Immobili
Veicoli
Archivio Keystone
SVIZZERA
14.08.20 - 06:040
Aggiornamento : 15.09.20 - 13:15

Il congedo di paternità conquista giovani e anziani

Ampio consenso per la proposta in votazione il prossimo 27 settembre, secondo il sondaggio di 20 minuti e Tamedia

I cittadini sono spaccati in due sugli aerei da combattimento. Vanno verso un “no” l'Iniziativa per la limitazione e la modifica della legge sulla caccia

BERNA - Dopo che le votazioni federali dello scorso maggio erano saltate a causa dell'emergenza Covid-19, il prossimo 27 settembre si va invece alle urne. E i cittadini saranno chiamati a esprimersi su cinque oggetti: l'iniziativa popolare “Per un'immigrazione moderata (Iniziativa per la limitazione)”, l'acquisto di nuovi aerei da combattimento, l'introduzione di un congedo di paternità di due settimane, la modifica della legge sulla caccia e un aumento delle deduzioni fiscali massime per i figli. Al momento si prospettano tre “sì” (di cui uno risicatissimo) e due “no”, come si evince dai risultati del sondaggio di 20 minuti e Tamedia a cui hanno preso parte oltre 24'000 cittadini da tutta la Svizzera.

Il congedo che convince - Raccoglie ampi consensi, a poco più di un mese dall'appuntamento alle urne, il congedo di paternità: la proposta piace infatti al 66% dei cittadini di praticamente tutti i partiti, eccetto l'UDC. In quest'ultimo soltanto il 38% si dice infatti favorevole. In generale, per i sostenitori della proposta, il congedo di paternità è un ulteriore passo verso la parità dei diritti. Mentre i contrari ritengono che lo Stato non si debba immischiare nelle questioni familiari e che i neo-papà possano prendere giorni di ferie, sempre che l'azienda non dia già l'opportunità di stare a casa più giorni alla nascita di un figlio.

Fatto sta che per il congedo di paternità si delinea un chiaro “sì”. E questo avviene in particolare nella Svizzera latina: in Romandia i favorevoli sono al 75%, mentre in Ticino al 77%. E pur convincendo, a livello nazionale, soprattutto i più giovani (l'82% degli under 35 intende votare “sì”), la proposta piace anche alla maggioranza degli over 65 (53%).

«Uno sgravio per le famiglie» - Sempre nell'ambito dei sostegni alla famiglia, secondo il rilevamento si delinea un “sì” anche per l'aumento delle deduzioni fiscali per i figli (modifica della legge federale sull'imposta federale diretta): i favorevoli - che sono attualmente al 55% - sono la maggioranza in tutti i partiti, eccetto l'UDC. Anche in seno al PS, la misura trova il sostegno del 55% degli elettori. I favorevoli ritengono che uno sgravio fiscale delle famiglie sia necessario, mentre per i contrari si tratta di un regalo alle famiglie benestanti. Secondo i politologi, con l'approssimarsi delle votazioni per questo oggetto bisogna aspettarsi comunque delle variazioni.

Svizzera spaccata in due sugli aerei - La Svizzera è invece spaccata in due sull'acquisto di nuovi aerei da combattimento. Anche se al momento i favorevoli sono in vantaggio (50%). I contrari sono al 47%, mentre il 3% non ha ancora deciso come votare. Dai risultati del sondaggio di 20 minuti e Tamedia spicca la posizione degli elettori Verdi liberali: la maggioranza (53%) si dice contraria all'acquisto. E questo nonostante all'inizio di luglio l'assemblea dei delegati del partito si sia detta favorevole.

Proposta UDC: solo il Ticino dice “sì“ - Si prospetta un “no” per l'iniziativa popolare “Per un'immigrazione moderata (Iniziativa per la limitazione)” dell'UDC. La proposta viene attualmente respinta dal 56% dei cittadini. Soltanto il Ticino, come avviene in genere per le votazioni federali su iniziative UDC, si dice invece favorevole (55%).

Lupi: «Le norme attuali sono sufficienti» - Infine c'è la modifica della legge sulla caccia, che rischia d'incassare un “no” dal 53% dei cittadini. Soltanto tra gli elettori PPD e UDC i favorevoli sono in maggioranza. E questi ultimi fanno leva sulla crescente presenza di lupi sul territorio. I contrari, invece, ritengono che le attuali norme permettano già di abbattere i lupi considerati problematici.

Il sondaggio

Sono 24'252 le persone da tutta la Svizzera che dall'11 al 12 agosto hanno preso parte al primo sondaggio 20 minuti/Tamedia sulle votazioni federali del 27 settembre 2020. Queste rilevazioni vengono condotte in collaborazione con LeeWas, che pondera i dati in base a variabili demografiche, geografiche e politiche. Il margine d'errore si attesta all'1%. Più informazioni su tamedia.ch/umfragen

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Maria67 1 anno fa su tio
In che senso?
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FRANCIA / SVIZZERA
1 ora
«Complice di crimini contro l'umanità». Socia di Holcim sotto accusa
Avrebbe versato diversi milioni nelle casse dello Stato Islamico e ad altre organizzazioni per un impianto di cemento
SVIZZERA
6 ore
Superata la soglia dei 50'000 profughi ucraini in Svizzera
Continua incessante l'esodo di persone in fuga dalla guerra. La SEM: «401 iscrizioni nelle ultime 24 ore».
SVIZZERA
10 ore
Black-out di guerra: ecco il piano
Interruzioni prolungate dell'elettricità avrebbero «conseguenze devastanti» sulla Svizzera. Il governo vuole prevenirle
SVIZZERA
11 ore
Acquisto F-35, Berna non perde tempo (e non aspetta il voto)
Il Consiglio federale, preoccupato del «deterioramento della situazione in materia di sicurezza», corre ai ripari.
FRIBURGO
13 ore
Certificati Covid: chi li regalava, chi li vendeva, chi se li teneva
Le persone interpellate lavoravano tutte al centro di depistaggio di Granges-Paccot.
SVIZZERA
14 ore
«Sorrisi e stereotipi per spingere gli svizzeri a mangiare carne»
L'associazione ambientalista Greenpeace denuncia «le tattiche pubblicitarie sporche» dell'industria della carne
BASILEA CAMPAGNA
14 ore
Trovato un pollice mozzato
Il dito è stato rinvenuto nel retro di un condominio con annesso ristorante. La sua provenienza è tuttavia ignota.
SVIZZERA
14 ore
«Va migliorata la comunicazione in tempo di crisi»
È una delle raccomandazioni del Consiglio svizzero della scienza che ha analizzato la gestione della pandemia
SVIZZERA
14 ore
Stato sociale? Aiuto allo sviluppo? «No, tocca all'esercito»
Per il consigliere agli Stati Werner Salzmann (UDC) l'esercito ha perso capacità negli ultimi anni.
BERNA
1 gior
Cassis tratta «gli scagnozzi di Putin» con i guanti?
La Svizzera non ha comunicato l'espulsione di alcun diplomatico russo. Ciò non vuol dire che siano ancora tutti qui
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile