Archivio Keystone
SVIZZERA
03.08.20 - 17:540

«Le accuse contro Infantino sono infondate»

È quanto ha ribadito oggi la FIFA, che non esclude il complotto

ZURIGO - I vertici della FIFA hanno ribadito oggi in una videoconferenza le critiche per il procedimento penale aperto nei confronti del suo presidente Gianni Infantino. L'inchiesta si concentra sui temi sbagliati e non è escluso che dietro a essa si celi un complotto fra alti funzionari del calcio mondiale.

«Sarebbe più importante occuparsi prima dei vecchi casi con gravi sospetti piuttosto che dell'incontro di Infantino con il capo del Ministero pubblico della Confederazione (MPC)», ha dichiarato il vice segretario generale della FIFA, Alasdair Bell, nella videoconferenza trasmessa dalla Scozia.

Bell non ha escluso la possibilità che le accuse contro Infantino siano originate da una cospirazione di funzionari del calcio mondiale. «Sono successe cose strane», ha detto l'avvocato, senza essere più preciso. «Ci sono amici e ci sono rivali», ha aggiunto. Una caduta di Infantino potrebbe essere nell'interesse di alcune persone.

Giovedì scorso il procuratore federale straordinario Stefan Keller ha avviato un procedimento penale contro Infantino in relazione agli incontri avuti con il dimissionario procuratore generale della Confederazione Michael Lauber. L'accusa è in particolare d'istigazione ad abuso d'autorità.

L'inchiesta è diretta anche contro il procuratore dell'Alto Vallese Rinaldo Arnold, che pure avrebbe partecipato al primo incontro tra Infantino e Lauber. Keller ha inoltre chiesto la revoca dell'immunità del capo dell'MPC.

«Nessuna prova sufficiente» - La FIFA ha risposto domenica per la prima volta alle accuse, sostenendo in una nota che il procuratore straordinario Keller non ha fornito «né sufficienti indizi né una base legale chiara e giustificabile per l'apertura di un procedimento».

I controversi incontri con il procuratore generale della Confederazione Michael Lauber non erano segreti e Infantino non avrebbe violato né il diritto svizzero né il regolamento della FIFA. Trovarsi in alberghi e ristoranti - si legge ancora nella nota - è stato un desiderio del Ministero pubblico della Confederazione.

Bell ha ribadito oggi durante la conferenza stampa che Infantino non è colpevole di alcun reato e che la FIFA farà tutto il possibile per «portare alla luce la verità». Gli incontri sono serviti a scambiare informazioni e a esprimere la volontà della nuova dirigenza a cooperare con le autorità nel chiarimento delle irregolarità precedenti alla nomina di Gianni Infantino alla presidenza della Federazione internazionale di calcio.

Né Lauber né Infantino, secondo le loro stesse dichiarazioni, hanno registrazioni dei loro incontri avuti in alberghi e ristoranti. Entrambi presumibilmente non si ricordano del terzo incontro.

Il vice segretario generale non ha peraltro voluto fornire una risposta concreta sulla possibilità che, in seguito a questo caso, la FIFA possa ritirare la sua sede da Zurigo e della Svizzera. Tutto questo «non è molto incoraggiante», si è limitato a dire.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
CITTÀ DEL VATICANO
1 ora
Vent'anni al servizio del Papa tra disciplina, turni e rinunce
Vent'anni a proteggere il Santo Padre nel periodo più tragico della Chiesa. Ritratto di una professione fuori dal comune
SVIZZERA
8 ore
«Ci prepariamo a dover trasferire i pazienti»
Da domani l'Hôpital du Valais alza l'allerta al livello più alto, che implica il bisogno di aiuto esterno
FRIBURGO
9 ore
Si schianta sulla chiesa con il parapendio
La Rega ha trasportato il 27enne, vittima dell'incidente, in ospedale
SVIZZERA
10 ore
Terremoto di magnitudo 4,4 in Svizzera
L'epicentro è stato localizzato nel Canton Glarona
ARGOVIA
11 ore
L'assembramento per l'anniversario del centro commerciale fa discutere
In rete circolano le immagini di un evento tenuto sabato allo Shoppi Tivoli di Spreitenbach: «Irresponsabili».
URI
16 ore
Frana sul Susten, il passo è bloccato fino a nuovo avviso
C'è ancora rischio di nuovi smottamenti. Al momento del crollo in loco c'era una comitiva di escursionisti
NIDVALDO
19 ore
Abbandona l'auto (distrutta) in mezzo all'autostrada e fugge
Aveva avuto un incidente e ha deciso di allontanarsi. Diverse ore dopo si è però presentato in polizia.
SVIZZERA
20 ore
Affitti commerciali: non tutti hanno sofferto
Un terzo dei commerci in locazione ha conosciuto difficoltà a causa del semiconfinamento.
SVITTO
21 ore
Casa anziani lancia un appello per personale immediato
La casa di riposo Rubiswil è alla ricerca d'infermieri e «mani in grado di aiutare»
BERNA
21 ore
Coronavirus: Consiglio federale col freno a mano tirato «per paura di critiche»
Secondo il SonntagsBlick, il governo tentennerebbe per timore dell'accusa di voler istituire una "Corona-Diktatur".
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile