TiPress - foto d'archivio
SVIZZERA
24.08.20 - 14:240
Aggiornamento : 16:01

«I negozi dovrebbero chiedere ai clienti di mettere la mascherina»

Per l’epidemiologo Marcel Tanner i grandi supermercati dovrebbero ampliare le misure di sicurezza autonomamente

Ma Migros, Aldi, Lidl e Coop si affidano alle disposizioni di Confederazione e Cantoni

Fonte 20 Minuten / Joel Probst
elaborata da Jenny Covelli
Giornalista

BERNA - Nei cantoni Giura, Vaud, Ginevra, Neuchâtel e Basilea Città la mascherina è obbligatoria non solo nei mezzi pubblici, ma anche all’interno dei negozi. Zurigo deciderà oggi. In Ticino la misura è stata ritenuta «non proporzionata» al momento, considerato che i nuovi casi di coronavirus giornalieri restano sotto alle dieci unità. «Ma perché aspettare?», si domanda l’epidemiologo basilese Marcel Tanner, presidente dell'Accademia svizzera delle arti e delle scienze e membro della task-force sul Covid-19 allestito dalla Confederazione.

Per Tanner i supermercati dovrebbero assumersi delle responsabilità, anche nei confronti dei loro clienti. «Se necessario, dovrebbero essere loro a considerare di chiedere ai clienti di indossare la mascherina, ad esempio se il negozio è troppo pieno e la distanza non può essere mantenuta - ha spiegato a 20 Minuten -. I piani di protezione devono poter mutare ed essere adattati alle situazioni». Una pratica già attuata in alcune catene americane come Walmart, Costco e Target.

L’epidemiologo ritiene che debba essere la situazione a livello locale a “dettare le regole”. «Non per forza indossare la mascherina risulta necessario in qualunque momento in ogni negozio dell’intero cantone - spiega ancora -. Bisogna considerare l’ampiezza del locale, l’affluenza di clienti».

Cosa pensa la politica? Per Yvonne Feri, consigliera nazionale del Partito socialista, «è invece importante che ci pensino i Cantoni. Anche per evitare che alcuni negozi vengano svantaggiati e i clienti li boicottino. Fare indossare la mascherina protegge la popolazione e sensibilizza sul fatto che il virus è ancora in circolazione». Erich Ettlin (PPD), vicepresidente della Commissione della sicurezza sociale e della sanità degli Stati, sostiene che il federalismo sia la misura più efficace in questo caso. Andreas Glarner, consigliere nazionale UDC, dal canto suo ritiene sufficiente il posizionamento all’entrata della segnaletica che indica il numero massimo di clienti che possono entrare nei negozi.

Migros non è favorevole alla proposta dell’epidemiologo Tanner e difende i piani di protezione applicati finora. «Non ci sono stati focolai né tra i dipendenti né tra i clienti - spiega il portavoce Patrick Stöpper - e la mascherina non è attualmente necessaria». Dello stesso avviso è Aldi: «Non è nei nostri piani prendere l’iniziativa di inserire tale obbligo nelle nostre filiali», chiarisce il portavoce Philippe Vetterli. Anche Lidl «si affida alle decisioni prese dalle autorità», così come Coop: «Siamo pronti qualora venisse introdotto l’obbligo di mascherina in tutte le filiali della Svizzera - aggiunge la portavoce Marilena Baiatu -. Ma non è prevista da parte nostra la decisione autonoma di introdurlo».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VALLESE
10 min
Vuole prestar soccorso, viene investito e muore
Il tragico incidente è avvenuto questa mattina nei pressi dell'uscita autostradale di St-Maurice.
SVIZZERA
12 min
Aldi alza il salario minimo a 4'400 franchi
È la busta paga base più alta del settore in Svizzera, soprattutto per quanto riguarda gli alimentari
FRIBURGO
43 min
Auto contro un albero: morto un sedicenne
L'incidente si è verificato nel Canton Friburgo. Il ragazzo si trovava sul sedile del passeggero
SVIZZERA
58 min
Ipoteche: le grandi banche rallentano mentre crescono quelle più piccole
Lo rivela un nuovo studio dell'Alta scuola di Lucerna che riporta una nuova importanza degli istituti cantonali
GRIGIONI
1 ora
Caduta letale per un alpinista
Un 41enne è rimasto vittima di una caduta mentre saliva sul Piz Cambrena
FOTO E VIDEO
SVIZZERA
2 ore
Il prossimo sarà l'anno della civetta
Il piccolo rapace notturno è stato scelto come uccello del 2021 da BirdLife Svizzera.
SVIZZERA
2 ore
«Otto arresti in tre mesi: la minaccia resta elevata»
Qual è il ruolo delle donne negli attentati in Europa? Come mai ora gli attacchi avvengono anche in Svizzera?
SVIZZERA
3 ore
Gli effetti del Covid-19 sulla domanda di personale in Svizzera
Meno posti liberi, più persone in cerca e diversi settori ancora sguarniti nell'ambito tecnico e nella medicina
SONDAGGIO TAMEDIA
5 ore
Appuntamento alle urne: voi come avete votato?
Questo weekend siamo chiamati a esprimerci sulle imprese responsabili e sul materiale bellico
BERNA
14 ore
Uccise una donna a Frutigen, muore in carcere
La causa della morte non è stata ancora determinata.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile