Keystone
SVIZZERA
05.08.20 - 16:580

Fare il bagno nel lago di Neuchâtel è di nuovo possibile

Grazie alla pioggia e al vento degli ultimi giorni, il livello di cianobatteri è tornato nella norma.

NEUCHÂTEL - La balneazione è nuovamente possibile nel lago di Neuchâtel: la presenza di cianobatteri è stata confermata, ma i risultati delle ultime analisi effettuate hanno dato valori negativi circa la presenza di tossine.

Il vento e la pioggia degli ultimi giorni hanno rimescolato le acque del lago. I cianobatteri visibili in superficie sono praticamente scomparsi, hanno comunicato oggi le autorità cantonali di Neuchâtel, Vaud e Friburgo.

Alla popolazione viene comunque richiesta prudenza, in particolare per i bambini piccoli e gli animali domestici. In caso di ondate di caldo nelle acque stagnanti i cianobatteri possono infatti ancora proliferare. I rischi per la salute umana sono limitati, ma i bambini devono evitare di bere l'acqua del lago e di mettere in bocca i ciottoli delle spiagge.

Venerdì scorso le autorità di Neuchâtel avevano vietato la balneazione nel tratto di lago tra la foce dell'Areuse e Colombier, poco a ovest del capoluogo, dopo la morte di sei cani che hanno nuotato in acque molto contaminate da cianobatteri. Era inoltre sconsigliato fare il bagno in tutte le altre spiagge.

I cianobatteri si sviluppano in acqua piuttosto stagnante, con colonie a forma di massa gelatinosa o di filamenti che galleggiano in superficie. La loro crescita è favorita dalle alte temperature. Anche una volta tolti dall'acqua possono rappresentare un pericolo. È l'ingestione che provoca intossicazione. Numerose specie di cianobatteri sono capaci di produrre tossine che agiscono a livello nervoso ed epatico, risultando esiziali anche per l'uomo quando nell'acqua vengono raggiunte concentrazioni molto alte.

La loro presenza è nota anche nei laghi di Zurigo, Greifen (ZH) e Baldegg (LU). Il fenomeno di solito non presenta più inconvenienti dopo il passaggio di temporali e piogge.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
58 min
Crimini, dal DNA più informazioni per gli inquirenti
Questo metodo forense sarà sfruttato per incrementare la sicurezza della popolazione.
SVIZZERA
3 ore
Tre regioni italiane saranno zone rosse
Sono Veneto, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia. Zaia: «La Svizzera non riconosce l'unità d'Italia»
GRIGIONI
3 ore
Il progetto pilota dei Grigioni: test a tappeto
Oltre alle restrizioni, per lottare contro la diffusione del virus verranno predisposti dei test territoriali.
SVIZZERA
3 ore
4'382 contagi e 199 ricoveri in 24 ore
In Svizzera sono stati effettuati 27'425 tamponi, il 16% ha dato esito positivo.
GRIGIONI
6 ore
Fermato senza patente domenica. Lo ritrovano al volante giovedì
Il 51enne è incappato in un controllo radar sulla strada del Maloja
SVIZZERA
7 ore
Sabine Keller-Busse nuova responsabile di UBS Svizzera
Prima di entrare in UBS nel 2010 ha guidato la divisione clientela privata di Credit Suisse per Zurigo.
SVIZZERA
7 ore
Sunrise-UPC: svelati i nomi della nuova direzione
Sono figure di entrambe le aziende originarie: «Ora possiamo contare su una squadra eccezionale».
SVIZZERA
8 ore
Dieci persone, ma da due nuclei familiari al massimo
Sarebbe, secondo indiscrezioni, una delle misure che il Consiglio federale annuncerà oggi
ZURIGO
16 ore
Svizzera o Austria: chi sta facendo meglio nella lotta al Covid?
A differenza della Confederazione, l'Austria ha optato per un altro lockdown in autunno.
SOLETTA
18 ore
Lo stupratore di Olten: disoccupato e spacciava droga
Il vicinato parla del presunto autore dell'aggressione di domenica. Aveva già aggredito altre donne.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile