Tipress (archivio)
SVIZZERA
18.08.20 - 11:200

Tariffe invariate per pacchi e lettere

In questo modo la Posta intende aiutare le aziende in un periodo di grande incertezza economica.

BERNA - Le tariffe per l'invio di grandi quantità di pacchi e lettere non aumenteranno il prossimo anno. Lo ha annunciato oggi la Posta con un comunicato precisando che intende in questo modo venire incontro alle imprese.

«Con questa semplice misura la Posta è convinta di poter aiutare le aziende, non gravando ulteriormente sulle loro casse con un adeguamento generale dei prezzi. Il fatto di annunciare con largo anticipo adeguamenti dei prezzi previsti per i prossimi anni ha lo scopo di offrire margine e sicurezza di pianificazione in una situazione economica complessa», si legge nella nota.

Verranno inoltre prolungati di un anno gli sconti sui pacchi indirizzati online, concordati con il Sorvegliante dei prezzi per il 2020: per i pacchi registrati online con un peso fino a 10 chili, anche nel 2021 i clienti privati riceveranno pertanto uno sconto di 1,50 franchi per ogni pacco.

Il prossimo anno saranno operati solo cambiamenti mirati per alcune prestazioni, come ad esempio per la pubblicità non indirizzata inviata per posta, che ora viene recapitata entro tre/quattro giorni dal ricevimento, oppure per la consegna il sabato della corrispondenza trattenuta temporaneamente.

La Posta però ha già messo le mani avanti annunciando che nei prossimi anni saranno necessari adeguamenti generali dei prezzi per grandi quantità di lettere e pacchi. «Da anni il volume delle lettere e delle operazioni allo sportello è in calo e, nell'ultimo periodo, il basso livello dei tassi presso PostFinance ha generato una costante diminuzione del risultato d'esercizio della Posta», ricorda il comunicato precisando che l'obiettivo dell'azienda è continuare a realizzare utili e ad autofinanziare il servizio universale.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Gus 1 anno fa su tio
Considerato il servizio estremamenete negativo è opportuno non effettuare aumenti
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
16 min
Omicron è ufficialmente sbarcata in Svizzera
Le due persone contagiate, che sono legate tra loro, si trovano in isolamento.
SVIZZERA
43 min
Gli scettici vogliono creare una «società parallela»
Sfiducia nei media, rabbia verso le autorità. E ora la delusione alle urne. Gli ideologi no Vax progettano la secessione
SVIZZERA
46 min
«Misure che equivalgono a un divieto di vita notturna»
Le decisioni del Governo sono state giudicate adeguate alla gran parte dei partiti, non da alcune associazioni.
GIURA
1 ora
Il Canton Giura chiede l'aiuto dell'esercito
Obiettivo: aumentare le capacità in vista della somministrazione del booster. C'è infatti carenza di personale formato.
SVIZZERA
2 ore
Misure già rafforzate in diversi cantoni
Basilea (Città e Campagna), Soletta, Zugo e Svitto hanno reso obbligatorie le mascherine nei luoghi pubblici.
SVIZZERA
3 ore
Covid Pass anche per incontri privati con più di dieci persone
La proposta del Governo: Covid pass anche nel privato, mascherina al chiuso, e test rapidi validi solo 24 ore.
SVIZZERA/GERMANIA
3 ore
La Svizzera apre ai pazienti tedeschi
Il Baden-Württemberg potrebbe trasferire malati di Covid nel nostro paese. «Situazione drammatica»
SVIZZERA
4 ore
«Il medico non è obbligato a procurarsi il dossier di un paziente»
Il Tribunale federale ha confermato l'assoluzione di un praticante processato per la morte di una paziente
SVIZZERA
5 ore
«La quarantena non ha senso, puntiamo sui test»
Con la diffusione della variante Omicron, in Svizzera sono scattate norme d'ingresso più severe per 23 paesi
SVIZZERA
6 ore
Oltre ottomila casi in Svizzera, 138 i nuovi ricoveri
Si aggrava la situazione ospedaliera: i pazienti Covid occupano ora il 26,5% degli spazi di terapia intensiva.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile