Keystone
SVIZZERA
25.08.20 - 10:000

Il coronavirus interrompe i colloqui Onu sulla Siria

Tra i delegati sono stati rilevati più casi positivi. Ora i partecipanti sono in quarantena nei loro alberghi

GINEVRA - La scoperta di diversi casi positivi di coronavirus tra i delegati ha interrotto sin da subito gli attesi colloqui del Comitato costituzionale siriano in programma da ieri a Ginevra con la mediazione dell'Onu. Tale incontro, anche a causa del Covid-19, era il primo da quasi nove mesi ed è durato solo poche ore.

Il Comitato costituzionale è incaricato di modificare la legge fondamentale del Paese in conflitto ed è composto di 15 rappresentanti di ciascuna delle tre delegazioni, del governo, dell'opposizione e della società civile. La riunione in corso si svolge nel rispetto di severe misure sanitarie e sarebbe dovuta durare tutta la settimana.

Secondo il presidente del gruppo dell'opposizione, Hadi al-Bahra. I partecipanti si trovano ora in quarantena «tra due e dieci giorni» nei loro alberghi. La sua delegazione sta tuttavia continuando il suo lavoro internamente, tramite piattaforme virtuali.

Le Nazioni Unite ieri avevano indicato di aver rilevato tre casi positivi, mentre al-Bahra sostiene che siano quattro. L'ufficio dell'inviato speciale dell'Onu per la Siria, Geir Pedersen, non ha per ora rilasciato alcuna dichiarazione in merito.

I partecipanti erano stati sottoposti ai controlli prima della partenza per Ginevra e poi all'arrivo nella città. L'ufficio di Pedersen parla comunque di un «primo incontro costruttivo» tra i 45 rappresentanti che fanno parte del Comitato costituzionale. L'inviato speciale dell'Onu solo pochi giorni fa aveva invitato le delegazioni ad avviare «discussioni sostanziali».

I colloqui in corso a Ginevra, avviati lo scorso autunno dopo lunghi negoziati sotto la mediazione dell'Onu, hanno lo scopo di dare inizio a un processo politico che ponga fine alla guerra civile in Siria, che dura da più di nove anni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Il maltempo costringe i ristoratori a buttare il cibo
Se il tempo non collabora, i ristoranti devono chiudere di nuovo le terrazze.
SVIZZERA
8 ore
Le vendite per corrispondenza affossano le entrate fiscali
Sulle merci provenienti dall'estero non è infatti possibile garantire un corretto prelievo dell'IVA.
SVIZZERA
8 ore
Flotta svizzera, la sorveglianza è sempre "in alto mare"
Il Controllo federale delle finanze bacchetta i due enti di vigilanza, pur riconoscendo (leggeri) miglioramenti.
ZURIGO
9 ore
Trascinata a morte dal suo cavallo: «Il suo cuore batteva per l’equitazione»
Parlano il padre della giovane e il contadino che l’ha, invano, soccorsa.
SVIZZERA
12 ore
«Test pilota anche per le discoteche»
Lo chiede la Conferenza dei direttori cantonali della sanità in vista dei prossimi allentamenti
BERNA
16 ore
«Le persone tra i 50 e i 60 anni dovrebbero essere considerate a rischio»
La variante inglese preoccupa la Task Force.
SVIZZERA
17 ore
Paesi a rischio: due liste e parecchi cambiamenti
La prima sarà valida da domani - stralciate Emilia Romagna, Toscana e Friuli Venezia Giulia - la seconda dal 17 maggio.
SVIZZERA/GEORGIA
17 ore
Incidente in montagna, svizzera muore in Georgia
Secondo alcune fonti, si tratterebbe di un'alpinista originaria di Neuchâtel.
BERNA
17 ore
Covid, numeri stabili. Sono 13 le nuove vittime
I pazienti che hanno sviluppato sintomi gravi della malattia occupano attualmente il 4,5% della capacità ospedaliera
VAUD
19 ore
Prima recluta svizzera in sedia a rotelle
Si tratta di un progetto pilota e l'obiettivo dell'esercito è di permettere un'apertura in questo senso
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile