Facebook/Embassy of Switzerland in Lebanon
LIBANO / SVIZZERA
05.08.20 - 23:000
Aggiornamento : 06.08.20 - 08:28

«Sono stata scaraventata attraverso l'ufficio»

La testimonianza di Monika Schmutz Kirgöz, ambasciatrice elvetica in Libano

Gli uffici della rappresentanza svizzera si trovano a Beirut, a seicento metri dal luogo della violenta esplosione

BEIRUT - Quando ieri pomeriggio una violentissima esplosione ha devastato l'area portuale di Beirut, in Libano, lei si trovava a soli seicento metri di distanza, negli uffici dell'ambasciata elvetica. «Nessuno potrà mai dimenticare quello che è successo» afferma l'ambasciatrice Monika Schmutz Kirgöz, citata in un'intervista pubblicata sul sito del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE). «L'onda d'urto mi ha colpita con tutta la sua forza, scaraventandomi letteralmente attraverso il locale».

Sangue e detriti - Con il passare delle ore, il bilancio della tragedia continua ad aggravarsi: attualmente si parla di almeno 135 morti e più di 5'000 feriti. Tra questi ultimi, come reso noto già nella serata di ieri dal DFAE, si conta anche l'ambasciatrice Schmutz Kigöz. Per lei si tratta, fortunatamente, soltanto di ferite lievi. «Date le circostanze, sto bene» assicura, ricordando il suo tragitto dal posto di lavoro all'ospedale più vicino: «Ci sono andata a piedi, accompagnata da colleghi di lavoro, tutta la strada era ricoperta di sangue e detriti».

Il personale sanitario - L'ambasciatrice rivolge inoltre un pensiero particolare a tutte le persone impegnate per aiutare i numerosi feriti: «Le scene negli ospedali e per le strade sono indescrivibili e l'impegno di tutte le persone che lavorano nel settore sanitario è impressionante - dice - a loro va il mio più profondo rispetto».

In contatto coi cittadini svizzeri - Per quanto riguarda la sede di Beirut della rappresentanza elvetica, gli uffici hanno riportato danni gravi (vedi foto) e restano chiusi fino a nuovo avviso. «Il mio team e io lavoriamo quindi, in coordinazione con il Centro di gestione delle crisi del DFAE a Berna, in un'altra sede e impegnandoci con tutte le forze». L'ambasciata resta in stretto contatto coi cittadini elvetici in Libano.

In Libano vivono circa 1'500 cittadini svizzeri, come fa sapere il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE). E attualmente una ventina di turisti elvetici sono registrati presso l'ambasciata. Ma per ora la Confederazione «non dispone d'informazioni su possibili vittime tra i cittadini svizzeri a Beirut» come si legge ancora sul sito del DFAE. L'ambasciatrice svizzera in Libano e un collaboratore locale sono invece rimasti feriti.

Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE)
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SAN GALLO
21 min
Arrivano per spegnere l'incendio, trovano un cadavere
Un'inquilina dello stabile è riuscita a mettersi in salvo da sola, mentre una donna anziana è stata evacuata
BERNA
1 ora
Esteso a 24 mesi il diritto al lavoro ridotto
L'estensione è ammessa qualora il perdurare della pandemia e le limitazioni economiche lo giustifichino.
SVIZZERA
1 ora
Ristoranti: Berna dà l'ok a pranzi e cene anche all'interno
In vista del 31 maggio e grazie alla buona situazione epidemiologica, il Governo pone in consultazione diverse proposte.
BERNA
2 ore
Covid, altri 1539 positivi e 4 decessi
Sono 50 le persone finite in ospedale nelle ultime 24 ore a causa del virus.
VAUD
3 ore
Tallona a 100 km/h un veicolo e telefona: «Infrazione grave»
Respinto il ricorso di un uomo a cui è stata ritirata la patente per tre mesi.
VALLESE
4 ore
Spunta la pubblicità sulle tombe nel cimitero
Le famiglie dei defunti sepolti a Collombey sono scioccate.
SVIZZERA
4 ore
Figli con gravi problemi di salute, 14 settimane di congedo ai genitori
Sarà suddivisibile tra i due genitori e dovrà essere preso entro 18 mesi, in una sola volta o in singoli giorni.
BERNA 
6 ore
Giornata dell'infermiere: «Gli applausi non bastano»
Azioni in undici città contro l'esodo.
SVIZZERA
6 ore
«È giunto il momento per altre aperture»
Vista la situazione epidemiologica, per Lukas Engelberger ulteriori allentamenti sono possibili.
GRIGIONI
6 ore
Si accampano davanti al KFC per mangiare gratis per un anno
Questa mattina a Coira ha aperto una filiale del noto fast food Kentucky Fried Chicken.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile