Deposit
LUCERNA
24.08.20 - 15:240

Per sordi e ipoudenti: la carriera professionale è un miraggio

I datori di lavoro sottovalutano il loro valore aggiunto per l'azienda

In Svizzera i sordi in età lavorativa sono circa 10'000 e le persone con difficoltà d'udito circa un milione.

LUCERNA - Le possibilità di carriera per persone sorde o con difficoltà nell'udito sono scarsissime. Inoltre il loro tasso di disoccupazione è di circa il 10%, ossia tre-quattro volte superiore a quello generale, mostra uno studio pubblicato oggi.

La ricerca, che ha indagato sulla situazione delle persone ipoudenti nel mercato del lavoro, è stata condotta dalla Scuola universitaria professionale (SUP) di Lucerna in collaborazione con la Federazione svizzera dei sordi (FSS). Stando agli autori, nella Confederazione i sordi in età lavorativa sono circa 10'000 e le persone con difficoltà d'udito circa un milione.

Le persone con disabilità nell'audizione considerate nella ricerca della SUP della Svizzera centrale avevano una formazione professionale analoga a quella della popolazione generale, con il 40% di dipendenti disabili che disponevano di un titolo di livello universitario.

L'alta scuola lucernese ha messo in evidenza che solo il 3% di tutti i salariati con problemi di udito occupava posizioni manageriali. Secondo l'Ufficio federale di statistica, per la popolazione attiva complessiva la quota è del 26%. Il 69% dei dipendenti sordi e ipoudenti non sono mai stati promossi.

C'è "il sospetto che molte persone con difficoltà nell'udito e sorde vengano reclutate per posti al di sotto del loro potenziale", afferma inoltre la direttrice della ricerca e docente alla SUP lucernese Anina Hille, citata in un comunicato.

Per gli autori dello studio, i datori di lavoro che non hanno avuto esperienze con dipendenti ipoudenti o sordi sottovalutano il loro valore aggiunto per l'azienda. Inoltre, molte imprese hanno pregiudizi e preoccupazioni infondate quando si tratta di assumere persone con questi handicap.

Secondo Harry Witzthum, direttore generale della FSS, lo studio dovrebbe contribuire a individuare possibili misure affinché enti e imprese mai confrontati con persone ipoudenti possano beneficiare delle esperienze di altre aziende. L'obiettivo è raggiungere "un'autentica parità di opportunità" per gli audiolesi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
1 ora
Gli impianti sciistici tremano: «Ulteriori strette non saranno sostenibili»
Critiche alla possibili misure anti covid: «Completamente sbagliate»
SVIZZERA
4 ore
«Dentifricio e collutorio neutralizzano il virus che causa il Covid»
Un test di laboratorio parla di efficacia al 99,9%.
SVIZZERA
6 ore
Il Nazionale affossa la Legge sulle pigioni commerciali
Bocciato il progetto pensato dal Governo per alleggerire gli affitti delle attività chiuse durante il lockdown.
BERNA
7 ore
Vitamina D: in Svizzera troppi test «inutili e costosi»
È la conclusione tratta da uno studio pubblicato sulla rivista specializzata "BMC Health Services Research".
VALLESE
8 ore
Trail-running: caduta letale per una 46enne
La donna è morta sulle montagne di Saas-Fee. Il suo corpo è stato trovato domenica
FOTO
ZURIGO
10 ore
Cocaina e qat sequestrati all'aeroporto di Zurigo
I due corrieri - uno spagnolo 66enne e un olandese di 59 anni - sono finiti in manette
SVIZZERA
11 ore
I pazienti Covid da girare «come i tacos»
All'ETH hanno trovato un metodo per girare su sé stessi i malati in cure intense. E ricorda il famoso piatto messicano
GRIGIONI
12 ore
Col tunnel di base, Grigioni più vicini a Milano
Ecco il potenziamento del trasporto pubblico nel cantone retico
SVIZZERA
13 ore
Axpo e CKW realizzano una mega-batteria da 50 tonnellate
Due di queste batterie giganti verrano utilizzate per aumentare la stabilità della rete elettrica svizzera
SVIZZERA
13 ore
In Svizzera 8'782 casi nelle ultime 72 ore
Da venerdì si registrano anche 399 nuovi ricoveri e 195 decessi
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile