Deposit
BERNA
07.08.20 - 07:430

«Le montagne bruciano» parte il controfuoco per salvare le Alpi

Questo sabato l’Iniziativa delle Alpi accenderà il suo "falò alpino"

BERNA - Mentre in questi giorni andiamo a cercare refrigerio tra le montagne, le Alpi sono sempre più in pericolo. È questo il grido d'allarme lanciato dall'Iniziativa delle Alpi che per l'occasione ha aperto il controfuoco con l'evento "Le montagne bruciano". Obiettivo: sensibilizzare sul riscaldamento climatico nella regione alpina, evitare il trasporto di merci inutile, trasferire le merci dalla strada alla ferrovia. Questo perché - viene spiegato in un comunicato stampa - «bisogna fermare lo scioglimento dei ghiacciai e del permafrost e le frane e gli scoscendimenti che ne conseguono».

In concreto di cosa si tratta?  Questo sabato l’Iniziativa delle Alpi accenderà il suo "falò delle Alpi" in innumerevoli posti in tutta la Svizzera. Per via della situazione dovuta alla pandemia e alla siccità, era necessaria una soluzione creativa. Perciò il suo "falò delle Alpi" è stato ridimensionato e scomposto in molti piccoli fuochi. Molte sostenitrici e molti sostenitori hanno acceso dei fuochi propri. «Le montagne bruciano»: questa scritta incisa è stata fotografata e condivisa come messaggio infuocato. L’Iniziativa delle Alpi ha poi riunito in un grande falò digitale le innumerevoli scritte infuocate ricevute dai suoi membri della Svizzera tedesca, della Svizzera italiana e della Romandia. L’8 di agosto, tramite i propri canali di media sociali e quelli dei partecipanti, il segnale d’allerta sarà poi stato trasmesso al mondo migliaia di volte. 
La scritta infuocata diffusa via Instagram e altri canali intende denunciare la mancanza di coraggio in tutto il mondo come anche in Svizzera e a livello locale nell’affrontare il tema. 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Tre regioni italiane saranno zone rosse
La Svizzera ha aggiornato l'elenco delle zone a rischio: ci saranno anche Veneto, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia
GRIGIONI
1 ora
Il progetto pilota dei Grigioni: test a tappeto
Oltre alle restrizioni, per lottare contro la diffusione del virus verranno predisposti dei test territoriali.
SVIZZERA
1 ora
4'382 contagi e 199 ricoveri in 24 ore
In Svizzera sono stati effettuati 27'425 tamponi, il 16% ha dato esito positivo.
GRIGIONI
4 ore
Fermato senza patente domenica. Lo ritrovano al volante giovedì
Il 51enne è incappato in un controllo radar sulla strada del Maloja
SVIZZERA
5 ore
Sabine Keller-Busse nuova responsabile di UBS Svizzera
Prima di entrare in UBS nel 2010 ha guidato la divisione clientela privata di Credit Suisse per Zurigo.
SVIZZERA
5 ore
Sunrise-UPC: svelati i nomi della nuova direzione
Sono figure di entrambe le aziende originarie: «Ora possiamo contare su una squadra eccezionale».
SVIZZERA
6 ore
Dieci persone, ma da due nuclei familiari al massimo
Sarebbe, secondo indiscrezioni, una delle misure che il Consiglio federale annuncerà oggi
ZURIGO
14 ore
Svizzera o Austria: chi sta facendo meglio nella lotta al Covid?
A differenza della Confederazione, l'Austria ha optato per un altro lockdown in autunno.
SOLETTA
16 ore
Lo stupratore di Olten: disoccupato e spacciava droga
Il vicinato parla del presunto autore dell'aggressione di domenica. Aveva già aggredito altre donne.
SVIZZERA
21 ore
Il Covid si riconosce dal respiro
Ricercatori dell'EPFL hanno sviluppato un algoritmo che permette di diagnosticarne la gravità
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile