Keystone
SVIZZERA
18.08.20 - 15:450
Aggiornamento : 22:18

Paesi a rischio, Zurigo trasmetterà ai Cantoni i dati dei passeggeri

Un accordo di cooperazione è stato siglato fra l'UFSP e il Canton Zurigo.

ZURIGO - I Cantoni devono poter controllare rapidamente se le persone che rientrano da regioni a rischio COVID-19 rispettano l'obbligo di quarantena. Per questo motivo le autorità cantonali zurighesi trasmetteranno loro fino al 31 dicembre i dati di tutti i passeggeri che atterranno in Svizzera provenienti da un Paese a elevato rischio di contagio.

L'Ufficio federale della sanità pubblica e la Direzione della sicurezza del Cantone di Zurigo hanno concluso un accordo in tal senso concernente le persone che rientrano in Svizzera dall'aeroporto di Zurigo-Kloten, indica oggi in una nota l'UFSP.

La procedura è la seguente: la polizia aeroportuale ottiene direttamente dalle compagnie che offrono voli per Zurigo o dai loro operatori i moduli di registrazione ("passenger locator form") di tutti i passeggeri provenienti da un Paese o da una regione a elevato rischio di contagio. Li trasmette quindi immediatamente e «nel rispetto della sicurezza dei dati» ai Cantoni di residenza o di soggiorno dei passeggeri nonché all'Ufficio federale della sanità pubblica e in seguito li cancella, precisa il comunicato.

Dall'inizio di agosto, Zurigo raccoglieva già i dati dei passeggeri provenienti dal territorio cantonale e da sei altri cantoni (Argovia, Berna, Glarona, Sciaffusa, Ticino e Turgovia). Con il nuovo accordo ora tutti i dati dei passeggeri che atterrano in Svizzera sono «immediatamente» trasmessi ai cantoni.

Tale intesa rientra nella legislazione sulle epidemie, che attribuisce grande importanza al principio di collaborazione tra la Confederazione e i Cantoni, sottolinea ancora l'UFSP.

A Ginevra controlli aleatori - A Ginevra, rimangono invece in vigore le direttive attuali dell'UFSP, ovvero si procede a controlli aleatori su voli in provenienza dai paesi a elevato rischio di contagio. «Al momento non vediamo l'interesse per procedere diversamente», ha spiegato all'agenzia Keystone-ATS il portavoce del Dipartimento ginevrino della sanità, Laurent Paoliello.

Le autorità sanitarie cantonali hanno constatato che la maggior parte delle persone che rientravano dai Paesi a rischio, come il Kosovo o la Spagna, prendevano l'auto e non l'aereo. Stando a Paoliello, a Ginevra non v'è in preparazione alcun accordo simile a quello concluso tra il canton Zurigo e l'UFSP.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA / MONDO
9 min
L'1% dei più ricchi: quanto serve per entrarci?
Entrare nel "club" dei più ricchi del proprio paese non è mai facile, ma è particolarmente complicato a Monaco
SVIZZERA
27 min
In Svizzera i single fanno il 36% delle economie domestiche
È quanto si evince dai dati dell'Ufficio federale di statistica. Dal 1970, il numero è triplicato
SVIZZERA
1 ora
Il sangue c'è, nonostante la pandemia
Positivo il bilancio 2020 di Trasfusione CRS Svizzera. Ma i donatori erano limitati nella loro mobilità
ZUGO
1 ora
Test salivari obbligatori nelle scuole secondarie
Allievi e docenti di medie e licei dovranno sottoporsi al test due volte alla settimana.
BERNA 
3 ore
Nominata la nuova segretaria di Stato della migrazione
Si tratta di Christine Schraner Burgener, attuale inviata speciale dell'Onu per il Myanmar.
BERNA
16 ore
Riaperture, ecco ciò che devi sapere
Il Consiglio federale ha deciso una riapertura graduale. Ripartono negozi, musei e impianti sportivi all’aperto.
SVIZZERA
18 ore
«Decisione incomprensibile e ingiustificabile»
«Il mancato allenamento sarà fatale alla ristorazione», tuona il presidente di GastroSuisse Casimir Platzer.
SVIZZERA/CINA
18 ore
Credit Suisse e UBS stanno spostando i loro banchieri da Hong Kong alla Cina
Si tratta di una strategia ben precisa che potrebbe nascondere una perdita di appeal del polo asiatico
SVIZZERA
18 ore
Aperture prudenti: UDC e PLR delusi, gli altri partiti no
Marco Chiesa parla di «affronto» verso i Cantoni e le commissioni parlamentari. Scelta «incomprensibile» per il PLR.
SVIZZERA
19 ore
Mezza Italia sulla lista nera di Berna
L'Ufsp ha aggiornato l'elenco dei Paesi e delle regioni per cui dal prossimo otto marzo varrà l'obbligo di quarantena.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile