keystone-sda.ch (PETER KLAUNZER)
SVIZZERA
11.08.20 - 18:200

La Commissione ha votato per togliere l'immunità a Lauber

La decisione è stata presa in modo chiaro: per 10 voti contro 1

BERNA - La Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati (CAG-S) si è espressa a favore della soppressione dell’immunità del dimissionario procuratore generale della Confederazione Michael Lauber. Al centro della vicenda ci sono i suoi incontri con il presidente della FIFA Gianni Infantino.

La decisione della commissione è stata presa per 10 voti contro 1, indica una nota odierna dei Servizi del Parlamento.

Stefan Keller, il procuratore federale straordinario che si occupa del caso Lauber, vorrebbe perseguire il procuratore generale della Confederazione per abuso di autorità, violazione del segreto d'ufficio, favoreggiamento e istigazione a tali atti.

A fine luglio Keller ha presentato una richiesta alla CAG-S e alla Commissione d'immunità del Consiglio nazionale (CDI-N) per togliere l'immunità al procuratore generale. Ora è attesa la decisione da parte della seconda commissione il prossimo 24 agosto. In caso di decisione di uguale tenore, essa sarà definitiva.

La CAG-S ha sentito Lauber, secondo il quale nessuna autorità ha rilevato elementi per un procedimento penale, si legge nel comunicato. Tuttavia - ritiene la commissione - è anche nell'interesse del procuratore generale poter difendere sé stesso e la sua reputazione nel quadro di un tale procedimento: soltanto in questo modo è possibile provare che non è colpevole di un reato.

Non solo Lauber nel mirino - Keller ha inoltre avviato un procedimento penale contro Infantino e il primo procuratore dell'Alto Vallese Rinaldo Arnold, poiché è incaricato di esaminare le denunce penali legate a questa vicenda.

Dall'esame di due incarti relativi agli incontri non protocollati fra il procuratore generale, il presidente della FIFA e il primo procuratore dell'Alto Vallese, sono emersi «segni di un atto di rilevanza penale», aveva indicato a fine luglio l'Autorità di vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione (AV-MPC).

In base all'articolo 14 della legge sulla responsabilità, «il perseguimento penale contro i membri di autorità o magistrati eletti dall'Assemblea federale per reati commessi nell'ambito delle loro attività ufficiali richiede il permesso delle commissioni competenti delle Camere federali». Il procuratore federale straordinario ha quindi presentato una richiesta in questo senso alle due commissioni.

La vicenda - Lauber aveva incontrato il presidente della FIFA e il procuratore dell'Alto Vallese nel giugno 2017. Secondo quanto dichiarato alla stampa dallo stesso procuratore generale nel novembre 2018, Arnold aveva trasmesso al responsabile dell'informazione del Ministero pubblico della Confederazione (MPC) il desiderio del vallesano Gianni Infantino di incontrare il procuratore generale. Al primo incontro tra Infantino e Lauber ha partecipato, secondo quest'ultimo, anche il magistrato vallesano.

Il procuratore generale della Confederazione, travolto dal caso, ha presentato formalmente le sue dimissioni lo scorso 24 luglio e lascerà l'incarico a fine agosto. La Commissione giudiziaria del parlamento si riunirà il prossimo 19 agosto per discutere delle conseguenze e dei possibili successori.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 3 mesi fa su tio
Lui ora deve dire la verità sulla facenda Blatter e compagni !!!! Le organizzazioni svizzere della malavita esistono anche da noi ¨oltre Goittardo si chiama "Filz" !!
VECCHIOTTO 3 mesi fa su tio
Speriamo che adesso anche lui, libero dai segreti, apra il vaso di pandora e che qualche politico tremi.
gigipippa 3 mesi fa su tio
Penava di fare il fantino, invece si ritrova ad essere il giumento.
Gianna Frigeri Camponovo 3 mesi fa su fb
Mi viene un dubbio.... avrà dato fastidio .... mistero
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
4 ore
Abuso di crediti Covid: oltre un miliardo sotto la lente
Il Controllo federale delle finanze ha trasmesso alla SECO 4'646 garanzie per ulteriori approfondimenti
ZURIGO
9 ore
Super ricchi: immutata la classifica dei top 3 svizzeri
In testa sempre la famiglia erede del gruppo Roche.
SVIZZERA
9 ore
Il vaccino? «Dapprima alle coppie “internazionali”»
La proposta: le persone non sposate con una relazione a distanza dovrebbero avere un accesso prioritario al vaccino
SVIZZERA
10 ore
La Svizzera è sempre più l'Eldorado ferroviario d'Europa
In media, ogni anno, prendiamo 74 volte il treno percorrendo 2'505 chilometri.
SVIZZERA
12 ore
«In Svizzera si potrà andare a sciare»
Lo assicura il consigliere federale Alain Berset durante un odierno incontro coi media
FOTO
ZURIGO
12 ore
Zurigo ricorda il suo Köbi con una targa
Nel primo anniversario della sua morte, la Città ha posto la placca commemorativa sulla casa in cui è cresciuto.
SVIZZERA
12 ore
Un'app impedisce ai minori di acquistare alcol
Si chiama Jack ID-Scan e permette di determinare velocemente l'età dell'acquirente
SVIZZERA
13 ore
Che batosta per la Posta
Il Covid ha affossato i ricavi nei primi tre trimestri. Ma si vede una luce in fondo al tunnel
BERNA
13 ore
Polemiche su come la Procura federale ha gestito il dossier della 28enne
Fra chi pensa che ci siano stati errori e leggerezza e chi è convinto che abbia agito correttamente, la politica divisa
SVIZZERA
15 ore
Covid, in Svizzera altri 4'509 casi e 79 decessi
Nelle ultime ventiquattro ore sono stati effettuati 28'740 test, con un tasso di positività del 15,7%
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile