Keystone
BERNA
01.08.20 - 14:450

Brunch in fattoria ridotto, ma registra il "tutto esaurito"

Molte aziende agricole hanno rinunciato all'iniziativa per la pandemia. Ma chi ha lavorato ha avuto un buon riscontro.

BERNA - La 28esima edizione del brunch in fattoria, ormai un appuntamento imperdibile della Festa nazionale, ha dovuto fare i conti con il nuovo coronavirus. E molte aziende agricole hanno alzato bandiera bianca: quest'anno, infatti, in tutta la Svizzera sono state in meno di 150 a offrire specialità locali agli ospiti contro le oltre 350 dell'anno scorso.

In un comunicato diramato oggi, l'Unione svizzera dei contadini spiega che numerose aziende hanno rinunciato all'evento per le misure di protezione anti-Covid-19 che avrebbero dovuto approntare. Ma il grande interesse per il brunch si è confermato.

Visto che i posti per il pubblico sono risultati assai meno numerosi, molte fattorie hanno comunicato il "tutto esaurito" molto prima degli scorsi anni, si legge nella nota.

Come spesso accade, alle prelibatezze del territorio cede anche qualche consigliere federale. Il "ministro" dell'economia Guy Parmelin oggi ha allietato le papille gustative nell'azienda Plankis della famiglia Salis, a Coira.

Il brunch in fattoria, secondo gli organizzatori, ha fra gli altri scopi quello di costruire un ponte fra città e campagna.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
SAN GALLO
8 ore
«Uccidere la propria figlia, come si può arrivare a questo?»
È un quartiere sotto choc quello che questo pomeriggio ha appreso del delitto compiuto da un padre di 54 anni.
VAUD / FRANCIA
8 ore
Uccise una prostituta, ora ha deciso di ricorrere
L'uomo era stato condannato a 30 anni di prigione per il brutale omicidio di una giovane rumena a Sullens.
SVIZZERA
14 ore
Epidemia di femminicidi in Svizzera: «I numeri parlano da soli»
I casi registrati nel 2021 sono ormai saliti a 23, in crescita significativa rispetto allo scorso anno.
SVIZZERA
14 ore
Migranti maltrattati: «Siamo intervenuti»
Sospesi 14 addetti alla sicurezza dei centri per richiedenti asilo. Ma per la Sem «sono casi circoscritti»
SAN GALLO
15 ore
Uccide la figlia e si toglie la vita
Un 54enne e una dodicenne sono stati trovati morti in un'abitazione di Rapperswil-Jona
SVIZZERA
16 ore
«Le accuse di tortura sono false e ingiustificate»
Secondo un'indagine esterna, i diritti dei richiedenti l'asilo nei centri federali vengono generalmente rispettati.
FOTO
BERNA
17 ore
«Un brivido mi scorre lungo la schiena»
Nella notte due bambini sono morti a Leuzigen a causa di un incendio.
SVIZZERA
17 ore
Nel weekend meno di 800 casi al giorno
Sono stati effettuati 63'205 tamponi. Il 3,7% è risultato positivo al coronavirus
SVIZZERA
18 ore
Pass o no? Sciatori nella nebbia
Certificato sì o no? Berna non ha ancora deciso. E gli operatori sciistici si infervorano
SAN GALLO
19 ore
«Il Consiglio federale ha tradito il paese»
Sotto la lente delle autorità le affermazioni che un granconsigliere UDC svittese ha fatto sabato a Rapperswil-Jona
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile