Keystone
SVIZZERA
28.08.20 - 09:090

Sgridò il Governo ticinese, ora Hans Hess se ne va

Il presidente di Swissnem ha rassegnato le dimissioni. Verrà con ogni probabilità sostituito da Martin Hirzel

Durante la fase più acuta della pandemia, Hess aveva pesantemente criticato il Ticino per aver chiuso tutto.

BERNA - Dopo dieci anni alla testa di Swissmem, il presidente Hans Hess lascia l'incarico. L'organizzazione propone quale successore Martin Hirzel, che fino allo scorso anno era Ceo del fornitore dell'industria automobilistica Autoneum. Se il Comitato direttivo lo eleggerà il 15 settembre, assumerà il nuovo incarico dal primo gennaio 2021.

Hess in Ticino è conosciuto soprattutto per le pesanti critiche rivolte al nostro Cantone quando, in marzo, il Consiglio di Stato aveva deciso di chiudere tutto. Sostenendo che una mossa del genere avrebbe creato seri problemi all'economia dell'intero Paese. Non solo, aveva pure dichiarato che la scelta del Ticino rappresentava un mancato riconoscimento della volontà del Consiglio federale.

Il 65enne ha comunicato la sua volontà ai vertici di Swissmem già nell'autunno dello scorso anno, si legge in una nota odierna. È alla guida dell'associazione dal novembre 2010. Il suo predecessore era Johann Schneider-Ammann, diventato consigliere federale.

Hess ha prestato particolare attenzione al partenariato sociale, scrive Swissmem. «Grazie al suo approccio sempre costruttivo e orientato alla soluzione, nel 2013 e nel 2018 è riuscito a concludere con le cinque parti sociali l'ulteriore sviluppo di nuovi contratti collettivi di lavoro per l'industria MEM».

L'organizzazione ricorda anche l'impegno a favore della formazione e del perfezionamento professionale. Hess «è stato convinto sostenitore del sistema di formazione professionale duale».

Attualmente Hirzel, nato nel 1970, è membro del consiglio di amministrazione della Bucher Industries, produttore di macchine e veicoli. Prima ha ricoperto diverse posizioni nel gruppo di macchine tessili Rieter, la cui divisione componenti automobilistici è poi diventata Autoneum.

Swissmem è l'associazione dell'industria meccanica, elettrica e metallurgica svizzera (industrie MEM) e delle industrie connesse orientate alla tecnologia e conta circa 1100 aziende associate.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
I centri commerciali hanno perso un miliardo a causa della pandemia
Nei quasi 200 "paradisi dello shopping" svizzeri la flessione del fatturato nel 2020 è stata in media del 5,8%.
BERNA
2 ore
Coronavirus: task force ottimista
L'incidenza di varianti più preoccupanti, come la Delta, continua a essere molto contenuta e i numeri calano.
ZURIGO
6 ore
Uccise una donna a martellate, in terapia psichiatrica
Al momento della tragedia il 35enne molestava la sua vittima già da anni.
SONDAGGIO
SVIZZERA
7 ore
Se il datore di lavoro ti chiede se sei vaccinato
Ai collaboratori di una filiale Raiffeisen di Zurigo è stato chiesto anche il relativo attestato
SVIZZERA
9 ore
Coronavirus in Svizzera: 194 casi e 7 decessi
Sempre più basso il tasso di positività, oggi allo 0,92%
SVIZZERA
10 ore
La situazione rimane "particolare"
Respinta la mozione di Marco Chiesa, che chiedeva alle Camere federali di tornare alla normalità parlamentare
SVIZZERA
10 ore
Certificato Covid, spunta la versione "light"
Conterrà solo i dati strettamente necessari e dovrebbe garantirne una maggiore protezione.
GINEVRA
11 ore
Dopo Putin-Biden una settimana per tornare alla normalità
Per lo smontaggio di barriere e dispositivi di sicurezza ci vorrà molto lavoro, ha spiegato la Polizia ginevrina.
SVIZZERA
13 ore
Al volante è meglio evitare le infradito
Ecco i consigli del TCS per una guida sicura durante il periodo estivo
SVIZZERA
14 ore
Legge Covid-19, niente privilegi per i vaccinati
Il Consiglio degli Stati ha eliminato l'ultima divergenza col Nazionale. Ora la questione passa a quest'ultimo
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile