UPI
SVIZZERA
13.08.20 - 10:450

Adnan, Julien e Marco affrontano velocità, alcol e stanchezza alla guida

L'UPI realizza tre video per sensibilizzare i giovani tra i 18 e i 24 anni. La discussione è aperta a scuola

Scarsa esperienza, propensione al rischio e influenza dei coetanei. Sono questi i motivi più frequenti alla base degli incidenti stradali di cui sono vittime i giovani tra i 18 e i 24 anni. Incidenti che sono 2,5 volte più frequenti rispetto a quanto accade nella fascia d'età 25-64 anni.

Nel 2019 sono 290 i giovani conducenti rimasti gravemente feriti. Anche se, negli ultimi dieci anni, il numero si è fortunatamente dimezzato. Nel 2009 erano infatti 612. Dell'attività di prevenzione sistematiche hanno beneficiato i giovani automobilisti (-71%), i ciclisti (-41%) e i motociclisti (-39%).

Secondo Thomas Kramer, consulente Comportamento nel traffico all’UPI, «i giovani adulti assumono più spesso comportamenti a rischio, perché cercano attestazioni di stima, vogliono profilarsi o si mettono in competizione».

L'Ufficio prevenzione infortuni (UPI) ha realizzato tre video interattivi per sensibilizzare i giovani e alimentare la discussione a scuola (scuole medie superiori, scuole professionali). In ogni video gli allievi possono prendere quattro decisioni che influenzano il resto della storia e la sorte dei protagonisti. Questi ultimi sono confrontati con le tre cause d’incidente più frequenti: Adnan con la velocità, Julien con l’alcol e Marco con la stanchezza. I video fanno riferimento a fatti realmente accaduti e sono stati realizzati in collaborazione con dei giovani.

 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VALLESE
4 ore
A 239 km/h sui 120: rischia almeno un anno di carcere
Si tratta di un ventenne che la polizia ha fermato sabato in Vallese, lungo l'autostrada A9
SVIZZERA / UNIVERSO
4 ore
Sarà un robot svizzero a ripulire lo spazio
I detriti presenti sull'orbita terrestre saranno ripuliti da un robot realizzato dal Politecnico federale di Losanna
ZURIGO
6 ore
Credit Suisse: arriva il banchiere con il burnout
Sarà il nuovo presidente del Cda. Il suo "esaurimento" l'ha portato a rivalutare la salute mentale dei dipendenti.
SVIZZERA
8 ore
«Non vogliamo vaccinare i bambini per ora»
Il punto da Berna con la responsabile delle malattie infettive Virginie Masserey e il capo-farmacista dell'Esercito
GRIGIONI
8 ore
«Meglio la gente sulle piste, che in paese»
Il governo grigionese non vuole sentir parlare di chiusura degli impianti. «Così i turisti si riverseranno nei centri»
FOTO
BASILEA CAMPAGNA
9 ore
Terribile schianto in galleria: morta una 55enne
L'incidente è avvenuto questa mattina nel tunnel di Eggflue sull'A18 in territorio di Grellingen.
SVIZZERA
9 ore
Quando si sceglie il partner i soldi non contano... ma dopo sì
Secondo un sondaggio della Banca Cler, quando un rapporto si consolida aumenta anche l'importanza del denaro
SVIZZERA
10 ore
Violi le norme Covid? Multe fino a 300 franchi
Lo ha deciso oggi il Consiglio nazionale che sta esaminando le modifiche alla Legge Covid-19
SVIZZERA
10 ore
Covid, in Svizzera altri 3'802 casi e 107 decessi
Il 19,2% dei test effettuati nelle ultime ventiquattro ore sono risultati positivi
FOTO
SVIZZERA
10 ore
Decine di incidenti nelle prime ore del mattino
Con dicembre arriva la neve. E con essa i primi disagi sulle strade.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile