Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
25.08.20 - 15:160
Aggiornamento : 23:42

«Meno di 50 casi al giorno subito», scatta la petizione

Il testo indirizzato al Consiglio federale chiede un'efficace strategia di contenimento dei contagi

Ha firmato anche il prof. Andreas Cerny, responsabile dell’Epatocentro Ticino.

BERNA - 202 nuovi casi oggi. 157 ieri. 276 domenica, 295 sabato. I numeri sui contagi da Covid-19 in Svizzera sono in progressione. Un aumento «preoccupante», che ha portato un gruppo di persone a lanciare una petizione indirizzata a Confederazione e Cantoni.

"StopCovidCH" sostiene che «solo un’efficace strategia di contenimento può invertire l’attuale tendenza ed evitare che il virus si sviluppi in modo incontrollato rendendo necessari nuovi lockdown». Per questo la petizione chiede di fissare un limite chiaro: non più di 50 nuovi casi al giorno, per proteggere al tempo stesso la popolazione e l’economia.

In poco più di 24 ore la petizione è stata firmata da più di mille cittadini. Fra loro anche il consigliere nazionale Martin Bäumle, la professoressa Nicola Low, membro della task force COVID-19 della Confederazione, e il professor Andreas Cerny, responsabile dell’Epatocentro Ticino.

Il gruppo StopCovidCH chiede al Consiglio federale e ai governi le seguenti misure:
1) reintroduzione della raccomandazione di lavorare da casa;
2) obbligo di indossare la mascherina all’interno in tutti gli ambienti pubblici e all’esterno nei luoghi affollati;
3) misure efficaci per prevenire i contagi nelle scuole e sui posti di lavoro;
4) un elevato numero di test, con risultati entro le 24 ore;
5) un efficace contact tracing che rispetti criteri di qualità comuni in tutta la Svizzera;
6) la rilevazione e la pubblicazione di dati precisi sui modi e sui luoghi di trasmissione del virus;
7) un’applicazione rigorosa dell’isolamento dei contagiati e della quarantena per chi è stato in contatto con persone infette;
8) limiti più rigidi del numero di partecipanti a manifestazioni ed eventi che attirano molto pubblico;
9) controlli a campione alle frontiere per chi proviene da Paesi a rischio;
10) assoluta trasparenza sulla strategia del Consiglio federale e dei governi cantonali;
11) una comunicazione rafforzata, costante e non contraddittoria per informare la popolazione sui comportamenti corretti per contrastare la pandemia;
12) misure preventive coerenti con le conoscenze scientifiche in tutti gli ambiti della lotta contro la pandemia, applicate in modo trasparente e nel rispetto del principio di precauzione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VAUD
34 min
Venduta la villa dell'ex dittatore
La tenuta di Savigny, appartenuta a Mobutu Sese Seko, era stata acquistata all'asta da UBS nel 2016.
SVIZZERA
1 ora
Vaccinazioni: mai così tante dosi contro l'influenza
In Svizzera ne sono state ordinate 1,95 milioni, mentre lo scorso anno erano 1,18 milioni
GRIGIONI
3 ore
Nel fiume col carrello elevatore: operaio ferito
L'incidente si è verificato ieri a Coira nell'ambito di un cantiere su un ponte pedonale
SOLETTA
13 ore
Stupratore di Olten. «Aveva un enorme problema di droga»
Il 37enne è in carcere, accusati di aver aggredito e accoltellato la 14enne trovata nel bosco Olten
SVIZZERA
16 ore
Stazioni sciistiche e shopping natalizio: ecco le risposte ai molti interrogativi
In viste delle Festività, il Consiglio federale ha rafforzato i provvedimenti contro il coronavirus.
SVIZZERA
17 ore
Ritirati il chorizo di Aldi e i filetti di trota affumicati di Lidl
Entrambe le aziende hanno ritirato il prodotto dalla vendita
ZURIGO
17 ore
Ragazzino trascinato dall'autobus per 100 metri, autista assolto
L'uomo era a processo per lesioni colpose. È ripartito senza accorgersi che l'11enne era rimasto incastrato nella porta.
SVIZZERA
18 ore
Le stazioni sciistiche tirano un sospiro di sollievo
Il fatto che le nuove misure non prevedano limitazioni di capacità soddisfa i comprensori.
SVIZZERA
19 ore
In Romandia cinema e teatri riapriranno
Dal 19 dicembre il mondo della cultura potrà tirare un sospiro di sollievo.
ZUGO
19 ore
Glencore, obiettivo emissioni zero nel 2050
Il Ceo Ivan Glasenberg l'anno prossimo lascerà il timone a Gary Nagle
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile