Keystone
La prigione di Bois-Mermet
VAUD
22.08.20 - 11:330
Aggiornamento : 13:48

La cella è troppo piccola: reclama 100mila franchi dal Cantone

Un ex detenuto ha chiesto un maxi risarcimento. I giudici gli hanno dato torto. Ma non è finita.

Fonte 20minutes/Christian Humbert
elaborata da Giorgio Doninelli
Giornalista

LOSANNA - Rilasciato nel mese di marzo, un 50enne ha denunciato le sue condizioni di detenzione il 16 giugno. E ha deciso di chiedere un risarcimento di 104'600 franchi, corrispondenti a 200 franchi per ogni giorno di reclusione. Il dibattito sulla prigione di Bois-Mermet, comunque, non è nuovo.

Condannato dal tribunale penale di Losanna per un affare di droga nel novembre 2017, l'uomo è stato detenuto nel carcere vodese dal 29 agosto 2016 al 2 febbraio 2018, prima di essere trasferito nella prigione della Croisée. Nella sua denuncia, deplora l'insufficienza di spazio individuale, la mancanza di separazione dei servizi igienici e le temperature troppo basse in inverno e troppo alte in estate. La sua richiesta di denaro è però stata respinta. Il motivo? È giunta troppo tardi.

L'ex detenuto ha quindi deciso di ricorrere: dice di essere stato informato tardi dei suoi diritti e ribadisce di aver occupato per 523 giorni uno spazio di sei metri quadrati (in due persone).

Ricorso al Tribunale federale - Il tribunale cantonale ha dal canto suo rilevato che il 50enne era assistito da avvocati esperti e che era libero di sollevare precedentemente la questione. Il caso non si chiude però qui. Il suo nuovo legale farà appello al Tribunale federale. Anche una procedura civile è stata avviata, ma è sospesa in attesa di una decisione dei giudici di Mon Repos. 

La posta in gioco è alta per il Canton Vaud, a cui potrebbero essere richiesti altri pesanti risarcimenti per detenzioni illegali, anche vecchie.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
I centri commerciali hanno perso un miliardo a causa della pandemia
Nei quasi 200 "paradisi dello shopping" svizzeri la flessione del fatturato nel 2020 è stata in media del 5,8%.
BERNA
2 ore
Coronavirus: task force ottimista
L'incidenza di varianti più preoccupanti, come la Delta, continua a essere molto contenuta e i numeri calano.
ZURIGO
5 ore
Uccise una donna a martellate, in terapia psichiatrica
Al momento della tragedia il 35enne molestava la sua vittima già da anni.
SONDAGGIO
SVIZZERA
7 ore
Se il datore di lavoro ti chiede se sei vaccinato
Ai collaboratori di una filiale Raiffeisen di Zurigo è stato chiesto anche il relativo attestato
SVIZZERA
9 ore
Coronavirus in Svizzera: 194 casi e 7 decessi
Sempre più basso il tasso di positività, oggi allo 0,92%
SVIZZERA
9 ore
La situazione rimane "particolare"
Respinta la mozione di Marco Chiesa, che chiedeva alle Camere federali di tornare alla normalità parlamentare
SVIZZERA
10 ore
Certificato Covid, spunta la versione "light"
Conterrà solo i dati strettamente necessari e dovrebbe garantirne una maggiore protezione.
GINEVRA
10 ore
Dopo Putin-Biden una settimana per tornare alla normalità
Per lo smontaggio di barriere e dispositivi di sicurezza ci vorrà molto lavoro, ha spiegato la Polizia ginevrina.
SVIZZERA
12 ore
Al volante è meglio evitare le infradito
Ecco i consigli del TCS per una guida sicura durante il periodo estivo
SVIZZERA
13 ore
Legge Covid-19, niente privilegi per i vaccinati
Il Consiglio degli Stati ha eliminato l'ultima divergenza col Nazionale. Ora la questione passa a quest'ultimo
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile