tipress
SVIZZERA
04.08.20 - 10:160

Occhio ai bambini sulla strada!

Rientro in classe, l'Upi mette in guardia sui pericoli nel tragitto casa-scuola

BERNA - Si torna a scuola, Covid permettendo. E l'Ufficio prevenzione infortuni (Upi) mette in guardia sui pericoli per i più piccoli. 

Ogni anno - si legge in un comunicato odierno - sulle strade svizzere 950 bambini fino ai 14 anni si infortunano a piedi, in monopattino o in bici. Il 40% degli infortuni si verifica sul tragitto casa-scuola: 190 bambini riportano ferite gravi, 7 perdono la vita.

«A porre un problema particolare sono gli attraversamenti pedonali, perché anche sulle strisce i bambini possono attraversare improvvisamente la strada» ricorda l'UPI. La campagna di sensibilizzazione è mirata a ribadire l'imprevedibilità dei più piccoli. «È importante non superare mai un veicolo a un passaggio pedonale e raddoppiare la prudenza in prossimità delle scuole».

L'Upi ha lanciato un concorso video dedicato ai "bambini più sorprendenti della Svizzera", per aumentare la sensibilità sul tema. Tre piccoli registi hanno vinto una vacanza premio all'EuropaPark. Di seguito i consigli dell'Upi per genitori e automobilisti.

Consigli per i genitori, gli educatori e insegnanti e le autorità 

-       Esercita con il bambini il percorso casa-scuola. 

-         Scegli il percorso più sicuro – attenzione, non è sempre il più breve! 

-         Insegnanti/educatori: parla del percorso casa-scuola durante le riunioni con i genitori. 

-         Autorità: attribuisci all’assegnazione della sede scolastica e alla pianificazione del percorso casa-scuola la necessaria importanza. 

 Consigli per i conducenti 

-         Ricorda che i bambini sono imprevedibili. 

-         Rallenta. 

-         Sii pronto a frenare. 

-         Fermati completamente davanti al passaggio pedonale. 

-         Raddoppia l’attenzione in prossimità delle scuole. 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
21 min
In piazza per la giustizia climatica anche in Svizzera
Migliaia di giovani hanno partecipato alle manifestazioni di Fridays For Future
ZUGO
2 ore
Rifiuti in fiamme a causa delle batterie ricaricabili
L'incendio si è verificato a bordo di un camion della spazzatura a Zugo
SVIZZERA
3 ore
Vaccinazione: 10 milioni di dosi, 7'571 casi con effetti collaterali
Swissmedic ribadisce che le notifiche sinora analizzate non incidono sul profilo rischi-benefici positivo dei preparati
SVIZZERA
3 ore
Test Covid: esito negativo per molti
Chi chiedeva tamponi gratuiti per tutti è rimasto deluso, ma anche chi li voleva a pagamento non è soddisfatto.
SVIZZERA
5 ore
Paesi a rischio, anche Albania e Serbia sulla lista nera
Dentro anche Armenia, Azerbaigian, Brunei e Giappone. Fuori invece l'Uruguay.
SVIZZERA
5 ore
Test gratuiti solo per chi attende la seconda dose
Questa è la proposta emersa dall'odierna seduta di Consiglio federale che verrà ora messa in consultazione.
SVIZZERA
6 ore
Coronavirus in Svizzera: altri 1'502 contagi e quindici decessi in ventiquattro ore
Per 59 persone si è reso necessario un ricovero. Nelle cure intense il 23,9% dei letti è occupato da pazienti Covid
SVIZZERA
6 ore
Lotteria pro vaccino, 33enne premiata con diecimila franchi
Olivia, una 33enne zurighese, si è portata a casa una vincita di 10mila franchi.
SVIZZERA / CANTONE
7 ore
Donne incinte assalite dai dubbi: «Vaccino sì o no?»
Berna consiglia il vaccino a tutte le donne in dolce attesa a partire dalla dodicesima settimana di gravidanza.
ZURIGO
8 ore
Violento frontale, in gravi condizioni entrambi i conducenti
Per motivi ancora da chiarire, il giovane ha invaso la corsia opposta.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile