keystone-sda.ch (Yuri Gripas / POOL)
STATI UNITI / SVIZZERA
01.08.20 - 16:500
Aggiornamento : 20:44

Donald Trump fa gli auguri alla Svizzera

Il tycoon ha elogiato, in particolare, il ruolo di mediazione svizzero tra Washington e Teheran

Il Presidente degli USA auspica inoltre di poter rafforzare la cooperazione in un ampio spettro di priorità comuni

WASHINGTON / BERNA - Il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump, in una lettera alla Presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga, esprime gli auguri suoi e del popolo americano in occasione della festa nazionale elvetica.

Torna soprattutto a ringraziare la Confederazione per il suo importante ruolo di mediazione tra Washington e Teheran.

Nel testo, pubblicato oggi sul sito dell'ambasciata statunitense in Svizzera e Liechtenstein, l'inquilino della Casa Bianca esprime anche la sua gratitudine per i rimpatri, grazie agli sforzi elvetici, di cittadini statunitensi da tutto il mondo durante la crisi del coronavirus.

Trump auspica inoltre di poter «rafforzare le nostre relazioni commerciali e la nostra cooperazione in un ampio spettro di priorità comuni». «La mia visita di gennaio a Davos (GR) durante il Forum economico mondiale è stata un'ottima occasione per riflettere sul nostro forte legame di amicizia con la Svizzera. I nostri principi democratici condivisi, le forti relazioni economiche e gli stretti legami tra i nostri cittadini ci rendono partner naturali nella promozione dei nostri valori condivisi».

Il presidente statunitense sottolinea il «grande valore» del mandato di potenza protettrice della Confederazione per gli Stati Uniti in Iran. L'accordo, che fa di Berna una sorta di mediatore tra i due Paesi, nel 2020 compie quarant'anni, ricorda Trump, sottolineandone i benefici per Washington: «Il vostro governo resta fondamentale per garantire il rilascio degli ostaggi americani ingiustamente detenuti dal regime iraniano», si legge nella lettera.

Il presidente degli Usa aveva già ringraziato esplicitamente la Confederazione per il suo «grande aiuto» all'inizio di giugno, quando Michael White, un veterano della marina militare statunitense arrestato nel 2018 in Iran, era stato liberato da Teheran dopo 683 giorni di carcere.

Lo scambio di prigionieri mediato da Berna aveva pure portato alla liberazione di scienziati iraniani detenuti negli Usa. Contattato da Keystone-ATS, il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) aveva spiegato di non poter commentare la vicenda.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Heinz 1 anno fa su tio
Al contrario, sono 2 paesi con mentalità e valori simili, anzi non c'é paese d'Europa che ha tante similitudini con gli USA.
Heinz 1 anno fa su tio
Al contrario, sono 2 paesi con mentalità e valori simili, anzi non c'é paese d'Europa che ha tante similitudini con gli USA.
lo spiaggiato 1 anno fa su tio
Forza Trump... :-)))
Orso 1 anno fa su tio
Trump...... per favore stacci lontani!:) meno ti avvicini e meglio stiamo
navy 1 anno fa su tio
Complimenti da un essere simile era meglio non riceverli....
ciapp 1 anno fa su tio
Grazie Trump , auguri anche per la tua elezione !
miba 1 anno fa su tio
Valori condivisi? Quelli degli USA no grazie! E poi d'altra parte di valori non ne hanno nemmeno......
Ctg 1 anno fa su tio
Chissà se ne riferirà stasera la nostra tsi ( Vosti in primis) o se faranno un servizio di 10 minuti sulla crescita delle margherite in Burundi
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VAUD
30 min
«Vogliamo abbattere due lupi»
Le autorità vodesi chiedono il permesso alla Confederazione a seguito della predazione di vari vitelli
VALLESE
1 ora
Infortunio sul lavoro: morto un trentenne
L'incidente si è verificato a Zermatt: l'uomo stava effettuando un intervento su una seggiovia
VALLESE
2 ore
Evacuate le terme di Leukerbad, sei feriti
Una fuga di disinfettante ha scatenato il panico alle Alpentherme. Una persona elitrasportata in ospedale
SVIZZERA
2 ore
È stato un Primo Agosto (abbastanza) tranquillo
La polizia non ha dovuto intervenire molte volte durante la festa nazionale: «È stata una notte eccezionalmente calma».
SVIZZERA
3 ore
Covid in Svizzera, nel weekend 2'019 casi
L'Ufficio federale della sanità pubblica segnala anche 24 nuovi ricoveri e tre decessi
URI
4 ore
Axenstrasse riaperta
Da poco prima di mezzogiorno è nuovamente possibile percorrere il tratto stradale
FOTO
ZURIGO
7 ore
Iniziato lo sgombero degli attivisti di Paradeplatz
La polizia è intervenuta per disperdere i manifestanti per il clima che da questa mattina protestavano a Zurigo.
SVIZZERA / SPAGNA
7 ore
Quando la vacanza va storta: «È come essere in prigione»
Due turiste svizzere sono finite nell'Hotel-Quarantena di Ibiza
URI
8 ore
Di nuovo chiusa l'Axenstrasse
Alcuni massi sono precipitati sulla carreggiata tra Sisikon e Flüelen ieri sera.
ZURIGO
10 ore
Attivisti per il clima occupano le banche in Paradeplatz
Circa 200 persone si sono radunate all'entrata delle sedi di UBS e Credit Suisse questa mattina.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile