Immobili
Veicoli
Archivio Keystone
SVIZZERA
10.08.20 - 23:250

Aumenta il numero di armi sequestrate dalle autorità svizzere

Tra i motivi principali, le maggiori importazioni di armi vietate, ma non solo

Anche tra i proprietari di armi legali sono aumentati i sequestri

ZURIGO - Il bisogno di sentirsi sicuri della popolazione elvetica sembrerebbe in aumento, o almeno, è ciò che si evince dalla quantità di armi sequestrate negli ultimi anni.

In un rapporto stilato dalla Neue Zürcher Zeitung emerge infatti che le autorità svizzere confiscano un numero sempre più alto di armi. Ad esempio, negli ultimi cinque anni, nel Canton Zurigo il numero di armi sequestrate è addirittura raddoppiato.

Le cifre sottolineano anche il problema dell'importazione di armi vietate. Le dogane svizzere intercettano infatti ben 23 armi proibite al giorno, che siano fucili, pistole, coltelli, taser o manganelli. Tra il 2015 e il 2019 l'Amministrazione federale delle dogane (AFD) ha registrato un raddoppio dei sequestri: da 4'286 a 8'536. 

Marc Besson, portavoce della polizia cantonale di Zurigo, ha dichiarato all'Nzz che l'aumento è dovuto principalmente al fatto che sempre più armi vietate vengono intercettate alla dogana. Ma cita anche un altro motivo: una maggiore consapevolezza da parte della popolazione sulle armi e sulla legge sulle armi, oltre che sulla prevenzione.

Il procuratore di Zurigo Philipp Rothenbach, che è anche uno specialista in armi e diritto delle armi, ha invece detto, sempre al portale zurighese, che «Il bisogno di sicurezza è in aumento tra la popolazione». Un fatto che riguarda anche le autorità: c'è infatti ora un'analisi più dettagliata dei possibili crimini violenti e una confisca delle armi più mirata e più precisa.

Rothenbach è inoltre preoccupato che le armi illegali siano vendute troppo facilmente, soprattutto ai giovani acquirenti, che poi portano con sé le armi anche nel tempo libero e quando escono, «e possono quindi potenzialmente usarle». Una dinamica piuttosto pericolosa.

Ma anche le pene per il possesso di armi illegali sono discutibili. «Se non viene commesso alcun crimine violento con delle armi proibite, la punizione per l'acquisizione o il possesso di tali armi è relativamente lieve» ha spiegato Rothenbach.

Negli ultimi anni anche il numero di confische di armi legali è aumentato, secondo un sondaggio condotto dal portale Tages-Anzeiger.

Per quanto riguarda queste armi, la legge stabilisce che le autorità possono confiscare le armi a dei proprietari se non sono maggiorenni, se hanno commesso un numero crescente di reati o se hanno un atteggiamento pericoloso nei confronti della sicurezza pubblica.

Nella maggior parte dei casi, tuttavia, le autorità confiscano le armi per un altro motivo: quando c'è motivo di credere che la persona possa mettere in pericolo se stessa o altri.

Sono diversi gli esempi in questo senso: una persona psicologicamente instabile che dichiara di possedere delle armi quando entra in una clinica. Oppure dei vicini che denunciano alla polizia una persona con un comportamento anomalo, che urla continuamente a squarciagola, lancia oggetti per strada o si comporta in modo particolarmente aggressivo.

In ogni caso, i sequestri continuano ad aumentare, una tendenza che indica un possibile bisogno di sicurezza maggiore per i cittadini elvetici.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
don lurio 1 anno fa su tio
Durante le ultime votazioni sull'esercito tanta gente ha votato contro. Siamo un paese che l' attività sportiva del tiro a segno ha un significato Nazionale, e invidiato da molte Nazioni. Spero che per quanto riguarda l'acquisto dei nuovi aerei la gente vota a favore se vuole sentirsi più sicura
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
10 ore
Dalla fine di maggio, più posti per gli ucraini
Per sette mesi saranno disponibili 250 alloggi in più nell'ex ospedale di Flawil
ARGOVIA
10 ore
Stessa sorte per aggressore e aggredito
La sparatoria avvenuta il 30 ottobre 2020 dopo un tentato furto a un negozio d'armi di Wallbach è a un punto di svolta.
VALLESE
12 ore
Ha sbranato 28 animali: ordinato l'abbattimento di un lupo
L'animale si aggira nell'Alto Vallese, fra i comuni di Ergisch e Unterbäch.
ZURIGO
12 ore
Nessuna bomba all'aeroporto di Zurigo
Nel velivolo di Helvetic Airways non è stato trovato nulla di sospetto.
FOTO
URI
13 ore
"Ucrainizzato" il monumento a Aleksandr Suvorov
L'opera si trova nelle Gole della Schöllenen e dal 1899 ricorda l'alto ufficiale russo.
BERNA
16 ore
Schiacciato da una balla di fieno, muore un 29enne
L'uomo è deceduto in ospedale a causa delle gravi ferite riportate.
VALLESE
17 ore
La Rega vuole spiccare il volo anche in Vallese
Attualmente solo Air-Glaciers e Air Zermatt sono autorizzate a soccorrere con gli elicotteri.
SVIZZERA
19 ore
Eliminati 227 proiettili inesplosi
Resta alto il numero di segnalazioni. L'aumento sarebbe da ricondurre alla pandemia
SVIZZERA
21 ore
Il sì a Frontex? «È un segno di attaccamento all'Europa»
I giornali commentano i risultati usciti dalle urne ieri, soffermandosi sul (difficile) rapporto tra Svizzera e UE.
FOTO
SVIZZERA
22 ore
Fulmini, vento e grandine a Nord delle Alpi
I forti temporali si sono abbattuti in particolare nell'Oberland bernese e sulla Svizzera centrale.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile