Immobili
Veicoli
Deposit
SVIZZERA
09.08.20 - 11:030

Exit non assisterà più gli svizzeri residenti all'estero

Lo ha confermato la stessa organizzazione in una lettera ai suoi soci, le motivazioni sono di carattere pratico

ZURIGO - In futuro Exit offrirà i suoi servizi solo a persone residenti in Svizzera: lo afferma la stessa organizzazione di assistenza al suicidio in una lettera ai suoi membri resa pubblica oggi dalla NZZ am Sonntag.

Il cambiamento è giunto dopo ampia riflessione ed è dovuto alle difficoltà burocratiche esistenti in vari Paesi, ha spiegato al domenicale il portavoce Jürg Wiler. L'associazione ha spesso a che fare con nazioni in cui la legge vieta l'aiuto al suicidio da parte di un'organizzazione.

«In questi Paesi è spesso molto difficile ottenere i documenti diagnostici e i rapporti ospedalieri necessari», spiega Wiler. «In linea di principio, possiamo svolgere le serie indagini necessarie solo con grande difficoltà». Questo vale anche per Paesi europei come l'Italia o la Spagna. In Germania fino a poco tempo era punibile anche solo la consulenza telefonica per l'eutanasia.

Per questo Exit vuole accettare come membri solo persone con domicilio nella Confederazione. Se la residenza viene spostata all'estero, l'iscrizione annuale e quella a vita decadranno. Eventuali disposizioni transitorie per gli attuali soci residenti in altri Stati non sono ancora state stabilite.

Al momento circa 2'600 dei 130'000 membri di Exit vivono fuori dai confini nazionali.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FRIBURGO
7 min
Un frontale sulla strada ghiacciata provoca quattro feriti
A provocare l'incidente è stato un 87enne che ha invaso la corsia di contromano.
LUCERNA
1 ora
Il reddito di base incondizionato per affrontare le sfide della società
La misura viene proposta da un comitato apartitico a Lucerna. Si tratterebbe di sperimentarla per tre anni
SVIZZERA
2 ore
Le polemiche sul nucleare agitano il PLR
I malumori andavano risolti “in casa”, secondo il presidente Thierry Burkart
SAN GALLO
3 ore
Un giovane ubriaco provoca la polizia
È stato fermato la scorsa notte a San Gallo. Aveva un tasso alcolemico dell'1,9 per mille
SVIZZERA
3 ore
Le parole di Berset dividono la popolazione
«Conosciamo troppo poco le conseguenze a lungo termine» ricorda Edith Leibundgut.
GINEVRA
12 ore
900 email da una cinquantina di indirizzi diversi: condannata una giovane stalker
La donna aveva preso di mira il suo ex e una sua insegnante nell'arco di diversi anni.
BERNA
14 ore
Un CovidPass valido tre mesi? La Svizzera è scettica
Il presidente di Swissnoso: «Ciò che serve è un allentamento delle misure e una riduzione delle quarantene»
ZURIGO
16 ore
Booster e impennata di decessi: «Nessun nesso»
Durante la campagna di richiamo, in Svizzera sono morte un numero di persone superiore alla media.
SVIZZERA
18 ore
Migros richiama gli zigoli dolci contaminati da salmonella
I clienti possono restituire i prodotti corrispondenti e saranno rimborsati del prezzo di acquisto
ARGOVIA
20 ore
Berset, presto eliminati gli obblighi di quarantena e telelavoro
Se lo sviluppo della pandemia continuerà a procedere in modo positivo verrà revocato anche il CovidPass
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile