BERNA/SUVA
BERNA
11.08.20 - 22:420

Il console onorario svizzero di Figi ha il “Mein Kampf” di Hitler 

Complice una foto pubblicata sul giornale, ora il Dipartimento degli Affari Esteri intende parlare con il console

di Redazione
Be.Za./S.F.

BERNA/SUVA - Una semplice intervista pubblica sulla Berner Zeitung con tanto di foto nel suo studio, potrebbe trasformarsi in un boomerang per il console onorario svizzero a Suva, capitale di Figi.  Lui è Rolf Gfeller, da otto anni rappresenta la Svizzera nell'isola del Pacifico meridionale.

Sta facendo discutere la foto che ritrae il console, dove nella libreria alle sue spalle si puo’ intravedere una copia del "Mein Kampf" di Hitler. Una presenza passata inosservata a molti lettori, ma non a un utente - Basil Weingartner - che su Twitter ha denunciato l'ingombrante presenza editoriale, tanto da scrivere al Dipartimento degli Affari Esteri (DFAE) invitandolo a cercare un nuovo console onorario. «Credo che sia inaccettabile che un rappresentante ufficiale della Svizzera metta in bella vista il libro del più grande assassino di massa di tutti i tempi" ha dichiarato al portale di 20 Minuten.

"Il DFAE intende parlare con il console onorario"

Il DFAE ha preso atto dell'articolo e dell'immagine pubblica sul giornale, come ha spiegato Georg Farago, portavoce del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE). "Lo stiamo contattando per chiarire la situazione". Georg Farago ha tuttavia precisato che un rappresentante onorario non è un diplomatico di carriera o un console del DFAE, ma piuttosto un console volontario con poteri limitati. Circa 200 agenzie a pagamento in tutto il mondo supportano le rappresentanze svizzere, ad esempio in caso di emergenze in cui sono coinvolti cittadini svizzeri all'estero.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
CANTONE/SVIZZERA
4 ore
«Si faccia di più per il clima»
Le manifestazioni si sono svolte in tutta la Svizzera. Gli attivisti hanno fatto sentire la loro voce anche a Bellinzona
NEUCHÂTEL
8 ore
Pugnalò due volte la ex, condannato a quattro anni e mezzo di prigione
L'imputato è stato ritenuto colpevole di tentato omicidio. Il giudice: «Il rischio di conseguenze mortali era elevato».
SVIZZERA
11 ore
«Genero biglietti per il treno gratis, come e quando voglio»
Sfruttando una falla nel sistema informatico delle FFS, un 16enne è riuscito a ottenere diversi biglietti senza pagarli.
FOTOGALLERY
BASILEA CITTÀ
13 ore
King Roger ora ha anche un tram tutto suo
A Basilea è entrato in funzione un convoglio dedicato al campione della racchetta.
SVIZZERA
14 ore
Covid-19: altri 1288 casi e 36 ricoveri in Svizzera
Ieri erano stati registrati 1478 contagi e 13 ospedalizzazioni. Una settimana fa rispettivamente 952 e 22.
NEUCHÂTEL
17 ore
Focolaio Covid in casa anziani, nonostante il vaccino
Su 31 residenti, 22 sono stati contagiati. E questo nonostante una copertura vaccinale del 91% fra gli ospiti.
CANTONE/ SVIZZERA
18 ore
Più sicurezza nelle gallerie (non soltanto nel San Gottardo)
A seguito dell'incidente del 24 ottobre 2001, è scattato un programma da 1,6 miliardi per rendere più sicuri i tunnel
SVIZZERA
21 ore
Sì a legge Covid-19 e cure infermieristiche, più incertezza sulla giustizia
È quanto emerge dal sondaggio svolto a inizio mese dalla SSR sui tre temi in votazione il 28 novembre.
FOTO
SOLETTA
1 gior
«Il ciclista non ha avuto nessuna possibilità di evitare l'impatto»
Il giovane che a bordo di una McLaren aveva gravemente ferito un 38enne è stato condannato a 44 mesi di prigione.
FOTO
GIURA
1 gior
In dogana con armi, munizioni e pure una moto d'epoca (non dichiarata)
Un francese di 59 anni è stato fermato (e multato) domenica 17 ottobre presso il valico di Bure.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile