). Seguono, assai staccati, belgi (99'000), francesi (95'000), olandesi (63'000) e italiani (42'000). Gli americani sono 19'000, completamente spariti gli asiatici.

Complice appunto anche l'assenza dei viaggiatori provenienti da paesi più lontani l'annata turistica elvetica si annuncia già sin d'ora da dimenticare. Gli operatori del ramo si trovano a fare i conti con un calo dei pernottamenti che sul periodo gennaio-luglio è ormai del 43% (a 13,2 milioni). Eppure l'anno era partito bene, con il +6% in gennaio, confermato in febbraio. Lo scoppio della pandemia ha poi provato il -62% in marzo, il -92% in aprile, il -79% in maggio e il -62% in giugno. Luglio (come detto -26%) mostra un certo recupero, ma ben lungi dal poter sperare di tornare alla situazione ante-Covid.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SOLETTA
1 ora
Stupratore di Olten. «Aveva un enorme problema di droga»
Il 37enne è in carcere, accusati di aver aggredito e accoltellato la 14enne trovata nel bosco Olten
SVIZZERA
4 ore
Stazioni sciistiche e shopping natalizio: ecco le risposte ai molti interrogativi
In viste delle Festività, il Consiglio federale ha rafforzato i provvedimenti contro il coronavirus.
SVIZZERA
5 ore
Ritirati il chorizo di Aldi e i filetti di trota affumicati di Lidl
Entrambe le aziende hanno ritirato il prodotto dalla vendita
ZURIGO
5 ore
Ragazzino trascinato dall'autobus per 100 metri, autista assolto
L'uomo era a processo per lesioni colpose. È ripartito senza accorgersi che l'11enne era rimasto incastrato nella porta.
SVIZZERA
6 ore
Le stazioni sciistiche tirano un sospiro di sollievo
Il fatto che le nuove misure non prevedano limitazioni di capacità soddisfa i comprensori.
SVIZZERA
7 ore
In Romandia cinema e teatri riapriranno
Dal 19 dicembre il mondo della cultura potrà tirare un sospiro di sollievo.
ZUGO
7 ore
Glencore, obiettivo emissioni zero nel 2050
Il Ceo Ivan Glasenberg l'anno prossimo lascerà il timone a Gary Nagle
BERNA
9 ore
Berset: «La situazione è preoccupante»
Decise in particolare nuove restrizioni per i negozi. Lo sci sarà consentito, ma a severe condizioni.
BERNA
10 ore
Crimini, dal DNA più informazioni per gli inquirenti
Questo metodo forense sarà sfruttato per incrementare la sicurezza della popolazione.
SVIZZERA
12 ore
Tre regioni italiane saranno zone rosse
Sono Veneto, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia. Zaia: «La Svizzera non riconosce l'unità d'Italia»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile